NEL VIDEO: I CARRI ARMATI ISRAELIANI AFFRONTANO L’IRA DEI COMBATTENTI DI HAMAS A GAZA

I combattenti palestinesi nella Striscia di Gaza continuano a opporre una feroce resistenza, infliggendo gravi perdite alle Forze di difesa israeliane (IDF).

Il 31 gennaio, l’ala militare del movimento Hamas, le Brigate Izz ad-Din al-Qassam, ha diffuso un video che mostrava i suoi combattenti prendere di mira i principali carri armati, bulldozer e mezzi corazzati israeliani con granate lanciate a razzo nella zona di Tell al-Hawa. distretto a ovest di Gaza City, nel nord di Gaza. Almeno un carro armato Merkava 4M è stato completamente distrutto.

Un altro video diffuso dal gruppo mostra i recenti scontri nei campi profughi di al-Maghazi e al-Breij nel centro di Gaza, dove sono stati colpiti anche diversi carri armati e altri veicoli.

Anche le Brigate al-Quds, l’ala militare della Jihad islamica palestinese – la seconda fazione armata più grande di Gaza – hanno pubblicato il 31 gennaio un video che mostra i loro combattenti bombardare con mortai raduni e posizioni dell’IDF nel centro di Gaza.
Vale la pena notare che l’IDF ha annunciato la morte di quattro soldati il ​​31 gennaio, tra cui un comandante dell’unità d’élite Shaldag dell’aeronautica israeliana.

Dall’inizio delle operazioni di terra all’interno della Striscia, almeno 224 soldati israeliani sono stati uccisi (dato ufficiale).Secondo quanto riferito, più di 12.000 altre persone (militari IDF) sarebbero rimaste ferite.

Durante le prime settimane delle sue operazioni di terra, l’IDF ha occupato gran parte del nord di Gaza. Tuttavia, in seguito ritirò la maggior parte delle sue forze da lì e spostò l’attenzione sulle parti centrali e meridionali della Striscia. Attualmente, le battaglie più intense si stanno svolgendo nella città meridionale di Khan Younis.

Un altro video diffuso dal gruppo mostra i recenti scontri nei campi profughi di al-Maghazi e al-Breij nel centro di Gaza, dove sono stati colpiti anche diversi carri armati e altri veicoli.

Tutto sommato, Israele deve ancora raggiungere alcuno degli obiettivi dichiarati. Hamas è ancora pesantemente armato e al comando e finora nessuno degli ostaggi israeliani è stato liberato dalle forze armate (IDF).

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

10 commenti su “NEL VIDEO: I CARRI ARMATI ISRAELIANI AFFRONTANO L’IRA DEI COMBATTENTI DI HAMAS A GAZA

  1. C.V.D. Nonostante la sproporzione di forze, i combattenti eroici dell’Asse tengono in scacco uno degli eserciti più
    forti dell’occidente. L’impero dei cowboys non ha capacità militari da far paura. La Tendenza delle sconfitte eterne continua.

  2. I seguenti dati sono presi da Wikipedia:
    Guerra in Vietnam: “Perdite … Stati Uniti: 58.272… feriti 303.644”
    Il rapporto morti-feriti e’ di: 1 a 5,2.
    Guerra in Afganistan: “Perdite… Coalizione: 3.541 soldati uccisi, … 23 348+ soldati feriti”
    Rapporto morti-feriti: 1 a 6,7.
    Guerra in Iraq: “Perdite… USA 4.396, … feriti USA 31.582”
    Rapporto morti-feriti: 1 a 7,2
    Di queste tre guerre, simili a quella attuale contro Gaza perche’ sono state guerre di invasione, casa per casa, il rapporto tra soldati morti e feriti, cioe’ la media, e’: Un soldato morto ogni 6,4 feriti.
    Se viene dichiarato che i feriti (come leggiamo nell’articolo) sono 12.000 ne consegue che i morti tra i militari israeliani sono circa 1.800, non 220.
    David Oren Baruch e’ il direttore del Mount Herzl Military Cemetery, e in data 19 novembre 2023 ha affermato: “Stiamo attraversando un periodo in cui ogni ora c’è un funerale, ogni ora e mezza un funerale, … Solo nel cimitero di Mount Herzl abbiamo seppellito 50 soldati in 48 ore.”

    1. Questi paragoni non hanno senso, qui si combatte in ambiente urbano in un area di pochi km quadrati come puoi paragonarlo al Vietnam o all Afganistan?

      1. In Afghanistan morirono molti di più yankees, difatti nel conteggio non sono menzionati i mercenari ma solo i soldati regolari…………… anche in Iraq!

    2. Le cifre ufficiali anglosassoni dei morti nelle loro guerre NON SONO ATTENDIBILI. Dato che sono bugiardi di natura …… Per la guerra in Vietnam, a Kissinger è sfuggita una cifra che va BEN OLTRE ciò che dichiarano ufficialmente !
      Nell’Israele si ripete il racconto. Comunque intellettuali israeliani parlano di tre volte i morti dichiarati,

    3. In Afghanistan purtroppo sono morti un milione di mujahiddin in 20 anni, ……… battaglie, bombardamenti indiscriminati ( che provocarono ancora più morti tra i civili ), e continui attacchi dei martiri leoni di Allah con il sorriso sulle labbra che non lasciavano riposare gli invasori. GRANDE AFGHANISTAN, SINDABAD EMIRAT!

  3. E’ incredibile come con pochi mezzi, RPG autoprodotti e qualche mortaio, questi coraggiosi distruggano o danneggino i “potenti” mezzi degli ebrei.

    Se i combattenti di Hamas avessero qualche sistema d’arma moderno in più e in quantità sufficienti, droni d’attacco e ATGM, gli ebrei sarebbero gia tutti a battere la testa sul muro del pianto …

    Cari saluti

  4. Con il dovuto rispetto per tutti, naturalmente, voglio rispondere alle vostre annotazioni.
    Mi sembra che le tre guerre che ho citato siano paragonabili alla strage che Israele sta compiendo in Gaza perche’ li come qui si e’ combattuto casa per casa, “boothe on the ground”. e questo, lo sappiamo, comporta un alto numero di perdite umane. Se poi i morti in queste tre guerre sono stati un numero maggiore questo non fa che convalidare la mia tesi (cioe’ quello che penso io) che in questa aggressione di Gaza se i media israeliani dichiarano che ci sono 12.000 feriti tra le forze armate israeliane ne consegue che i morti sono circa 1.800. E’ una stima naturalmente, ma posto che i dati ufficiali non sono mai attendibili in questo modo si puo’ avere un’idea del numero delle vittime, basandosi su situazioni simili avvenute in passato.

  5. Grandi, grandissimi i combattenti delle brigate Al Qassam e Al Quds ! Nonostante l’enorme inferiorità di armi e mezzi questi video dimostrano che il coraggio e la motivazione dimostrata dai combattenti palestinesi possono fare molto, moltissimo ! Dalla resistenza palestinese (ma anche yemenita, irachena, iraniana, siriana e di Hezbollah,) viene una grandissima lezione per tutti i popoli del mondo ! La loro resistenza è ammirevole e resterà impressa per sempre in tutti noi ! Nonostante l’imponente schieramento di forze, e il supporto USA, i sionisti non prevarranno !

  6. In questa guerra vo sono stati già troppi morti , un numero che fa’ rabbrividire , più di 300 vittime nel giro di pochi mesi , L esercito Israele deve darsi una svegliata , è un numero inaccettabile. Sarebbe ora di cominciare a bombardare seriamente il nemico invece di mandare al macello tutti quesì poveri soldati….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM