L’UCRAINA ATTACCA LA RUSSA BELGOROD CON MISSILI TOCHKA-U, RAZZI HIMARS E DRONI

Le difese aeree russe hanno respinto il 1° giugno una serie di attacchi missilistici, missilistici e droni ucraini che hanno preso di mira la regione di Belgorod.

In dichiarazioni separate, il ministero della Difesa russo ha affermato che due missili balistici tattici Tochka-U di fabbricazione sovietica e 11 droni suicidi sono stati intercettati sopra Belgorod tra la mattina presto e il pomeriggio. Ha anche riferito dell’intercettazione di un drone sulla regione di Bryansk.

I media russi hanno anche riferito di diversi attacchi con razzi a guida di precisione GMLRS di fabbricazione americana, tipicamente lanciati da M270 MLRS o dai sistemi M142 HIMARS, su Belgorod. La maggior parte dei razzi, compresi quelli armati con testate a grappolo, sono stati intercettati con successo dalle difese aeree russe.
Il governatore Vyacheslav Gladkov ha riferito di alcune perdite materiali in diverse parti di Belgorod e ha detto che un civile è stato ferito nell’insediamento di Shebekino.
Attacchi ucraini/Nato anche sulla Crimea e Mriupool

L’Ucraina ha lanciato missili ATACMS contro la Crimea e Mariupol
Sul territorio di Mariupol, della regione settentrionale dell’Azov e della Crimea, è stato registrato l’uso di missili balistici operativo-tattici MGM-140A/B ATACMS Block I/IA e MGM-168, missili tattici a bassa quota R-360 Neptune e diverse dozzine di veicoli aerei kamikaze senza pilota. Lo riferisce la risorsa informativa “Armi russe”.

Si presume che l’obiettivo principale degli attacchi siano le strutture nella direzione operativa di Mariupol (ON), dove il nemico ha utilizzato i sistemi missilistici ATACMS Block IA. I sistemi di difesa aerea Buk-M3 hanno intercettato con successo i missili su traiettorie discendenti, riducendo la probabilità di distruzione e vittime.

Quello che è abbastanza notevole, nello stesso tempo, a una distanza relativamente breve dalla Crimea, c’era un apparato di ricognizione americano nel cielo, che, molto probabilmente, ha corretto l’attacco.

All’inizio di questa settimana, diversi media occidentali hanno riferito che Washington ha dato il via libera ad attacchi “limitati” con armi di fabbricazione americana a scopo di controfuoco solo a Belgorod per aiutare l’Ucraina a respingere l’operazione di terra russa in corso in direzione di Kharkiv.

L’esercito russo ha lanciato l’operazione a Kharkiv il mese scorso in risposta a una serie di attacchi ucraini a Belgorod e nelle regioni limitrofe che hanno ucciso e ferito decine di civili.

Fonte: Agenzie

Traduzione: Luciano Lago

11 commenti su “L’UCRAINA ATTACCA LA RUSSA BELGOROD CON MISSILI TOCHKA-U, RAZZI HIMARS E DRONI

  1. “Quello che è abbastanza notevole, nello stesso tempo, a una distanza relativamente breve dalla Crimea, c’era un apparato di ricognizione americano nel cielo, che, molto probabilmente, ha corretto l’attacco:” proprio quello che non capisco. Questa non è “assistenza” o appoggio logistico, questo è coordinamento, puntamento, pianificazione, direzione di attacchi, operazioni belliche, tattiche e strategie, con cui gli atlantisti conducono la loro – loro! Non di altri – guerra contro la Federazione Russa. Stando così le cose, il governo e l’esercito russo ha tutto il diritto, sulla base alle leggi di guerra e il dovere, di fronte al popolo russo, di colpire quelli che sono obiettivi strategici: abbattete quegli uccelli del malaugurio! Polverizzate, squagliate, vaporizzate i bastardi yankee di merda! Non perdete tempo! Vanno annientati prima di subito!

  2. L’ipocrisia degli Usa non va accettata.Definire “limitati” gli attacchi che sta scatenando sul suolo russo non giustifica l’aggressione che gli Usa stanno facendo con armi che hanno inviato che hanno la capacità per colpire il suolo e la popolazione russa, aggressione ingiustificata visto che non è stata dichiarata guerra contro gli Usa da parte della Russia ne verso altro paese europeo, aggressione di cui la Russia ha diritto di difendersi.

  3. Che i russi siano superiori alla Nato, nonostante le tecnologie cosiddette superiori, e’ un dato di fatto. Ma tale superiorità non sarà infinita. Preso o tardi, americani ed inglesi possederanno la tecnologia ipersonica, la distruzione raggiungerà il territorio russo. Se vogliono evitarlo devono abbattere i veivoli americani awacs, che siano Uav od aerei guidati da umani. Come fanno gli Houti. E aggiungo, abbatterei anche i loro satelliti spia come quelli dell’ ebreo Musk. E’ l’ unico vero appunto che si può fare a Mosca. Tutto il resto sono idee bislacche.

  4. Siamo sempre alle solite. Riocognizione usa/nato e bombardamenti .. come mai non disturbano con le strumentazioni EW la trasmissione e il volo di questi velivoli?

    1. Sicuramente lo stanno già facendo. Ma non è facile coi veivoli in alta quota. Più efficace l’ abbattimento alla Yemenita. Saluti.

  5. L’impero del male assoluto sente il fiato sul collo di una sconfitta sul campo di battaglia che non può permettersi, vede che i suoi troll ukro-nazi non ce la fanno e non ce la faranno, nonostante le “iniezioni di soldi e armi (insufficienti) e quindi alza l’asticella e usa abbondantemente il terrorismo, spesso contro i civili, per infliggere danni alla Federazione Russa, mostrando di essere disposto a tutto, a ogni nefandezza, a ogni azione criminale, anche al rischio di conflitto nucleare, ormai l’impero del male non mostra più limiti alla barbarie.

    Cari saluti

  6. Capisco la rabbia, ma non è ancora il momento. Devono maturare ancora le condizioni giuste i dispositivi di difesa e di attacco a terra in aria e nello spazio. Secondo me la Russia con la Cina stanno procedendo. Nel 2014 la Russia non era pronta a fronteggiare una guerra in Ucraina e si è limitata a riprendersi la Crimea ed a controllare la situazione nel Donbas. Ma quando nel 2022 si è sentita pronta ha calato sul tavolo le sue richieste avvertendo che ne andava di mezzo la propria sicurezza e niente e nessuno avrebbe mai potuto permettersi di di minacciarla ai suoi confini. E alla risposta picche ha fatto scattare con cognizione di causa la sua reazione militare. Ora sta accadendo più o meno la stessa cosa: l’escalation dell’occidente prosegue e le provocazioni anche, ma la preparazione al peggio da parte della Russia va di pari passo e il tempo gioca a suo favore. Quando la Russia sarà pronta farà ciò che deve fare.

    1. Concordo parola per parola. Spero non troppo tardi, evitando così attacchi devastanti in un prossimo futuro. Saluti Agostino.

      1. Il tossico criminale è un alleato prezioso dei Russi,spende e spande i soldini che noi deficenti gli mandiamo.Aiutato dalla sua metà e il resto del suo governo..

  7. Putin procede risparmiando il più possibile le vite dei soldati, sa che la bolla creata da Washington può scoppiare da un momento all’altro. Inoltre se deve arrivare a novembre in questo modo deve risparmiare le armi. Io al suo posto cercherei in tutti i modi di far sparire uno dei tre nemici dell’umanità, il comico tossico e criminale, piuttosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM