Zelenskyj non negozia con la Russia, temendo l’esecuzione

Nihon Keizai: Zelenskyj non negozia con la Russia, temendo l’esecuzion
Tokyo , 17 settembre 2023, 06:21 – IA Regnum. Se il leader ucraino Vladimir Zelenskyj accetterà comunque una soluzione pacifica del conflitto con la Russia, verrà giustiziato
. Per paura della sua vita, non ha fretta di farlo.

Soldati ucraini spossati

Allo stesso tempo, il capo del regime di Kiev sa che gli Stati Uniti non permetteranno la resa dell’Ucraina. Questa è l’opinione del capo analista del ministero degli Esteri giapponese, Masaru Sato .
Zelenskyj sa che se mette fine alle ostilità verrà impiccato, quindi andrà fino alla fine. Allora almeno lui e la sua famiglia potranno scappare”, ha detto Sato a Nihon Keizai.
l diplomatico ritiene che un conflitto militare prolungato provocherà una spaccatura ancora maggiore, ed è probabile che l’operazione speciale possa finire esattamente come vuole la Russia.

Come riportato da Regnum , il segretario del Consiglio di sicurezza e difesa nazionale dell’Ucraina (NSDC), Alexey Danilov, alla luce delle dichiarazioni pessimistiche dei media stranieri riguardo alle autorità di Kiev e al fallimento delle forze armate ucraine, ha pubblicato un articolo su la pubblicazione dell’Ukrayinska Pravda intitolata “Svolta strategica”. Danilov ha presentato una serie di raccomandazioni ai paesi occidentali su come aiutare l’Ucraina.
Le truppe di Kiev sono cadute in una trappola mortale chiamata “sacco” nella regione di Rabotino nella regione di Zaporozhye. Ne ha scritto un editorialista della Mysl Polska .

La popolazione ucraina, il cui numero viene accuratamente nascosto dalle autorità, è a rischio di completa estinzione, ritiene Masaru Sato.

Fonte: Regnum.ru

Traduzione: Sergei Leonov

5 commenti su “Zelenskyj non negozia con la Russia, temendo l’esecuzione

  1. Il comico cocainomane preferisce arricchirsi piuttosto che rischiare la pelle ; agli ucraini che non vogliono morire non resta che arrendersi ai russi dato che evidentemente non riescono ad ammutinarsi, a fare un colpo di stato militare.

  2. Qualcuno ha sostenuto che i sionisti volevano fare fuori gli ucraini per trasferire lì la popolazione dell’entità sionista, che nella Palestina occupata se la sta vedendo brutta e sta scappando a causa dell’inflazione fuori controllo, della grave crisi economica, del ridursi dei finanziamenti estorti a governi ed aziende occidentali ormai al collasso, avere il controllo di giganteschi fondi di investimento come Blackrock, Vanguard e KKR non serve a molto quando le economie che controllano sono già state scorticate per decenni allo scopo di mantenere l’entità sionista.
    In realtà nonostante i numeri ottimisti dati dal demografo e ballista capo di Israele, Sergio della Pergola, gli ebrei sia nel mondo che nell’entità sionista sono in drastica diminuzione, nell’entità sionista vengono dati oltre 7 milioni di ebrei tra il Mediterraneo e il Giordano contro un eguale numero di arabi, ma in realtà uno se non due milioni di ebrei israeliani vivono all’estero, ed un altro milione forse sono ebrei che hanno la cittadinanza israeliana ma in Palestina non ci sono o quasi mai vissuti.
    Inoltre il 50% del milione scarso di ebrei europei, perlopiù molto anziano, ha un coniuge o partner non ebreo, e negli USA questa percentuale sale al 75%, e pure qui si tratta di ebrei perlopiù anziani.
    Questo vuol dire che le nuove generazioni sono ebree solo per metà o per un quarto, e infatti fuori dalla Palestina occupata non trovano più nessuno che vuole fare il rabbino.
    Quanto all’estinzione voluta, forse solo per vendetta dei pogrom perpetrati dalle Centurie Nere zariste, degli ucraini ormai ci siamo, stanno reclutando perfino i sedicenni e le donne incinte.
    Probabilmente i funzionari che gestiscono il regime di Kiev, visto il loro livello di satanismo anche contro le chiese ortodosse, vengono perlopiù dall’entità sionista.

  3. A questo punto bisognerà invadere tutta l’Ukraina e farla tornare territorio Russo come un tempo, e non permettere ai responsabili di godersi i soldi ricevuti massacrando il popolo Ukraino.

  4. Zelensky, profughi ucraini potrebbero diventare violenti se non ci aiutate. Persino i cani sanno che non devono mordere la mano che li nutre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM