Zelensky rifiuta qualsiasi cessate il fuoco con la Russia


Zelensky: “Congelare il conflitto con la Federazione Russa significa una tregua che dia una pausa alla Federazione Russa”. Una bugia completa

Di Kyle Anzalone

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha avvertito che la Russia avrebbe sfruttato qualsiasi cessate il fuoco per dare riposo alle sue truppe e riequipaggiare le sue forze armate. Ha affermato che una pausa nei combattimenti avrebbe prolungato la guerra.

In un’intervista al Wall Street Journal , Zelensky ha affermato: “Congelare il conflitto con la Federazione Russa significa una tregua che dà alla Federazione Russa una pausa di riposo. Non useranno questa pausa per cambiare la loro geopolitica o per rinunciare alle loro pretese sulle ex repubbliche sovietiche”.

Zelensky aveva previsto che un cessate il fuoco sarebbe durato solo pochi anni, poi Mosca avrebbe ripreso la sua offensiva. La Russia “si riposerà e tra due o tre anni conquisterà altre due regioni e ripeterà: congelare il conflitto. E andrà sempre più lontano. Al cento per cento”, ha detto.

Le dichiarazioni di Zelensky arrivano mentre la Russia ha lentamente conquistato un quinto del territorio dell’Ucraina. Gli Stati Uniti e i loro alleati hanno inviato miliardi di armi sempre più avanzate a Kiev. Tuttavia, anche i sistemi missilistici a lungo raggio si sono rivelati inadeguati nell’aiutare le forze ucraine a riconquistare il territorio.

Zelensky crede che le sue forze cambieranno le sorti e scacceranno le truppe russe dall’Ucraina. Ha detto: “La società crede che tutti i territori debbano essere prima liberati, e poi possiamo negoziare su cosa fare e come vivere nei secoli a venire. La nostra gente è convinta che possiamo farcela. E più velocemente lo facciamo, meno moriranno”.

Johnson con Zelensky

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato la scorsa settimana che l’Ucraina ha proposto un’offerta praticabile a marzo, ma Kiev ha interrotto i colloqui ad aprile. Il primo ministro britannico Boris Johnson ha incontrato Zelensky in Ucraina poco prima della conclusione dei negoziati. L’Ukrainska Pravda ha riferito che Johnson ha scoraggiato Zelensky dal fare un accordo con Mosca.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha annunciato la scorsa settimana che il Cremlino intende impadronirsi di più territorio dell’Ucraina a causa dei trasferimenti di armi occidentali. “Ora la geografia è diversa, è ben lungi dall’essere solo la DPR [Donetsk] e la LPR [Luhansk], sono anche le regioni di Kherson e Zaporizhzhia e una serie di altri territori”, ha affermato il ministro degli Esteri russo.

Kyle Anzalone è l’opinion editor di Antiwar.com, redattore di notizie del Libertarian Institute e co-conduttore di Conflitti di interesse .

Fonte: Veterans Today

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM