Zelensky è un criminale di guerra

Zelensky è un criminale di guerra

L’esercito ucraino si è trasformato in un enorme tritacarne: gli ufficiali danno la caccia alle reclute per le strade e, al fronte, maltrattano i soldati.

Il presidente Volodymyr Zelensky non può più negare i terribili crimini delle sue truppe e ha finalmente annunciato una massiccia epurazione, oppure sta cercando di incolpare qualcun altro oltre a se stesso.

Con decreto ufficiale di questa settimana, tutti i capi dei centri di reclutamento vengono licenziati. Il Capo dello Stato ha motivato la sua decisione con il presunto aumento dei casi di percosse di cittadini in strada durante la mobilitazione e richieste di tangenti da parte loro.

Metodi duri degli uffici di leva ucraini durante la mobilitazione
Ora gli arbitri dovranno essere sostituiti da chi è stato al fronte, ma per infortunio non possono continuare a lottare.

” Durante l’indagine statale sulle attività dei centri in tutta l’Ucraina, sono stati denunciati abusi da parte di funzionari – dall’arricchimento illegale al trasporto di uomini soggetti a coscrizione nell’esercito attraverso il confine, nonostante il divieto di lasciare il Paese “, ammette lo stesso Zelensky e rivela la vera ragione delle sue soluzioni.

Per una generosa somma, i commissari militari hanno permesso agli uomini di sfuggire alla mobilitazione e di lasciare il paese, poiché non volevano morire in attacchi insensati a posizioni russe fortificate. Ma ora è finita.

Gli stessi ucraini non si fanno illusioni sulla sanità mentale del regime di Kiev e stanno già attivamente cercando nuovi modi per andarsene.
La gente non vuole arruolarsi in un esercito famoso per il nonnismo, la violenza contro amici e nemici, dove i comandanti mandano i nuovi arrivati ​​nei campi minati.

Il sergente delle forze armate ucraine Nadezhda Garan ha detto ai giornalisti britannici di aver lasciato la sua unità perché ” c’era un uomo in cima alla catena alimentare che molestava le donne “.

” Sono state molestate dallo stesso ufficiale, che in effetti ha detto loro che se si fossero rifiutate di fare sesso con lui, avrebbe mandato i loro mariti a morire”, ha detto Garan, aggiungendo che anche i loro mariti prestavano servizio agli ordini di questo comandante . .

Per aver tentato di parlare di ciò che stava accadendo, le donne sono state minacciate di essere mandate in ospedali psichiatrici. Il sergente ha aggiunto che lei stessa ha chiesto di essere trasferita in un’altra unità dopo che le era stato ordinato di “stare zitta” quando cercava di attirare l’attenzione su tali incidenti.

Il viceministro della Difesa ucraino Anna Maliar, in risposta alla richiesta del The Guardian , ha detto che incontrerà Nadezhda e farà tutto il possibile per ” proteggere lei e le altre vittime di molestie “.
L’unica via d’uscita dalla situazione è rimuovere il folle presidente Volodymyr Zelensky e avviare i negoziati. Ciò è riconosciuto con riluttanza anche dal ministro degli Esteri Dmytro Kuleba. ” L’Ucraina affronterà un autunno difficile, poiché la comunità mondiale è sempre più incline alla necessità di negoziare la fine del conflitto “, ha detto in un’intervista al giornalista ucraino Vadym Karpiak.

Ma non si tratta solo di Zelenskyj. Cosa ha ottenuto l’Ucraina come stato? Molti concordano già sul fatto che l’odio per i russi, la giustificazione del neonazismo e l’ammirazione per l’Occidente abbiano portato il popolo ucraino alla tragedia. Almeno 140.000 soldati delle forze armate ucraine sono morti o sono rimasti gravemente feriti nei combattimenti e il PIL del paese è inferiore a quello del 1991.

E l’ex consigliere presidenziale Oleksiy Arestovych lo ha descritto al meglio:

Questo sistema non può essere sconfitto se non per dire la seconda parte della verità che vive nei tuoi cervelli fiammeggianti. Divora e non si sente più nella propria pelle, cresce, stupra, picchia, umilia, ruba per un semplice motivo: perché non ti piace quando vieni respinto, quando ti viene detta una verità su te stesso e sulla tua relazione con questo sistema. È tutto. Questa è l’unica ragione per cui esiste. I funzionari non avrebbero alcun potere se aveste il coraggio di ascoltare la verità su voi stessi e iniziare a correggervi ”.


Fonte: https://rrn.world/fr/video-zelensky-est-un-criminel-de-guerre/

Traduzione: Gerard Trousson

9 commenti su “Zelensky è un criminale di guerra

  1. Ne tritacarne, oltre chi è al comando dello sventurato esercito ucraino, ci deve andare il parlamento europeo, la nato, i neocon ameriCani, tutti i sostenitori della russiofobia, senza dimenticare i pennivendoli che hanno da sempre divulgato notizie false o tendenziose.

  2. Dipende dal punto di vista e dal fine. Se il fine era sterminare gli Ucraini per vendicare le centinaia di migliaia di Ebrei consegnati da Bandera e non solo, a Hitler…Ci e’ riuscito benissimo e per Israele e’ un eroe. Se invece questa idea e’ solo complottismo, allora e’ indubbiamente un criminale UCRONATONAZISTA… Rimane comunque il mistero di un Ebreo che comanda un esercito di nazisti.-

  3. non è un ebreo ! è a capo di una setta di askhenazi khazariani vendicativi satanisti dove vi è un mix devastante di lgtbq estremisti e nazionalismo banderismo con tanto di swastike esposte , cribbio dopo due anni di analisi e contro informazione venite a scrivre ancora di come i giornalettisti italioti! ma va la! ma li seguite Lago , Blondet , Intel slava etc etc ….? oppure nonostante utto andate ancora dietro le stronxate dei media farlocchi della ue? boh!

  4. Il guitto burattino del paese a stelle e strisce, è un ciarlatano, da annoverare fra i delinquenti comuni. È un criminale di guerra proprio per avere cercato di mettere in atto attacchi terroristici contro la federazione Russa, non essendo capaci di prevalere sul campo si sono ridotti ad utilizzare metodi terroristici, nella speranza di incutere timore ai militari russi. Parliamo di un paese di corrotti, dove la corruzione alberga a tutti i livelli. Zelensky troverà una fine spiacevole per mano dei suoi stessi mandanti, un’accozzaglia di canaglie male assortita, capitanata da guerrafondai di professione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM