Zelensky e la sua giunta sull’orlo di una crisi nervosa


di Luciano Lago
La situazione critica in cui si trova l’Ucraina, con il fallimento della sua controffensiva, sta facendo precipitare le cose e lo stesso premier ucraino, l’ex comico Zelensky, si trova sull’orlo di una crisi nervosa.
Zelensky punta il dito contro gli statunitensi per incolpare questi della sconfitta. Sembra che l’ex comico abbia perso la pazienza e la fiducia negli alleati e in particolare del presidente John Biden. Lui non si fida più di quanto gli avevano promesso e inizia a fare le sue rimostranze ai patrocinatori occidentali.

Zelensky ha qualificato i generali USA come idioti e da questo si è visto quale sia il grado di esaurimento nervoso dell’ex comico che sente il terreno franare sotto i piedi. Le accuse e le recriminazioni, che prima si mantenevano nell’ombra, adesso emergono pubbliche e creano un terremoto politico… I responsabili del fallimento dell’esercito ucraino vengono messi sotto accusa dalla stampa statunitense ed è iniziato il gioco del rimpallo delle responsabilità.
La stampa incontrollata, che fino a poco tempo prima stava nascondendo le tensioni, adesso le lascia fuoriuscire senza controllo.
Il regime di Kiev teme di essere presto sacrificato per gli interessi degli USA come accaduto in passato per altri alleati di Washington, tanto che negli USA i massimi responsabili politici e militari sono bloccati in una lotta di potere interna di tutti contro tutti.
L’occidente ormai non può più negare e tappare il sole con la mano, l’occidente non può smentire che dentro la sua coalizione si stia sgretolando il patto di fiducia esistente fino ad oggi. L’affanno della Nato e degli Stati Maggiori di sconfiggere Mosca sta producendo un risultato opposto rispetto alle previsioni.
I timori di Zelensky sono più che giustificati e l’abbandono da parte della Nato è più che evidente lasciando il paese in una difficile situazione, nonostante la consegna massiccia di armi e attrezzature.

Carri armati ucraini distrutti dall’artiglieria russa
I media USA parlano ora senza infingimenti sul fallimento delle forze ucraine, tanto da NYT al Washington Post e segnalano che gli ucraini hanno la colpa di questo fallimento per non aver saputo utilizzare le armi e le tecniche suggerite dagli occidentali. Le critiche non si nascondono e la stessa CNN mette il dito nella piaga accusando l’esercito ucraino di scarsa efficienza, di essere malato di burocrazia e di mentalità arretrata, oltre a mancanza di coordinamento dei quadri di comando. Inoltre segnalano una mentalità sovietica tra i comandanti che ha causato enormi perdite senza precedenti, perché questi sapevano che il contrattacco, fatto nel modo in cui lo hanno fatto, era destinato a tali enormi perdite, come poi è avvenuto.
La cosa più sorprendente è che gli assessori USA, secondo il WSJ, già sapevano che il contrattacco non avrebbe avuto successo. Incluso il generale Mark Miley, fin da Novembre 2022, aveva ammesso della necessità di ottenere un cessate il fuoco e successivamente arrivare a un negoziato, per aspettare almeno un anno per una nuova controffensiva.

Gen. Mark Milley


Il problema è che, mentre l’ Ucraina si esaurisce nel conflitto, le forze russe si sono fortificate considerevolmente con il reclutamento di altri 300 mila soldati e l’apparato industriale militare che lavora a pieno ritmo. Mosca si prepara al contrattacco finale e la situazione diventa sempre più critica. Un incontro tra una Ucraina esausta e un Occidente incapace di fornire valido supporto diventa fatale per le sorti del conflitto ucraino.
Zelensky aspetta disperatamente il risultato dai negoziati in Arabia Saudita ma l’orologio del tempo corre e il destino dell’Ucraina non sembra promettere alcuna possibilità di successo. Ci si chiede se potrà il paese sopportare altro tempo fino a ottenere una via d’uscita.
Al momento le due uniche opzioni percorribili per l’Ucraina sono sconfitta o pace negoziata.

Nel frattempo la Russia si prepara per una guerra prolungata con un apparato produttivo che sosterrà lo sforzo per molto tempo. I costi della guerra sull’Ucraina, hanno esercitato una pressione non indifferente ma la Russia ha incrementato la sua produzione industriale e le sue esportazioni. Questo sforzo bellico ha portato sì a un deficit di bilancio ma al momento la Russia mantiene la sua capacità di sostenere lo sforzo bellico ancora per un periodo indefinito.
La stessa cosa non vale per l’Ucraina e questo, per la giunta di Kiev e per l’ex comico Zelensky, equivale al suono di una campana a morto. Tale situazione spiega il nervosismo incontrollato del personaggio che tanto piaceva alle cancellerie occidentali. Adesso sembra che inizi a non piacere più.

15 commenti su “Zelensky e la sua giunta sull’orlo di una crisi nervosa

  1. E’ dalla guerra 1914-18 che gli eserciti hanno capito l’ importanza dell’ aviazione in una guerra. Strano che i generali Ukra – Washington non ci siano ancora arrivati. O forse nella povera Ucraina centra che a mostrare il petto contro l’ artiglieria nemica siano dei poveri “goym” mentre a dare gli ordini siano i “superiori”…

  2. Anch’io voglio dire qualcosa sulla Operazione Speciale Militare iniziata il 24 febbraio 2022. Credo che il 25 febbraio 2022 i nazisti-liberisti-falsi democratici amerikani degli Stati Uniti d’America sarebbero subito intervenuti se fossero stati dei veri guerrieri dalla parte giusta. Siccome essi sono figli di puttana da oltre 267 anni in cui hanno scatenato oltre 250 guerre e le hanno perse tutte , quindi non sono guerrieri ma solo assassini in divisa a tutti i livelli e per di piu decorati con medagli d’oro per aver commesso gli orrendi crimini in giro per il mondo…Viet Nam..Laos …Hiroshima ..Nakasaki …Iraq…..Libya…Afghanistan…ect.ect…un elenco lungo. Percio il mio amico Vladimir Putin che tanto apprezzo sta facendo una grande cazzata nel fare il gioco della melina nella terra puzzolente del nazismo piu feroce mai esistito…gestito in particolare dagli assassini spietati ddello SBU….del quale si conoscono gia nomi e cognomi….anche per loro è gia pronta Piazzale Loreto…dicevo che il mio amico Putin sta giocando ….e mi chiedo cosa aspetta a scatenare un vero inferno nella terra tutta di Ukraine ????? Qualche motivo si conosce…ma occorre che il popolo russo scenda in Piazza a chiedere TABULA RASA in tutta Ukraine..senza pieta …Ecco solo cosi si potra dire : ” Abbiamo onorato tutti i russi del Donbass uccissi a migliaia dalle SS di Azov del porco cocainomane nazista ebreo miliardario Zelensky …Non solo …Putin che è stato agente KGB ha dimenticato che i valorosi agenti KGB durante la seconda guerra mondiale si infiltravano nei centri dei nazisti e li colpivano meravigliosamente a morte ….Ora tutta la UE e tutto il territorio USA sono da colpire all’interno ..nelle loro Sedi militari…dovunque i gangsters di Washington e di Langley siano….bisogna incendiare tutti i territori di USA , UK, UE ……e solo cosi si potra evitare la super guerra nucleare. Perche volendo , la super guerra nucleare si potrebbe fare solo colpendo per primi in modo implacabile e senza pieta….esattamente come gli assassini di Washington hanno ammazzato migliaia di persone disarmate civili a Hiroshima e Nagasaki e in Iraq…..contro gli assassini angloamerikani bisogna solo osare ..avere le palle di capire che i ricchi miliardari non saranno mai dei SOLDATI GUERRIERI ….perche non hanno il cervello ..e al suo posto hanno solo merda puzzolente. Patria o Muerte !

    1. devi sapere che la gente che vive in Ucraina sono RUSSI…ecco perche’ non puo’ fare tabula rasa…anche perche’ comunque non e’ un genocida come i presidenti Americanoidi

    2. Putin non ha fretta di fare “tabula rasa” perché il suo gioco di gatto col topo ha esaurito ogni velleità dei soldati ucraini. vedere i propri compagni morire uno dopo l’altro o tornare senza braccia e senza gambe mina terribilmente la già scarsa fiducia dei coscritti forzati. Putin sa che l’isterico cocainomane è sull’orlo di una crisi di nervi, così come Biden è sull’orlo di una crisi di Stato ed entrambi hanno i giorni contati. Infine ha mostrato al mondo intero quanto valgono le industrie militari occidentali.

  3. Perché la Russia non fa giustiziare con la pena di morte il dittatore comico assassino di Zelensky ?
    Si paga qualche sicario della Mafia Occidentale Filo-USA et voilà quel molestatore televisivo scemo di Zelensky non mi scassa più la minchia molestandomi sulle TV italiane con le sue deliranti pazzie tutti i giorni !

  4. Ha affondato 3 quarti della flotta russa adesso passa ai sommergibili gli f 16 sono arrivati via Romania e Polonia e sono pronti pure gli f 35 infine una bella bomba atomica e questo è vero, sapete solo parlare male fare ipotesi assurde e prendere un sacco di batoste.

    1. E’ meglio che tu cambi canale televisivo. Quello che guardi è quello di Guerre Stellari che non è altro che una favola per babbei.

  5. Un titolo preso da Almodovar, “… gli assessori USA…”, il sentirsi obbligati a ricordare che Zelensky è un “ex comico ” (peraltro le faccio notare che ha fatto più carriera di me e lei messi insieme, sig.Lago)…questo sì che è grande giornalismo, incentrato sui fatti…

  6. ma benedetto “camerata” da poltrona sei ancora qui a scrivere minchiate magnamente concesse dalla Redazione? o sei l’alter ego troll-2 di sarabanda? Il giornale della giunta Zelensky il prestigioso e mondiale New York Times ogni giorno suo malgrado e a denti stretti riferisce il vostro fallimento “controffensivah” , lo sai? Dalla puerilità di sintassi e semantica consiglirei di stare nei commenti da bar sport , luogo piu affine a Lei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM