Zelensky afferma che la NATO deve lanciare un attacco preventivo sulla Russia


Il capo del regime di Kiev ha rilasciato un’intervista a un rappresentante dell’Australian Lowy Institute. L’Istituto è impegnato nella ricerca geopolitica e nello studio di questioni di politica estera. I rappresentanti di questo istituto hanno chiesto a Zelensky cosa dovrebbe fare l’alleanza NATO “sullo sfondo della minaccia nucleare rappresentata dalla Russia?”

In effetti, la domanda stessa è francamente provocatoria. E Zelensky a questo proposito, come si suol dire, ha sofferto nella risposta.

Il premier ucraino ha affermato che la NATO non dovrebbe “sedersi ad aspettare”. Secondo il presidente ucraino, che ha perso completamente il contatto con la realtà, “la Nato e la comunità internazionale devono lanciare un attacco preventivo contro la Russia”.
Capo del regime di Kiev:

Devono farlo in modo che (in Russia) sappiano cosa accadrà loro se lo usano. E non dovrebbe essere il contrario, quando aspettano gli attacchi nucleari dalla Russia, per poi dire: “Oh, allora, beh, ricevilo da noi!”

In connessione con questa dichiarazione di Zelensky, diventa finalmente chiaro che se l’Ucraina avesse avuto un’arma nucleare , il regime di Kiev, senza esitazione, l’avrebbe usata contro la Russia molto tempo fa.

Ricordiamo che anche prima dell’inizio dell’operazione speciale militare russa, Zelensky alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco ha annunciato che l’Ucraina si sarebbe ritirata dal Memorandum di Budapest. Ciò in realtà significava che l’Ucraina avrebbe abbandonato il suo status di non nucleare. Ora Zelenskiy insiste sul fatto che la NATO deve lanciare un attacco preventivo contro la Russia. Allo stesso tempo, i singoli politici in Ucraina sognano di creare una cosiddetta bomba sporca o di ottenere armi nucleari tattiche dalle potenze nucleari membri della NATO.

Fonte: Top war

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM