Zakharova: Mosca è preoccupata per l’ossessione dell’Unione Europea per la “minaccia russa”

La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ribadisce che gli attacchi alla centrale nucleare di Zaporozhye sono stati fatti da parte ucraina, affermando che la versione diffusa dalla UE “contraddice i fatti ripetutamente presentati da Mosca”.

Commentando la dichiarazione congiunta del gruppo dell’Unione Europea sulla situazione a Zaporozhye, Zakharova è stata citata sul sito ufficiale del ministero dicendo: “È di grande preoccupazione che gli autori della dichiarazione si concentrino sulla minaccia russa e siano pronti a spiegarlo con qualsiasi cosa, coprendo così i fallimenti di politica estera dell’Occidente.”.

“Questa questione pone ancora una volta le opinioni sulla politica estera anti-russa al di sopra dell’obiettività, delle questioni di non proliferazione e dei compiti di sicurezza nucleare, e questo dimostra il livello di tutti i loro precedenti impegni ad aderire al quadro giuridico internazionale in campo nucleare”, ha aggiunto Zakharova .

I paesi occidentali stanno di nuovo scivolando nella menzogna, sostenendo che la Russia sta creando minacce alla centrale nucleare di Zaporizhia. Questo contraddice chiaramente i fatti che abbiamo ripetutamente affermato, incluso quanto esposto nella sala del Consiglio di sicurezza”, ha sottolineato Zakharova.

È innegabile che gli attacchi alla stazione siano da parte di gruppi militari ucraini che agiscono su ordine di Kiev, e questi attacchi sono continuati anche mentre i delegati dell’UE a Vienna stavano raccogliendo firme sulla loro dichiarazione, piuttosto che rimproverare risolutamente il regime di Vladimir Zelensky, che gode dell’impunità. “

Pochi giorni fa, Zakharova ha affermato che il mondo si stava dirigendo “sull’orlo dell’abisso” alla luce dei raid lanciati da Kiev sulla centrale nucleare di Zaporozhye, rilevando che le Nazioni Unite “agiscono in modo irresponsabile ostacolando la missione del Agenzia internazionale per l’energia atomica a Zaporozhye”.

Il direttore dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica, Rafael Grossi, ha confermato ieri che la situazione alla centrale nucleare di Zaporizhia si sta rapidamente deteriorando, nonostante l’attuale assenza di minacce alla sicurezza nucleare, invitando Russia e Ucraina a collaborare con l’agenzia e a consentire una missione alla stazione.

La Russia ha avvertito che il regime di Kiev sta mettendo la comunità internazionale di fronte a una sfida molto difficile e pericolosa, prendendo di mira con i missili la centrale nucleare di Zaporozhye.

Fonte: Agenzie

Traduzione: L.Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM