Zakharova: l’Occidente è stato toccato dalla verità nelle parole di Lavrov sulla “questione russa” e su Hitler

Gli Stati Uniti, il Canada e il Congresso ebraico hanno reagito bruscamente alle dichiarazioni di Sergei Lavrov perché questi ha detto la verità, ha dichiarato al quotidiano VZGLYAD la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova. In precedenza, Lavrov ha paragonato i passi degli Stati Uniti per creare una coalizione contro Mosca con le azioni di Adolf Hitler, che mirano alla soluzione finale della “questione russa”.

“Sono stati toccati dalla verità”, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

Il giorno prima, il ministro degli Esteri Sergei Lavrov ha affermato che le azioni di Washington per creare una coalizione contro la Russia sono paragonabili alle azioni di Adolf Hitler, che ha combattuto contro l’URSS. Secondo lui, gli Stati Uniti stanno cercando di unire l’Europa contro la Russia per risolvere finalmente la “questione russa”.

“Proprio come Napoleone mobilitò quasi tutta l’Europa contro l’Impero russo, come Adolf Hitler catturò, mise “sotto le armi” la maggior parte dei paesi europei e li lanciò contro l’Unione Sovietica, gli Stati Uniti hanno formato una coalizione di quasi tutti gli europei che sono membri della NATO e dell’UE, e attraverso l’Ucraina “per procura” stanno conducendo una guerra contro il nostro Paese con lo stesso compito: la soluzione finale della “questione russa”. così come Hitler voleva finalmente risolvere la “questione ebraica”, ha detto Lavrov.

“Ora i politici occidentali (non solo dei Paesi baltici, della Polonia, ma anche di paesi più “sani”) affermano che la Russia deve subire una sconfitta strategica. In alcune pubblicazioni, gli scienziati politici parlano attivamente della necessità di decolonizzare la Russia. Come, ancora una volta, il nostro paese è troppo grande e “si mette in mezzo ai piani degli anglo USA”, ha aggiunto il ministro.

L’Occidente ha reagito bruscamente alle dichiarazioni di Lavrov. Ad esempio, l’ambasciatore russo a Ottawa Oleg Stepanov è stato convocato al ministero degli Esteri canadese. Secondo il ministro degli Esteri canadese Melanie Joly, hanno condannato i presunti commenti “antisemiti” di Lavrov, nonché le azioni delle forze armate russe durante un’operazione speciale in Ucraina.

Lo stesso Stepanov ha confutato le dichiarazioni di Joly. Ha anche affermato di non aver preso iniziative a causa delle dichiarazioni di Lavrov, nonostante la corrispondente dichiarazione del capo del ministero degli Esteri canadese. Come ha detto il diplomatico russo, la parte canadese ha espresso un’iniziativa sulla tragedia di Dnepropetrovsk (ora il Dnepr), e si trattava solo di questo.

Inoltre, le parole di Lavrov sono state considerate offensive alla Casa Bianca. John Kirby, coordinatore delle comunicazioni strategiche presso il Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca, ha affermato che il capo del dipartimento diplomatico ha presentato la situazione in un “modo davvero offensivo “, riferisce Kommersant .

Il Congresso ebraico ha anche chiesto le scuse a Sergey Lavrov . Il documento pubblicato sul loro sito afferma che la dichiarazione del diplomatico “distorce la percezione della tragedia, in relazione alla quale il Congresso sollecita il ministro russo a spiegarsi”.

Fonte: VZGLYAD

Traduzione: Sergei Leonov

10 Commenti
  • Idea3online
    Inserito alle 12:09h, 19 Gennaio Rispondi

    Israele e Giuda erano divisi, tutti ebrei, ma in conflitto, già migliaia di anni fa, prima e dopo tutto poggia su Giuda e Levi, ma dopo Salomone le 12 tribù si divisero, 10 contro 2. Regno di Israele contro Regno di Giuda.
    Probabilmente anche oggi sono in conflitto. Anche se legati dal Passato, sicuramente divisi nel Presente e nel Futuro. Questione che verrà risolta dal Supremo al Tempo Stabilito per adesso è il giorno del Libero Arbitrio, ma dopo i mietitori verranno a mietere i campi.

  • maugeri vincenzo
    Inserito alle 12:14h, 19 Gennaio Rispondi

    Nella seconda guerra Mondiale i Russi hanno perso circa 25 milioni di persone gli ebrei 6 milioni ma in occidente si parla solo dei morti degli ebrei ma mai il contributo dato dai russi nello sconfiggere i nazisti, inoltre gli ebrei sono stati protetti in tutti questi anni dagli stati uniti anche se hanno fatto malefatte contro il popolo palestinese.

    • Andrea
      Inserito alle 12:46h, 19 Gennaio Rispondi

      Adesso agli Ebrei, con la scusa dell’Olocausto, viene concesso di commettere qualsiasi tipo di nefandezza, un po’ come stanno facendo con l’Ucraina

    • Woland
      Inserito alle 15:42h, 19 Gennaio Rispondi

      beh 6 milioni è una cifra simbolica.
      Stando ai dati demografici forniti dalle organizzazioni ebraiche devono essere per forza molto meno.

    • Nessuno
      Inserito alle 10:27h, 20 Gennaio Rispondi

      Mi permetto di correggerti: erano cittadini Sovietici, non solo Russi

  • Pavel
    Inserito alle 13:28h, 19 Gennaio Rispondi

    La cura per tutte queste persone è sola una il suo nome ? SARMAT!!!!

  • Franco
    Inserito alle 13:51h, 19 Gennaio Rispondi

    I pedofili satanisti e la loro ciurma hanno fiutato la sconfitta . e ansia e nervosismo si fanno strada .

  • franco
    Inserito alle 14:16h, 19 Gennaio Rispondi

    Si concorda con la splendida e super brillante Zakharova portavoce del Glorioso popolo Russo da solo contro l’armata del male del neonazismo della ue , dei recchiuni , dei pedofili , di soroso di gates dei vaccini delle cavellette delle bollette artefatte-

  • Aplu
    Inserito alle 14:59h, 19 Gennaio Rispondi

    Una volta, prima della prima guerra mondiale, l’Italia era nella Triplice Alleanza con Germania ed Impero Austroungarico. Ma riuscì a svincolarsi astutamente dichiarandosi fuori dall’alleanza. Però, l’Italia in quel periodo era libera, non era colonia occupata militarmente come oggi. Eppure, anche se libera, alla fine dovette schierarsi ed entrare in guerra, tanto era forte la necessità dei legami di alleanza, solo che quella volta si legò con i futuri vincitori. Ma fu una pressione sia esterna, inglese, francese, eccetera, che interna, vista la secolare antipatia per i tedeschi. Una cosa che prima o poi capiterà ancora, perché a noi, i Tedeschi, non sono mai stati simpatici!

  • Aplu
    Inserito alle 15:02h, 19 Gennaio Rispondi

    Cacchio!! Ogni volta che immetto un commento in più, adesso me lo cancellate!

Inserisci un Commento