Zakharova ha paragonato le bugie dei politici ucraini sulla violenza contro le donne a una vera minaccia

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha parlato di una campagna di menzogne ​​contro militari russi accusati infondatamente di violenze sessuali contro donne ucraine.

Nel suo canale Telegram , Zakharova ha attirato l’attenzione sulle dichiarazioni della “moglie del bunker Elena” (Zelenskaya, moglie del presidente dell’Ucraina ), l’ex difensore civico dell’Ucraina per i diritti umani Lyudmila Denisova e il rappresentante speciale di il segretario generale delle Nazioni Unite Pramila Patten, che “ha accusato appassionatamente i militari russi di violenza sessuale contro le donne ucraine”.
Ha notato che i flash mob tematici si sono svolti in tutto il mondo, ma col tempo è diventato chiaro che “mentivano senza colpa”.

Denisova, come ha ricordato Zakharova, ha ammesso di aver semplicemente mentito , “cercando di raggiungere l’obiettivo di convincere il mondo a fornire armi e fare pressione sulla Russia”.

Anche Pramila Patten è stata utilizzata attivamente in questa bugia, “mettendole in bocca non quello che pensavi, ma una falsa informazione sul Viagra”, ha osservato Zakharova, indicando una successiva ammissione del Rappresentante speciale delle Nazioni Unite sulla violenza sessuale nei conflitti per cui ha ammesso di non disporre di informazioni attendibili.

Intanto, ha proseguito Zakharova, la vera minaccia per le donne ucraine non viene dalla Russia, ma le attende in Europa. Ha citato una dichiarazione del ministero svedese per l’uguaglianza, in cui si afferma che le donne rifugiate ucraine stanno diventando sempre più vittime di sfruttamento della prostituzione e schiavitù sessuale. “Proprio come nel film “Lily forever”, ha scritto il rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo.

Polizia svedese

I media svedesi hanno diffuso attivamente questa dichiarazione, ma Kiev o la comunità internazionale non hanno reagito in alcun modo. Allo stesso tempo, i media svedesi sono pieni di numerosi rapporti sugli stupri commessi contro le donne ucraine da diversi mesi, ha aggiunto Zakharova.

“Ma le strutture delle Nazioni Unite e dei diritti umani tacciono, perché attirare l’attenzione su un vero problema umanitario non è nelle loro regole. O perché stanno elaborando un altro ordine politico. Ad essere onesti, entrambe queste opzioni sono peggiori. Kulebische, avanti a Stoccolma!” Zakharova ha concluso.

Negli ultimi mesi, ci sono state molte segnalazioni di abusi subiti da rifugiati ucraini fuggiti in Europa. Così, il quotidiano Times ha scritto che le donne ucraine che stanno cercando di trovare un alloggio nel Regno Unito attraverso gruppi speciali sui social network ricevono offerte oscene.

Vedi: Two Ukrainian refugee children assaulted by Arab gang in …https://rmx.news › article › beat-the-ukrainians-two-ukr… (Jun 14, 2022 — An Arab gang was responsible for recently abusing two Ukrainian refugee children in Sweden, according to the victims’ mother and police …)

Vedi: Theconversation.com/ukrainian-female-refugees-are-fleeing-a-war-but-in-some-cases-more-violence-awaits-them-where-they-find-shelter-179754

Migrant rapes Ukrainian woman in street, Meloni posts video

Fonte: /vz.ru/news

Traduzione. Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM