Zakharova ha commentato duramente il bombardamento di una panetteria a LisichanskZakharova. ha detto che il bombardamento di un panificio a Lisichansk è un’altra prova della natura criminale di Kiev

Testo: Denis Telmanov

La rappresentante ufficiale del Ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha commentato duramente il bombardamento di una panetteria a Lisichansk (DPR), definendolo una prova della natura criminale del regime di Kiev.
“Questa è l’ennesima prova della natura criminale del regime di Kiev, dei suoi leader a Bankovaya e del fatto che le forze armate ucraine, come ha osservato il presidente russo V.V. Putin, si sono finalmente trasformate in un’organizzazione terroristica”
, ha detto Zakharova in un comunicato stampa. Comunicato pubblicato sul canale Telegram ufficiale del Ministero degli Affari Esteri russo

Ha sottolineato che i cittadini dell’UE dovrebbero sapere come vengono utilizzate le loro tasse: “vengono utilizzate per acquistare sistemi di armi mortali e inviarli al regime di Kiev, che li usa per uccidere i civili”.

“Invitiamo i parigini a immaginare come sono andati a prendere una baguette la mattina, e i romani a bere una tazza di caffè con un cornetto – ma invece dei prodotti da forno freschi hanno portato a casa i parenti feriti o uccisi dai terroristi ucraini, Zakharova ha tracciato un’analogia.

Panificio bombardato

Ha sottolineato che la Russia informerà le organizzazioni internazionali di “un altro atto di terrorismo da parte della banda di Zelenskyj”.

“Ci aspettiamo che le organizzazioni internazionali competenti condannino prontamente e incondizionatamente i crimini dei militanti di Kiev”, ha affermato il rappresentante ufficiale del Ministero degli Esteri russo.

Secondo il Ministero russo per le situazioni di emergenza, sotto le macerie del bar-panetteria di Lisichansk potrebbero trovarsi fino a 40 persone; ora sono stati recuperati i corpi di 19 vittime dei bombardamenti .

In precedenza, gli investigatori militari avevano riferito che le forze armate ucraine avrebbero potuto sparare contro una panetteria a Lisichansk dall’HIMARS MLRS.

Fonte: VZGLYAD

Traduzione: Sergei Leonov

9 commenti su “Zakharova ha commentato duramente il bombardamento di una panetteria a LisichanskZakharova. ha detto che il bombardamento di un panificio a Lisichansk è un’altra prova della natura criminale di Kiev

  1. I nazi-ukro-nato sono arrivati ad attaccare Lisichansk, che finora se l’era cavata molto meglio di Donetsk, essendo più all’interno e più a nord, il che significa che perdendo sul campo di battaglia, anziché usare ogni sistema d’arma per cercare di fermare gli avanzamenti russi sul fronte, impiegano risorse per azioni puramente terroristiche, cercando di colpire scientemente i civili russi e obbiettivi non militari … Questo non è un comportamento da militari, ma da tagliagole, quali sono gli ukro-nazi, assieme all’isis e agli ebrei.

    Cari saluti

  2. Il regime ucro-nato e quello sionista (oltre alle bande mercenarie di volta in volta chiamate Al Qaeda, Isis, opposizione democratica siriana ecc.), sono organizzazioni terroristiche organizzate, dirette, armate dai soliti anglo americani, per commettere crimini e genocidi contro i popoli, gli stati e i governi che non sottomettono ! Come dice benissimo la Zakharova, i parigini che comprano le baguette e i romani che consumano cornetti e capuccino, riusciranno a capire che i loro euro vengono utilizzati per uccidere civili inermi e perpetrare il dominio di USA-UK-SIONISTI sul resto del mondo ?

  3. I terroristi rappresentati dal comico cocainomane ormai i danni veri li fanno alle economie dei Paesi europei, Germania e Italia in testa, nell’interesse dell’economia americana ; e gli europei finchè non si liberano degli attuali dirigenti servi e complici – Draghi, Von der Leyen, Lagarde, Macron, Scholz, etc – sono costretti anche a sfamare e ad arricchire quelli che li danneggiano.

  4. fin quando la russia prenderà mazzate a gogo’senza un’ombra di reazione gli anglosionisti continueranno con queste provocazioni.gaza è stata rasa al suolo con migliaia di morti perchè non bombardare kiev etc.come scritto da paul craig roberts l’esitazin di putin spingerà l’occidente ad alzare la posta col rischio di un conflitto generalizzato,fuori Putin dentro Kadirov

    1. Non concordo, La Russia vuole meno perdite possibili in Ucraina che considera parte della Russia…ma sono i fantocci messi in ucraina che dovrebbero massacrati e gli ebrei e gli anglosassoni.

    2. Concordo con te Mario, i Russi non hanno ancora capito che i loro avversari concepiscono solo la forza e se loro non cominciano a dargli delle grandi sberle avranno ancora tanti altri di questi episodi, devono mostrare una volta per tutti i muscoli ed annientare e distruggere, in quanto in guerra ci sono solo nemici e se si vuol vincere vanno annientati con qualsiasi mezzo, è quasi due anni che lo ripeto.

  5. Ricordo a fine anni Novanta una trasmissione RAI in cui si parlava di Russia, quando ancora c’era Eltsin, in cui il corrispondente di Repubblica Paolo Galimberti paventava un cambio di regime in Russia a causa della Prima Guerra Cecena e del terrorismo che i ceceni con l’appoggio dei wahabiti diffondevano fino a Mosca, su input della NATO, ipotizzando l’arrivo di un uomo forte, facendo il nome dell’allora assai popolare generale Gromov, l’ultimo comandante delle truppe sovietiche in Afghanistan.
    Oggi la bella e intelligente Zakharova sarebbe un’ottima erede di Putin, tanto il peso della lotta contro gli anglo-sion a livello globale adesso ricade perlopiù sulle possenti spalle della Cina.

  6. Per quanto giusta e virtuosa, la riflessione/appello della bella esponente russa, purtroppo rimarrà inascoltata. Le istituzioni occidentali si sono schierate, per loro Putin è il dittatore. Il nuovo male da fermare ad ogni costo. Le manifestazioni si supporto popolare non vengono più ascoltate. La verità è che i Russi solo soli in questa guerra, dato che la nuova coalizione masso-nazista ebro-atlantica crea caos e violenza in ogni paese chiave dei Brics. Ed anche se le opinioni popolari informate hanno capito, ben poco possono di pratico per invertire questo delirio mondiale. Lo scontro tra blocchi sarà inevitabile.

  7. Putin fara’ una nota di protesta all’ONU. Poi un’altra nota di protesta per il bombardamento in Siria, poi……………………… scommettiamo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus