Zakharova ha avvertito l’Occidente delle gravi conseguenze della chiusura del canale del ministero degli Esteri su YouTube


Se il canale del ministero degli Esteri russo su YouTube viene spento, qualcuno della CNN e della BBC tornerà a casa, ha avvertito Maria Zakharova

La rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova , ha messo in guardia l’Occidente sulle gravi conseguenze per la chiusura del canale YouTube del ministero degli Esteri Russo.

Secondo lei, se ciò accade, qualcuno della CNN e della BBC andrà a casa. Allo stesso tempo, ha spiegato che YouTube continua la sua campagna contro la libertà di parola e qualsiasi punto di vista alternativo a quello occidentale viene censurato, riferisce RIA Novosti .

“Abbiamo già ricevuto un secondo avviso da Google, proprietario del servizio. Questa volta, il “comitato di censura” del colosso informatico americano non si adattava al mio briefing del 6 aprile. Basti pensare, hanno bloccato l’evento del rappresentante ufficiale del ministero degli Affari esteri con la partecipazione di media russi e stranieri, durante il quale sono state annunciate posizioni di politica estera russa su un’ampia gamma di questioni “, ha affermato Zakharova.

Nelle democrazie occidentali, Censura sulle comunicazioni della Russia

Allo stesso tempo, ha aggiunto che la dicitura è stata indicata come motivo – “per aver violato le regole della comunità”, che sono “sconosciute a chiunque”, ma “poi in caratteri piccoli” hanno spiegato che si trattava di una specie di “dichiarazioni discriminatorie”.

“Dato che questo è il caso, parliamo apertamente. A proposito, il ricorso al primo blocco è stato respinto. No, questo è tutto. Cioè, un altro “attacco” – e il canale del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa su YouTube verrà disattivato. Wangyu. Il canale del ministero degli Esteri su YouTube verrà disattivato: qualcuno della CNN tornerà a casa. E anche quelli della BBC”, ha riassunto il rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo.

In precedenza, il capo del Consiglio per i diritti umani sotto il presidente della Federazione Russa, Valery Fadeev, in una conversazione con i giornalisti, aveva affermato di voler bloccare YouTube in Russia, ma poi il nostro Paese perderebbe l’occasione di diffondere il suo punto di vista .

Fonte: Lenta.ru

Traduzione: https://svpressa.ru/politic/news/332924/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM