Zakharova ha avvertito l’Occidente delle gravi conseguenze della chiusura del canale del ministero degli Esteri su YouTube


Se il canale del ministero degli Esteri russo su YouTube viene spento, qualcuno della CNN e della BBC tornerà a casa, ha avvertito Maria Zakharova

La rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova , ha messo in guardia l’Occidente sulle gravi conseguenze per la chiusura del canale YouTube del ministero degli Esteri Russo.

Secondo lei, se ciò accade, qualcuno della CNN e della BBC andrà a casa. Allo stesso tempo, ha spiegato che YouTube continua la sua campagna contro la libertà di parola e qualsiasi punto di vista alternativo a quello occidentale viene censurato, riferisce RIA Novosti .

“Abbiamo già ricevuto un secondo avviso da Google, proprietario del servizio. Questa volta, il “comitato di censura” del colosso informatico americano non si adattava al mio briefing del 6 aprile. Basti pensare, hanno bloccato l’evento del rappresentante ufficiale del ministero degli Affari esteri con la partecipazione di media russi e stranieri, durante il quale sono state annunciate posizioni di politica estera russa su un’ampia gamma di questioni “, ha affermato Zakharova.

Nelle democrazie occidentali, Censura sulle comunicazioni della Russia

Allo stesso tempo, ha aggiunto che la dicitura è stata indicata come motivo – “per aver violato le regole della comunità”, che sono “sconosciute a chiunque”, ma “poi in caratteri piccoli” hanno spiegato che si trattava di una specie di “dichiarazioni discriminatorie”.

“Dato che questo è il caso, parliamo apertamente. A proposito, il ricorso al primo blocco è stato respinto. No, questo è tutto. Cioè, un altro “attacco” – e il canale del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa su YouTube verrà disattivato. Wangyu. Il canale del ministero degli Esteri su YouTube verrà disattivato: qualcuno della CNN tornerà a casa. E anche quelli della BBC”, ha riassunto il rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo.

In precedenza, il capo del Consiglio per i diritti umani sotto il presidente della Federazione Russa, Valery Fadeev, in una conversazione con i giornalisti, aveva affermato di voler bloccare YouTube in Russia, ma poi il nostro Paese perderebbe l’occasione di diffondere il suo punto di vista .

Fonte: Lenta.ru

Traduzione: https://svpressa.ru/politic/news/332924/

6 Commenti
  • Nicola Grandolfo
    Inserito alle 01:56h, 30 Aprile Rispondi

    Zacharova ha ragione, c’è non solo l’ Ucraina da liberare,ma anche l’Italia da un Governo illegittimo dittatoriale.
    C’è l’ ex Regno delle duesicilie colonia italiana ed europea dal 1861 mai liberata,alle Regioni e ai comuni c’ è solo Mafia.
    C’ è il Vaticano da liberare,un falso Papa ha preso il posto di primo Vescovo cattolico cristiano,ma non lo è assolutamente un seguace di Gesù Cristo, questo falso Papa Francesco è un truffatore.
    C’è l’ Inghilterra da liberare ,ci sono i primi Ministri affaristi,truffatori ,guerriglieri.
    Evviva la Russia .

  • Gabriella
    Inserito alle 09:19h, 30 Aprile Rispondi

    Io sono molto preoccupata per il fatto che nella nostra società cosiddetta “democratica” stia prendendo sempre più piede la censura. Chi non aderisce al pensiero unico viene silenziato, non arriva neanche a far sentire la propria voce e sui media ufficiali risuona solo la voce della propaganda. Questa è dittatura , c’è poco da dire.
    Resta l’informazione indipendente, che però non arriva al grande pubblico. E’ un problema serio, che non avevo mai visto in queste dimensioni prima del covid e ora della guerra russo-ucraina. E i social media, che in teoria avrebbero dovuto diffondere la libertà di espressione, sono invece i più feroci repressori della libertà di parola.

  • zeroalx
    Inserito alle 11:34h, 30 Aprile Rispondi

    Spero che questo spinga finalmente i Russi alla creazione di piattaforme digitali libere dalla censura e dalla falsa informazione occidentale. Sono convinto che siano ormai in tantissimi a non vedere l’ora di sganciarsi dagli americani una volta per tutte. Tanto che abbiano i nostri dati loro o i cinesi cosa importa..se l’unione europea li ha appena barattati con gli americani senza informare nessuno.

  • Nexus
    Inserito alle 12:14h, 30 Aprile Rispondi

    Questa è la “democrazia” occidentale

  • Andrea1964
    Inserito alle 12:41h, 30 Aprile Rispondi

    Mi sembra che la Russia si sia svegliata molto tardi !
    Mi sembra inconcepibile che la Russia si sia accorta solo ora della terribile minaccia costituita dalla rete internet TUTTA MADE-IN USA CHE LA CONTROLLATA LA SPIATA LA CENSURATA E DIFFONDE FALSE NOTIZIE E BUFALE .
    Con il crollo del URSS e la nascita della nuova Russia “DEMOCRATICA” CAPITALISTA dove la gente muore di fame però i supermercati sono stracolmi di balocchi dove i cittadini russi sono è liberi di divertirsi a giocare a votare ogni 4-5 anni mi rendo conto che la Russia Capitalista Democratica con milioni di russi disoccupati e ridotti alla fame dal sistema “democratico” Capitalista abbia dovuto per forza fare delle scelte deleterie pur di creare qualche posto di lavoro e tentare di far ripartire l”economia tramite anche la rete internet .
    In questo caso capisco che bisogna fare buon viso a cattivo gioco se non puoi difenderti dal 2000 però la Russia è in ripresa economica e un passo alla volta tenta di ripristinare la Grandezza Mondiale che aveva la Russia comunista della vecchia URSS .
    Non capisco il perchè la Russia non si sia liberata un pò alla volta dalla rete internet delle MULTINAZIONALI DIGITALI USA CHE SONO CONTROLLATE DAL REGIME USA E DALLA CIA .
    Dalla fine degli anni 90 gli USA diffondono False Notizie e Bufale tramite la loro rete INTERNET A LIVELLO GLOBALE dal ” inizio del 2000 usano la rete internet gli USA per controllare e spiare cittadini stranieri .
    Usano anche la rete internet gli USA assieme a tutti i paesi occidentali per favorire o eliminare partiti politici o avversari politici o per creare disordini e rivolte tramite la rete internet .
    Fin dal primo giorno di guerra tra Ucraina è Russia gli USA e tutti i regimi fantoccio con governi sottomessi agli USA hanno diffuso false notizie-bufale e hanno fatto a livello mondiale tramite la rete internet una incessante PROPAGANDA MONDIALE ANTI-RUSSIA .
    Poichè la Cina ha creato una sua rete internet indipendente dagli USA dove presumo si collegano anche Nord-Coreani-Vietnamiti -Indiani -Bengalesi-Pachistani e altre nazioni la PROPAGANDA DI GUERRA USA-UE-NATO CONTRO LA RUSSIA a LIVELLO MONDIALE è FALLITA poichè c”è la Campana della rete internet CINESE che si contrappone alla rete internet USA .
    Perchè voi Russi non scollegate la MALEFICA rete internent USA ?
    Niente più pubblicità a GRATIS IN RUSSIA TRAMITE LA RETE INTERNET USA per le ditte USA e OCCIDENTALI sono 150 milioni di potenziali clienti Russi persi .
    Niente più diffusione di NOTIZIE FALSE -BUFALE E PROPAGANDA ANTI-RUSSIA in Russia tramite la Rete internet attuale MADE USA .
    Scollegando 150 milioni di cittadini Russi dalla rete internet attuale controllata dagli USA si impedisce agli USA di diffondere false notizie o bufale atte a destabilizzare la Russia o qualsiasi altra nazione libera tramite la rete internet del regime USA !

  • Andrea1964
    Inserito alle 12:53h, 30 Aprile Rispondi

    Dimenticavo che qui nella schifosa Italia “democratica” fascista-mafiosa-cattolica hanno già da 20 anni ormai Censurato la rete internet affinchè non si possano diffondere noitizie vere tramite la rete internet Italia provenienti da paesi che gli USA considerano “Nemici”.
    Sono sicuro è certo che che il canale Russo del ministero esteri su Yuo Tube in Italia è già stato CENSURATO da un bel pezzo da regime dittatoriale Italiano .
    Il gioco della censura dei siti di INFORMAZIONE IN ITALIA NON GRADITI DALLA DITTATURA DEMOCRATICA ITALIANA funziona cosi se digiti il nome del sito che ti interessa si blocca tutto oppure manca la connessione o ci sono disturbi di vari tipo le uniche notizie che ti consentono di vedere in chiaro sono vecchie notizie di un mese prima o di anni prima .

Inserisci un Commento