You Tube cancella le pagine di RT in Germania

placeholder

La libertà di stampa in Occidente
Il ministero degli Esteri russo denunci
a che la rimozione dei canali tedeschi di RT su YouTube costituisce un’aggressione informativa senza precedenti.

In una mossa provocatoria verso la Russia, la piattaforma di condivisione video YouTube ha rimosso martedì due canali in lingua tedesca appartenenti a RT ( Russia Today ) senza poterli recuperare.

In tal senso il ministero degli Esteri russo, attraverso un comunicato diffuso lo stesso giorno sul proprio sito web, ha affermato che “i progetti in lingua tedesca della rete russa RT sono stati oggetto di un atto di aggressione informativa senza precedenti da parte della piattaforma. YouTube, atto compiuto in collusione con le autorità tedesche” .

Ha anche sottolineato che tale blocco dei canali YouTube è una manifestazione aperta di censura e un attacco alla libertà di espressione e lo considera anche parte della “guerra mediatica” contro la Russia.

Il ministero degli Esteri russo ha sottolineato la necessità di adottare misure immediate per fermare tali aggressioni da parte dei media tedeschi che lavorano in Russia e che ha accusato di cercare di interferire negli affari interni del paese eurasiatico.

La Russia minaccia gli Stati Uniti di ritorsioni se viene sanzionato il canale RT
Il ministero degli Esteri russo avverte che adotterà misure di ritorsione contro i media statunitensi, se gli Stati Uniti continueranno a fare pressione sul canale RT o su altri media russi.
Occhio per occhio: la Russia interrompe la trasmissione DW
A sua volta, la direttrice della rete RT e dell’agenzia russa Sputnik , Margarita Simonián, ha riferito che le autorità russe, come atto di ritorsione, avrebbero vietato la trasmissione del canale tedesco Deutsche Welle in Russia e avrebbero chiuso anche gli uffici del reti televisive ARD e ZDF nel tuo paese.

I tentativi di ostacolare il compito dei media alternativi di riferire in modo indipendente non sono qualcosa di nuovo, dal momento che i loro account su YouTube e altri social network sono stati bloccati molte volte in precedenza, principalmente quelli che obbediscono agli ordini degli Stati Uniti.

Nel caso dei media russi, la tensione si è trasformata in una grande guerra tra Mosca e l’Occidente, comprese le vessazioni sul lavoro dei giornalisti di canali come RT in paesi come la Germania.

La Russia e l’Occidente non sono ancora in grado di superare le tensioni sorte dopo la crisi in Ucraina e la successiva annessione della Crimea alla Russia, a seguito di un referendum popolare nel marzo 2014. Come misure di pressione, gli Stati Uniti e l’Unione Europea (UE) hanno imposto un serie di sanzioni a funzionari, aziende e settori economici russi.

Putin denuncia l’attacco degli Stati Uniti ai media russi, promette di rispondere.

Fonte: HispanTv

Traduzione: L.Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM