Xi chiarisce a Biden: la Cina si riunirà con Taiwan sì o sì

Il presidente cinese chiarirà al prossimo incontro con il suo omologo statunitense che la riunificazione di Cina e Taiwan sarà fatta “ad ogni costo”, secondo i media cinesi.

Il presidente cinese Xi Jinping dovrebbe utilizzare il suo primo incontro virtuale con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden per avvertire Washington di fare un passo indietro sulla questione di Taiwan, i media statali cinesi hanno anticipato questo prima dell’incontro programmato per questo martedì mattina.

“Speriamo che chiarirà a Biden che la Cina è determinata a raggiungere la sua riunificazione nazionale nel prossimo futuro e indipendentemente dai costi. Biden deve soppesare il costo per gli Stati Uniti per sostenere i secessionisti taiwanesi” , ha commentato il China Daily ufficiale .

Cina: non permettiamo a nessuna forza di separare Taiwan
La fonte sottolinea la necessità di gestire il conflitto in modo responsabile, sottolineando che le politiche che incoraggiano i separatisti taiwanesi possono far deragliare i legami Pechino-Washington e spingere il mondo in un abisso.
Nella stessa ottica, anche il quotidiano cinese Global Times ha definito la questione di Taiwan la “linea rossa” di Pechino e domenica ha scritto: “Per ridurre il rischio di uno scontro strategico tra i due Paesi, gli Stati Uniti devono prendere le distanze dal Taiwan problema e agire con moderazione”.

Nel frattempo, il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha detto lunedì che Washington e Pechino devono trovare una via di mezzo e affrontare adeguatamente le questioni delicate. “Dobbiamo esplorare modalità di rispetto reciproco e convivenza pacifica in modo che le relazioni possano tornare sulla strada giusta” , ha affermato.

Inoltre, il giorno prima, in una conversazione con il suo omologo americano, Anthony Blinken, aveva avvertito Washington di astenersi dall’inviare segnali sbagliati ai separatisti di Taiwan. In precedenza, Blinken aveva affermato che se la Cina avesse usato la forza per cambiare la situazione a Taiwan, Washington e i suoi alleati avrebbero agito .
Le tensioni sul conto di Taiwan si sono intensificate negli ultimi mesi dopo le visite di delegazioni degli Stati Uniti e dell’Unione europea (Ue) nell’isola, che fa parte del territorio cinese. Oltre alla questione di Taiwan, nella videoconferenza tra Xi e Biden si discuterà della sicurezza energetica o del cambiamento climatico.

Gli Stati Uniti e i suoi partner occidentali hanno recentemente cercato di incitare correnti separatiste nei territori cinesi, tra cui Taiwan, Tibet e Hong Kong, in linea con le tese politiche indo-pacifiche di Washington per sfidare il crescente potere del gigante asiatico e in chiara violazione del politica di una sola Cina.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus