"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Washington si dimostra furibondo con l’Iran per aver frustrato i suoi piani in Iraq e Siria

Il leader supremo dell’Iran, L’ayatollá Alí Jameneí, ha assicurato questo mercoledì cne il suo paese non abbandomnerà l’accordo sul nucleare, ed ha ringraziato i paesi firmatari per il loro appoggio, come informano i media alocali. Tuttavia ha avvisato che se gli Sati Uniti dovessero rompere tale accordo, Teheran” lo farà a pezzi”.

Allo stesso modo si è riferito che alle critiche ed alle accuse espresse dal presidente USA, Donald Trump, contro l’Iran e l’accordo suil nucleare. “Non voglio perdere il mio tempo nel rispondere alle stupidaggini manifestate dal rozzo presidente degli Stati Uniti. Rispondere ad una persona come questa è una pura perdita di tempo”, ha sentenziato Jameneí.

Inoltre la suprema guida ha qualificato il paese nordamericano come “un agente del sionismo internazionale” e il creatore dell’ISIS e del movimentio Takfiri”. A Washington sono “furibondi” perchè” l’Iran è riuscito a a frustrare i loro complotti nel Libano, in Siria, in Iraq ecc.”., ha aggiunto.

………………………………………………………………………………………………………

I capi di Stato maggiore di Iran e Siria si riuniscono a Damasco

La Siria e l’Iran uniscono gli sforzi per incentivare i legami di cooperazione miltare e per rinsaldare l’asse della Resistenza

Il Presidente del Stato maggiore dell’Esercito siriano e delle forze armate, il generale Ali Abdullah Ayoub, ha dichiarato oggi che le relazioni tra gli eserciti siriano ed iraniano sono ben stabilite e più forti che mai.

Questo nel corso della conferenza stampa svoltasi oggi con il suo omologo iraniano, il generale maggiore Mohammad hoseen Bagheri, nella capitale siriana di Damasco. Il generale Ayyoub ha segnalato che gli sforzi congiunti e coordinati di entrambi gli eserciti giocano iun ruolo importante nel processo per eliminare la minaccia terroristica, aggiungendo che il ruolo dell’asse della Resistenza si farà molto più forte nel futuro.

“L’aver accumulato molta esperienza militare sul campo di battaglia giocherà un fattore chiave nella eliminazione del terrorismo e siamo sicuri che il ruolo dell’asse della Resistenza si farà molto più forte e sarà maggiore la sua capacità per affrontare le varie sfide”., ha dichiarato il generale Ayyoub.

Capi di Stato maggiore di Iran e Siria

“Siamo qui a Damasco per migliorar la nostra cooperazione e il coordinameto nei casi di aggressione, che come si sa, provengono dalle due parti, terroristi e sionisti”, ha detto il generale Bagheri.

“Parliamo di fortificare le nostre relazioni e di stabilire le linee generali della nostra futura cooperazione”, ha aggiunto l’alto comandante iraniano mentre osservava che l’Iran continuerà a fornire appoggio ala Siria nel mezzo della sua lotta contro il terrorismo.

Nota: Israele osserva molto da vicino e spia le mosse di questi alti comandanti delle forze militari siriane ed iraniane che sono motivo di forte preoccupazione in Israele visto che l’esito della guerra in Siria, con la vittoria della Siria di Bashar al-Assad e dei suoi alleati iraniani, libanesi ed iracheni, ha creato uno scenario del tutto nuovo nell’area medioorientale. I rischi per il governo di Tel Aviv sono quelli di una saldatura del fronte dei suoi nemici tra Siria-Iran-Libano direttamente alle sue frontiere.

Fonte: RT Actualidad

Traduzione e nota: Luciano Lago

*

code

  1. Annibale55 1 mese fa

    Te credo che Biby sia preoccupato. Dopo aver distrutto materialmente la Siria e averne sterminato il popolo con i suoi macellai i sopravvissuti, a ragione, vorranno rendere pan per focaccia. Era una guerra che Israele doveva vincere per forza, invece hanno sbagliato i calcoli. Adesso dovrà subire la risposta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Manente 1 mese fa

    “Chi semina vento raccoglie tempesta” dice la Bibbia, ma è evidente che Netanyahu, i sionisti e la mafia kazara in fatto di Sacre Scritture sono piuttosto digiuni !

    Rispondi Mi piace Non mi piace