Washington in Ucraina è passata al piano B

di Mike Whitney

Ecco cosa tutti devono capire sull’Ucraina:

Gli Stati Uniti sono già passati al piano B. No, l’amministrazione Biden non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali al riguardo, ma il cambiamento è già iniziato. Il Brain Trust di Washington ha abbandonato ogni speranza di vincere la guerra (Piano A) e ha adottato quindi una strategia completamente diversa (Piano B).

Il Piano B è una combinazione di due elementi principali:

A – Una strategia di difesa, che è “un approccio difensivo volto a impedire ad un avversario” di raggiungere i suoi obiettivi. In questo caso l’obiettivo è prolungare il conflitto il più a lungo possibile per impedire alla Russia di ottenere una vittoria netta. Questa è la massima priorità.

B – Continuare ad aumentare e intensificare gli attacchi asimmetrici contro infrastrutture vitali e aree civili in Russia al fine di infliggere alla Russia il maggior danno possibile.

Questo è, in sostanza, il Piano B. Qualsiasi preoccupazione per il popolo ucraino o per la futura sopravvivenza dello Stato ucraino non è stata presa in considerazione nel cinico calcolo di Washington. Ciò che conta è impedire una vittoria russa e infliggere alla Russia quanto più dolore possibile. Questi gli obiettivi principali. Concretamente, ciò significa che sempre più soldati ucraini verranno massacrati all’ingrosso per continuare a utilizzare l’Ucraina come trampolino di lancio per attacchi contro la Russia. In effetti, i signori della guerra britannici hanno già confermato quanto stiamo dicendo qui. Ecco un estratto da un articolo pubblicato su ZeroHedge :

“ …L’ammiraglio capo della difesa britannica Sir Tony Radakin ha dichiarato al Financial Times che nuovi aiuti militari dall’Occidente aiuterebbero l’Ucraina ad aumentare i suoi attacchi a lungo raggio sul territorio russo:

L’Ucraina è destinata ad aumentare gli attacchi a lungo raggio sul territorio russo poiché l’afflusso di aiuti militari occidentali mira ad aiutare Kiev a modellare la guerra “in un modo molto più forte”, ha detto il capo dell’Ucraina. (…)

L’ammiraglio Radakin ha aggiunto: “Mentre l’Ucraina acquisisce maggiori capacità per il combattimento a lungo raggio… la sua capacità di portare avanti operazioni in profondità diventerà [sempre più] un segno distintivo della guerra ”.1

Capisci cosa intendo? È il piano B, scritto nero su bianco. Non c’è più alcuna speranza che l’Ucraina vinca la guerra. Nessuna. Il Paese servirà semplicemente come piattaforma per molestare e terrorizzare il popolo russo. Questo è il piano B in poche parole.

Ma come possiamo essere sicuri che il piano B sia già iniziato?

In primo luogo, si consideri l’allocazione delle risorse previste nel nuovo “supplemento per la sicurezza nazionale” convertito in legge da Biden all’inizio di questa settimana. Questo disegno di legge prevede 61 miliardi di dollari per l’Ucraina, di cui solo 13 miliardi saranno spesi per l’acquisto di armi e sistemi d’arma. In che modo questa misera somma contribuirà alla sconfitta dell’esercito russo?

Non dimentichiamo che gli Stati Uniti e i loro alleati della NATO hanno già speso oltre 200 miliardi di dollari per finanziare la guerra in Ucraina, e gli ucraini stanno perdendo. In che modo ulteriori 13 miliardi di dollari potrebbero fare la differenza?

Non cambierà nulla e non è questa l’intenzione. Come abbiamo detto in precedenza, il vero scopo di questi soldi è impedire una chiara vittoria russa lanciando attacchi casuali contro infrastrutture critiche e aree civili in Russia. Una volta compreso che il piano operativo di base è cambiato, gli sviluppi sul campo cominciano ad avere senso. L’obiettivo è sconvolgere un rivale geopolitico, non vincere una guerra. Capisce?

Ecco cosa non farà il pacchetto di aiuti da 61 miliardi di dollari: (secondo l’analista politico Ted Snider)

“ Non ci saranno abbastanza soldi. Non ci saranno le armi di cui il Paese ha disperatamente bisogno. Non ci saranno le truppe di cui il Paese ha ancora più bisogno. E questo non porterà alla vittoria. (…) Sebbene 61 miliardi di dollari siano una cifra considerevole, non sono sufficienti per sconfiggere la Russia ”.2

Trincee ucraine

Va notato che la maggior parte delle unità combattenti meglio addestrate dell’Ucraina sono già state annientate. Sono scomparse.
Il regime di Zelenskyj è stato quindi costretto a rapire uomini dalle strade di Kiev e a mandarli in combattimento con solo due settimane di addestramento, il che spiega l’elevato numero di vittime. Nessuno crede che queste “reclute verdi” sconfiggeranno l’esercito russo o addirittura ne rallenteranno l’avanzata inesorabile. Nessuno. Questi uomini vengono semplicemente sacrificati affinché Washington possa continuare a lanciare i suoi attacchi con droni contro installazioni petrolifere russe vicino a Mosca, bombardare villaggi civili al confine russo o effettuare attacchi aerei sul ponte di Kerch. In altre parole, questa orgia di carneficina viene perpetuata in modo che le squilibrate élite occidentali possano continuare a sferrare colpi di temperino che l’orso russo respinge come una zanzara dannosa. Questo è il valore che queste élite miliardarie attribuiscono alla vita umana. Non significa niente per loro. Ecco un estratto da un articolo di Scott Ritter:

“ Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha recentemente firmato un pacchetto da 95 miliardi di dollari, a lungo ritardato, di cui 61 miliardi di dollari in aiuti all’Ucraina. Almeno 13,8 miliardi di dollari di quella somma verranno utilizzati per fornire armi, come missili ATACMS a lungo raggio e aerei da combattimento F-16. (…)

“I 13,8 miliardi di dollari in aiuti militari che verranno forniti all’Ucraina non saranno sufficienti per fermare sostanzialmente l’avanzata russa in corso” e “per cambiare l’esito del campo di battaglia”, ha affermato. (…)

La Russia attualmente gode di “superiorità militare, se non di supremazia assoluta, lungo tutta la linea di contatto, non solo in prima linea, ma anche nelle retrovie delle zone di difesa ucraine “.3

Gli americani che credono stupidamente che il nuovo pacchetto di aiuti aggiuntivi aiuterà a espellere i russi “cattivi” dall’Ucraina vivono a “La la land”. Nulla potrebbe essere più lontano dalla verità. Nessuno che segua gli eventi sul campo crede che l’Ucraina abbia qualche possibilità di sconfiggere un esercito russo ben equipaggiato e altamente motivato, che dispone di riserve praticamente illimitate, capacità industriale illimitata, risorse illimitate e che è fermamente convinto che l’Occidente stia usando l’Ucraina per rompere il suo paese e installare il proprio burattino a Mosca. Questo è ciò per cui combattono e questo è il modo in cui vinceranno. Ecco altro da Snider:

“ 61 miliardi di dollari non cambieranno l’esito di questa guerra”, secondo Valeri Zaloujny Nicolai Petro, professore di scienze politiche all’Università di Rodi e autore di “La tragedia dell’Ucraina” (…) Ci vorrebbero… da cinque a sette volte tanto importo, ovvero da 350 a 400 miliardi di dollari. (Ma) anche se il denaro fosse sufficiente, non fornirebbe all’Ucraina le armi di cui ha bisogno perché non sono disponibili per l’acquisto. Secondo il colonnello in pensione dell’esercito americano, Daniel Davis, membro senior di Defense Priorities: “Anche se ottieni i soldi, non otterrai il numero di proiettili di artiglieria, missili intercettori per la difesa aerea. Non possiamo produrre proiettili di artiglieria più velocemente di quanto facciamo ora. È una questione di capacità fisica: non possiamo farcela”. (…)

Anche se l’Occidente potesse fornire armi all’Ucraina in modo tempestivo, il “grande problema per l’Ucraina”, secondo Davis, non sarebbe la fornitura di armi, ma la “questione della manodopera”.

Le perdite dell’Ucraina sul campo di battaglia, in termini di morti e feriti, hanno lasciato l’Ucraina con un problema di manodopera più grande del problema dell’artiglieria. (…) anche se gli Stati Uniti hanno dato all’Ucraina tutte le armi di cui ha bisogno, “non hanno gli uomini per usarle ”. [2]

Soldati ucraini rimuovono i corpi dei caduti

Questa è roba piuttosto semplice. È ovvio che se non hai gli uomini, i soldi o le armi, perderai. E i leader maniacali di questa fallita crociata anti-russa SANNO che l’Ucraina perderà, ma hanno scelto comunque di continuare la guerra. Per quello ?

Perché per loro non contano le vite umane, la distruzione e la dissoluzione dello Stato ucraino. Tutto ciò che conta è infliggere dolore alla Russia, qualunque sia il costo. Questa è la “nobile causa” per la quale 500.000 ucraini hanno dato la vita. Ed è per questo che questa sanguinosa debacle continua a trascinarsi anche se l’esito non è mai stato messo in dubbio.

1“ Il capo della difesa del Regno Unito afferma che l’Ucraina aumenterà gli attacchi a lungo raggio in Russia ”, Zero Hedge
2“ Ciò che 61 miliardi di dollari non serviranno all’Ucraina ”, The American Conservative
3″ Scott Ritter: il significativo aiuto militare americano all’Ucraina non ostacolerà il vantaggio strategico della Russia “, Sputnik

Fonte: The Unz Review

Traduzione: Luciano Lago

12 commenti su “Washington in Ucraina è passata al piano B

  1. “Problemi di manodopera”? Generali e Politici NATO-UE possono partire loro stessi “a la guer” oppure mandare i loro figli.

  2. Le “élite” fossili dell’occidente ragionano (si fa per dire) come nella Prima Guerra Mondiale……………………………. milioni di morti – e conseguente rovina della propria Popolazione, dato che i migliori sono morti e non si riproducono – per obiettivi scadenti; anche ammettendo in una improbabile vittoria…… perdere il bacino del DNA della propria stirpe io non la chiamo vittoria, ma sconfitta definitiva catastrofica. Ebbene queste “élite” ignobili di inferiori mercanti e c. sono accecate dalla rapina in sé stessa, non gliene frega niente delle famiglie, del proprio Popolo. Sono dei miserabili neoarricchiti che per un pugno di dollari vendono l’anima. Sono blasfemi e merdacce.

    1. Perfettamente d’ accordo Armin. I più belli, atletici e performanti muoiono nelle grandi guerre. Selezionando innaturalmente genie malsane e reietti. Farabutti, faldoni e codardi! Saluti

  3. Diciamo che è vero quanto riportato nell’articolo, anche se manca il riferimento alle presidenziali usa, per le quali dovranno crepare ancora decine di migliaia di ukronazi … Bene inteso: se il nemico muore non è un male, ma è lampante che prolungando un conflitto già perso questi moriranno per niente, se non per impedire una sicura sconfitta del candidato biden, il prediletto dall’élite ebrea, sionista e filo sionista che domina gli usa e il cosiddetto occidente.

    Speriamo di vedere il tempo in cui dolore e sofferenza saranno inflitti senza risparmio agli ebrei, agli statunitoidi e agli angli perfida albione, quale sacrosanta nemesi storica!

    Cari saluti

  4. La determinazione folle del governo Biden e degli apparati del Deep State è disumana. Guerra, guerra, solo guerra! – a morire sono gli Ucraini! Quando i soldati americani tornavano nelle bare dall’Iraq e dall’Afghanistan,così verificò.una mezza sollevazione popolare, negli U.S.A.! E non si trattava di 500.000 morti su una popolazione di meno di 40 milioni di abitanti! Che bastardi assassini! Assassini! Che odio per questi schifosi guerrafondai! Che non danno scelta che eliminare il maggior numero possibile di Ucraini, quando il rapporto di forze e il verdetto dei campi di battaglia parlano, anzi, gridano chiaro::stop! Basta così! Mettiamoci attorno a un tavolo e trattiamo!
    Maledetti statunitensi e atlantisti assassini!

    1. Non dimentichiamoci di feriti gravi e mutilati, che resteranno lesionati fino alla morte … Considerando anche questi e sommandoli ai morti stecchiti arriviamo a un numero compreso fra 1.250.000 e 1.500.000 (si può fare una media di alcune stime abbastanza attendibili), quindi le perdite ukro sono elevatissime, tanto che i nuovi sistemi d’arma “regalati” dagli usa chi li userà? I “consiglieri” usa direttamente?

      Se il conflitto continuerà fino agli inizi del 2025, l’ukraina non potrà più recuperare, per i decenni a venire, ammesso che sopravviva come entità statuale.

      Aveva proprio ragione il cinico ebreo kissinger quando disse: essere un nemico degli stati uniti è pericoloso, ma essere un amico è fatale”!

      Cari saluti

  5. “La circoncisione è invece presente nell’Asia centrale e occidentale, in Africa, Australia e nell’America Settentrionale (dove sarebbero circoncisi l’80% dei bianchi e il 45% dei neri).” (Treccani)

  6. La dannata america non ha un piano B. Non concordo con chi colpevolizza il vecchio e geriatrico, oltre che mentalmente decaduto, presidente degli States. Il quale Biden, secondo questi analisti, sosterrebbe l’ Ucraina per non arrivare perdente nel conflitto alle elezioni di novembre. No il senile burattino dondolante non fa’ di testa sua. I poteri occulti americo sionisti lo obbligano a persistere. In quanto se lo Zio Tom perde in Ucraina, come in Medioriente, la sua credibilità ed aura di superpotenza verranno meno. Russia, Cina in generale i Brics diverranno di fatto il nuovo ordine supremo mondiale. Finché avra’ risorse l’ impero del male tenterà di bruciare il mondo, per non perdere la presunta supremazia militare, ma soprattutto economica! Estremo e disperato tentativo finale per evitare il default socioeconomico interno e del capitalismo finanziario occidentale.

  7. I soldi stanziati dagli USA servivano perlopiù a pagare armi già inviate di straforo oppure per ricostruire le scorte dei magazzini americani, cosa molto difficile dato che negli USA manca completamente la filiera dell’industria civile, necessaria per sostenere quella militare, gli USA ormai sono un grosso paese agricolo che esporta derrate alimentari OGM avvelenate e petrolio e GNL estratti con il fracking a causa del quale le falde acquifere sono tutte più o meno avvelenate, cosa che sta uccidendo lentamente la popolazione, come con il fentanyl.
    Negli USA e in Canada, come pure nel Regno Unito, e perfino nella ricca Australia, l’iperinflazione è già arrivata, molti americani e canadesi lasciano il loro paese verso Messico, Costarica, Colombia, e spesso i cittadini americani rinunciano perfino alla cittadinanza sennò devono pagare le tasse pure fuori dal paese.
    Essere americani ormai è una cosa maledetta, vuol dire essere schiavi dei sionisti, avidi e predoni, è appena fallita l’ennesima banca, la First Republic della Pennsylvania, uno stato un tempo prospero di 12 milioni di abitanti dove gli ebrei sono meno dell’1% ma il governatore si chiama Shapiro, e ce ne saranno molte altre mano a mano che i titoli di stato americani che hanno in pancia perderanno di valore, con l’aumento esponenziale della spesa per gli interessi sul debito pubblico federale in corso.
    Nell’ultima settimana sui mercati finanziari stanno andando male anche grandi aziende come Meta e Tesla, a causa del dirottamento della liquidità presente sui mercati dall’azionario all’obbligazionario per tenere in piedi il debito pubblico, e pure lo yen giapponese ha perso terreno verso dollaro, euro, sterlina, won coreano, a causa dell’enorme debito pubblico interno e dell’enorme partecipazione della banca centrale giapponese al debito pubblico americano, 1100 miliardi di dollari.
    La banca centrale nipponica non può alzare i tassi di interesse per difendere la sua moneta altrimenti fa esplodere la sua di spesa per gli interessi, e non può vendere i titoli di stato americani perchè sotto occupazione militare, quindi il Giappone potrebbe anticipare gli USA nell’andare in bancarotta.
    La Cina ha risposto picche all’imposizione americana di continuare a comprare il debito pubblico yankee, anzi se ne libera, e come precauzione militare ha inviato il suo ministro della difesa ad prima l’omologo iraniano e poi quello russo.
    Comunque un conflitto con le Filippine schiave degli USA è altamente probabile, gli anglo sion in preda all’assoluta disperazione avrebbero forse voluto farla attaccare pure dal Kazakhstan, dove pochi giorni fa si era recato Cameron, agente dei Rothshild britannici come Macron lo è dei francesi (il tedesco Scholz invece è l’agente dei Warburg di Amburgo, su cui i nazisti non erano riusciti a mettere le mani), oppure dal Vietnam, ma lì l’influenza russo-cinese è troppo forte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM