Washington deve utilizzare la questione dell’Indipendenza dell’Ucraina per contrastare la Russia (Congresso USA )


Gli Stati Uniti devono dimostrare alla Russia che in nessun caso abbandoneranno l’Ucraina, lo ha dichiarato il membro del Congresso statunitense, il repubblicano Michael McCawl. Secondo lui gli USA devono fornire appoggio militare all’Ucraina in modo che questa possa attaccare in modo autonomo su tutto il territorio della Federazione Russa.
La migliore opzione è il bombardamento: aumentare le forniture di armi all’Ucraina. Secondo il congressista, questo servirà a dare un forte segnale al presidente Vladimir Putin che “gli Stati Uniti appoggeranno i propri alleati senza che importi dove questi si trovano”.
“Il maggior colpo per la Russia è quello di preservare una Ucraina libera, indipendente e democratica”, lo scrive McCawl in un pezzo per il “The National Interest”.

Il legislatore ha osservato che una “nuvola di conflitto militare attivo” con la Russia incombe sull’Ucraina e che solo la Russia è la causa di questo. Allo stesso tempo, parlando della “minaccia russa”, l’esponente neocon, McCole, ha dato un esempio, a dir poco, con argomenti controversi. In particolare, ha fatto riferimento alla provocazione di Ucraina nello stretto di Kerch nel novembre dello scorso anno come un “attacco della Russia”, anche se l’Unione europea ha valutato le azioni di Kiev molto ambiguo . In assenza di progressi nell’attuazione degli accordi di Minsk, lui ritiene che la colpa sia anche della Russia.
Inoltre, la fonte del Congresso assicura che il Cremlino semina discordia e caos in Ucraina con l’aiuto di una guerra ibrida che include disinformazione, propaganda e attacchi informatici. Si è ricordato del virus NotPetya, che ha attaccato più di 60 paesi in tutto il mondo. La prima vittima del virus è stata l’Ucraina e, a quanto pare, questo fatto ha dato a McCoulle il motivo di vedere le radici russe nel virus NotPetya. McCole non ha fornito altre prove più di peso su tale questione. Nonostante questo, il Congresso ritiene che nel prossimo futuro, gli Stati Uniti e l’Ucraina potrebbero nuovamente soffrire di attacchi informatici da parte dei russi.

Consiglieri USA in Ucraina

“Alla vigilia delle elezioni parlamentari ucraine nel mese di ottobre e in vista delle elezioni anticipate per il Presidente Zelensky, continuerò a seguire da vicino la propaganda e gli attacchi informatici della Russia, perché temo che la Russia utilizzerà questi per interferire nelle nostre elezioni nel 2020”, ha detto McCole .
Nota: La “minaccia russa” risulta sempre l’argomento più attuale e più dibattuto nel Congresso USA, anche perchè questo serve ad alimentare una campagna di tensione contro Mosca e questa campagna permette di incrementare le spese per gli armamenti che vanno a buon profitto del grande apparato militare/industriale USA che, da parte sua, provvede a finanziare una buona parte dei membri del Congresso. Gli interessi del business degli armamenti prevalgono su qualsiasi altra questione nel sistema politico degli Stati Uniti.

Traduzione e nota: Luciano Lago

Inserisci un Commento

*

code