Washington attacca una parte fondamentale dell’ombrello nucleare russo, minacciando l’intera architettura della sicurezza nucleare globale

di Mike Whitney

“ Il profondo coinvolgimento di Washington nel conflitto armato e il suo completo controllo sulla pianificazione militare di Kiev significano che le affermazioni secondo cui gli Stati Uniti non sarebbero a conoscenza dei piani ucraini di colpire il sistema di difesa missilistico russo, possono essere del tutto respinte . (Senatore russo Dmitry Rogozin)

L’amministrazione Biden, utilizzando le sue forze nella guerra per procura in Ucraina, ha lanciato giovedì un attacco senza precedenti contro “ una parte fondamentale dell’ombrello nucleare russo ” , con l’impedire di fatto all’esercito russo di rilevare missili balistici a testata nucleare in arrivo.

Le immagini satellitari confermano che diversi droni hanno gravemente danneggiato “un sito radar strategico russo di allarme rapido nel sud-ovest del paese”, rendendo Mosca più vulnerabile agli attacchi dei missili nemici .

I media occidentali hanno in gran parte oscurato la copertura dell’incidente, che avrebbe dovuto fare notizia in tutto il paese.

Secondo la dottrina nucleare russa, qualsiasi attacco al sistema essenziale di primo allarme nucleare della Russia giustifica una ritorsione nucleare.

Data la gravità della situazione, dobbiamo presumere che la frustrazione di Washington per la prestazione dell’Ucraina sul campo di battaglia abbia accelerato un cambiamento politico radicale che include provocazioni ad alto rischio volte a innescare una reazione eccessiva che porti all’intervento diretto della NATO.

È chiaro che l’amministrazione Biden ha deciso che non può affermarsi in Ucraina senza il coinvolgimento della NATO. A tal fine, gli Stati Uniti – attraverso i loro delegati in Ucraina – continueranno a lanciare attacchi sempre più mortali sul territorio russo, costringendo Mosca a rispondere in contromisura equivalente.
Questo seguente articolo è tratto da un commento di “The Warzone” :

Le immagini satellitari confermano che un radar strategico di allarme rapido russo situato nel sud-ovest del paese è stato danneggiato in modo significativo durante un attacco di droni ucraini all’inizio di questa settimana. Sembra che si tratti del primo attacco contro un sito legato alla difesa strategica generale della Russia. In quanto tale, evidenzia una nuova preoccupante dimensione del conflitto, in particolare per quanto riguarda il potenziale utilizzo delle armi nucleari. (…)

Le immagini satellitari mostrano che le due strutture che ospitano il Voronezh-DM ad Armavir sono state gravemente danneggiate. È anche evidente che gli edifici che ospitano i radar sono stati colpiti più volte. …(Le reti radar) sono generalmente sistemi molto sensibili e fragili, e anche un danno relativamente limitato può provocare un “malfunzionamento della missione”, rendendoli inutilizzabili per un lungo periodo di tempo. (…)

Da quando hanno ricevuto segretamente un nuovo lotto di ATACMS (sistema missilistico tattico dell’esercito) all’inizio di quest’anno, le forze armate ucraine hanno utilizzato queste armi con buoni risultati contro le basi aeree, la difesa aerea e altri obiettivi russi. L’ultimo lotto di ATACMS è anche una versione a lungo raggio rispetto a quelli precedentemente consegnati alle forze armate ucraine, consentendo loro di colpire obiettivi più ad alto rischio. (…)

Missili USA ATACM a lungo raggio

Le due strutture DM di Voronezh sono una parte fondamentale della rete strategica di allerta precoce della Russia e la loro perdita, anche temporanea, potrebbe solo compromettere la capacità del Paese di individuare minacce nucleari imminenti. Ci sono anche preoccupazioni sull’impatto che ciò potrebbe avere sulla capacità della rete di allarme strategico globale della Russia di valutare potenziali minacce ed eliminare falsi positivi dovuti alla possibile perdita di copertura in alcune aree .1

Dobbiamo presumere che il piano per colpire l’impianto sia stato architettato e autorizzato ai più alti livelli di governo, forse dallo stesso presidente Biden.

Certamente nessun giovane ufficiale rischierebbe la carriera e l’eventuale corte marziale per un’impresa così audace e potenzialmente catastrofica. Inoltre, il fatto che i media abbiano in gran parte nascosto questa storia sensazionale sotto il tappeto suggerisce che i giornalisti delle corporazioni aziendali sono, ancora una volta, in collusione con i funzionari governativi per impedire che le trasgressioni di Washington vengano rivelate al pubblico.

Oltre a diffamare tutti gli oppositori della politica estera statunitense, il primo dovere dei media è quello di coprire i crimini dello stato (che sono troppo numerosi per essere contati). Ecco qualche cosa di più da The Warzone :

“ La rete di allarme rapido della Russia è parte del più ampio deterrente nucleare del paese.

Le condizioni che specificano la possibilità dell’uso di armi nucleari da parte della Federazione Russa includono qualsiasi “attacco da parte di [un] avversario contro siti governativi o militari critici della Federazione Russa, la cui interruzione comprometterebbe le azioni di risposta delle forze armate nucleari” , secondo i principi fondamentali della politica statale della Federazione Russa sulla deterrenza nucleare, pubblicati dal Cremlino due anni fa.

Tutto ciò fa seguito al lancio di martedì di esercitazioni nucleari tattiche da parte delle forze russe nel distretto militare meridionale del paese, al confine con l’Ucraina . [2]

L’attacco ad un importante impianto di difesa nucleare russo, che potrebbe servire da pretesto per uno scambio nucleare, dimostra che siamo entrati in una nuova e più pericolosa fase della guerra di Washington contro la Russia. È chiaro che il dibattito pubblico sull’uso di missili a lungo raggio per colpire in profondità il territorio russo è in gran parte una bufala intesa a convincere il popolo americano che la questione sarà decisa dai suoi rappresentanti eletti in un dibattito esaustivo. Ma non è così. Come possiamo vedere, il treno è già partito ed ha già lasciato la stazione. La decisione di provocare una guerra con la Russia è già stata presa e questa politica viene attuata proprio mentre se ne parla a vuoto.

Vale anche la pena notare (come ha affermato un analista):

“ Non è che l’Ucraina abbia acquistato missili americani a lungo raggio e gli Stati Uniti ne abbiano limitato l’uso. La CIA chiede a Zelenskyj di esigere missili statunitensi gratuiti, spediti in Ucraina dagli Stati Uniti, preparati e lanciati da appaltatori statunitensi utilizzando l’intelligence fornita dalla CIA, per colpire obiettivi in ​​Russia che difficilmente sono coinvolti nella guerra .

Missili russi ipersonici Vanguard

In breve, nonostante l’illusione dei “delegati” ucraini, questi attacchi contro la Russia sono architettati, consentiti e attuati al 100% dagli americani.

La colpa è esclusivamente di Washington e i russi lo sanno. Questo è da RT :

” Gli Stati Uniti sono direttamente responsabili dell’attacco ucraino a una parte fondamentale dell’ombrello nucleare russo”, ha affermato il senatore Dmitry Rogozin, avvertendo che tali attacchi potrebbero portare al collasso dell’intera architettura nucleare globale… Rogozin ha suggerito che lo sia. È estremamente improbabile che l’attacco che, secondo i media ucraini, coinvolgeva diversi droni, sia stato effettuato su iniziativa esclusiva di Kiev e senza il coinvolgimento degli Stati Uniti. (…)

“Gli Stati Uniti hanno commesso un crimine assumendo un bandito irresponsabile” per attaccare il sistema di allarme rapido della Russia, ha detto il funzionario, riferendosi apparentemente a Vladimir Zelenskyj. Rogozin ha affermato che il “profondo coinvolgimento di Washington nel conflitto armato e il controllo completo della pianificazione militare di Kiev significa che si può escludere l’affermazione secondo cui gli Stati Uniti non sono a conoscenza dei piani ucraini di attaccare il sistema di difesa missilistico russo”.

Se queste azioni nemiche non verranno fermate, inizierà un collasso irreversibile della sicurezza strategica delle potenze nucleari ”.2

Il presidente russo Vladimir Putin una volta descrisse gli Stati Uniti come “ un pazzo con un coltello ”. L’ultimo incidente conferma questa affermazione.

Fonte: The Unz Review

Traduzione: Luciano Lago

9 commenti su “Washington attacca una parte fondamentale dell’ombrello nucleare russo, minacciando l’intera architettura della sicurezza nucleare globale

  1. Ho i miei dubbi sull’efficacia e sui risultati dell’attacco ucraino. 1) I sistemi di allarme radar per missili intercontinentali sono nel nord della Russia (dato che arriverebbero dal nord i missili americani attraversando il Polo). 2) figuriamoci se i Russi, maestri di Maskirovka, lasciano un impianto importante sguarnito e ben in vista. Basta considerare la base aerospaziale Hmejmin in Siria. Non si avvicina neanche una zanzara.

    1. Hai perfettamente ragione, anch’io penso la stessa cosa, in più sono incredulo che un impianto di tale vitale importanza, venga violato con successo da dei droni senza che questi vengano tutti abbattuti come é accaduto in altre circostanze. Misteri della guerra mah!

  2. Non a caso infatti ho sempre detto che non sono gl’ Ucraini ad attaccare la Russia, non ne hanno il potenziale logistico anche se hanno le armi. Ma sono gl’ Usa, o la Nato che si voglia. Beh comunque calma. La rete radar ad intervento rapido dei russi è di tre tipi diversi, e su dispositivi mobili. Un singolo attacco può ben poco. Ma insomma io non ho mai creduto che gl’ attacchi fossero solo su civili. Quelli, che ci sono, servono per diversivo per poi colpire altro. Credo che i russi sapranno rispondere più che adeguatamente.

  3. La corrotta oligarchia al potere negli USA sa che ha i giorni contati, che le esecuzioni extragiudiziali da parte dell’FSB russo nei confronti di guitti mentecatti come Blinken e la Nudelman sono tutt’altro che ipotetiche, e quindi è disposta a rischiare una rappresaglia nucleare a base di missili ICBM intercontinentali in caso di primo attacco nucleare americano.
    Evidentemente l’oligarchia ebraica al potere a Washington, che odia in modo estremamente maniacale sia i bianchi cristiani russi come quelli americani, sapendo che il popolo ebraico è in via di dissoluzione, attraverso i matrimoni delle donne ebree con non ebrei, perlomeno quelle meno brutte della Nudelman (le donne ebree di solito sono brutte ed invecchiano molto male), mentre i maschi ebrei sono perlopiù omosessuali come il figlio di Soros, pensa che una guerra atomica porterebbe alla scomparsa degli odiati popoli di etnia europea.

  4. La Russia dispone di armi idonee a rispondere agli attacchi USA & NATO contro la Russia !
    Se la Russia ha deciso due anni fa di lasciarsi bombardare le sue basi Navali -aeree in Russia da razzi-missili-droni lanciati dagli USA & NATO senza mai reagire vuol dire che gli piace !
    Se ci fosse un attacco militare Russo contro basi militari USA & NATO nel giro di 48 ore NON ci sarebbero MAI più attacchi USA & NATO sul territorio Russo !
    L” Iran ha risposto al” attacco militare Israeliano e i Israele da allora si guarda bene dal provocare l” Iran !

    1. Non è proprio così. Quando la Russia ha iniziato la sua operazione speciale probabilmente pensava di riuscire ad ottenere dal governo ucraino in poche settimane ciò che la Nato e gli USA le avevano negato nei mesi precedenti a tutela della propria legittima sicurezza, solo che aveva sottovalutato il grado di profondissima penetrazione dei governi occidentali in Ucraina ed il grado di estrema corruzione, oltre ogni limite umano, dei governanti ucraini e di quelli dell’Occidente. Non è facile trovarsi in questa situazione e rendersi conto che non c’è altra alternativa alla guerra. L’aver stracciato un piano di accordo di pace vantaggioso per entrambi sottoscritto in Turchia deve essere stata una doccia fredda per il governo russo e l’attacco al North Stream 2 una ulteriore conferma che non aveva a che fare solo con governanti degenerati ukronazisti ma con qualcosa di molto peggio. Per cui l’unico modo era quello di far capire che con la Russia non si passa e che col tempo se ne sarebbero resi conto davanti ai successi sul campo. Ma ogni giorno che passa la Russia si rende conto che la guerra diretta contro la Nato, in Europa, è inevitabile, e per questo ha la forza che le serve per vincerla, con l’indispensabile contributo delle armi nucleari tattiche, ben sapendo che mai gli USA impiegherebbero le loro armi nucleari in Europa contro la Russia senza avere la certezza di evitare la ritorsione contro il loro territorio americano, cosa che considerano inaccettabile. E credo che in questa ottica vadano intesi i pretesi attacchi ucraini in territorio russo. La mia opinione è che molto presto assisteremo ad un cambio di passo russo. Putin è fortissimo in Russia, ha un consenso che in occidente nessun leader si sogna ed il suo recente rimpasto governativo con persone che sono nella sua stessa lunghezza d’onda gli consente di assumere decisioni anche forti, per non dire drastiche, per far capire ai pazzi satanisti e guerrafondai occidentali che è nell’interesse di tutti che si fermino prima che sia troppo tardi. La guerra in Ucraina era evitabile ma le cancellerie sataniste occidentali l’hanno diabolicamente incoraggiata e voluta calpestando perfino i propositi di pace ucraino-russi del marzo 2022. Ora manca un segnale forte e dirompente da parte della Russia dopo il quale senza un risultato sarà costretta a saltare il fossato e forse così facendo a dare attuazione a quegli eventi di tipo escatologico. È proprio questo che non dobbiamo mai perdere di vista: il nuovo e mai visto ruolo regolatore della Russia sul futuro del mondo.

  5. Non credo che l’impianto radar russo sia importante e fondamentale x la sua difesa, in ogni caso non riesco a capire xche sia lasciato senza nessuna difesa se è vero che semplici drono lo possano attaccare e danneggiarlo seriamente, ma i tanto lodati sistemi elettronici erano spenti? La contraerea dormiva? Se in Russia funziona così è meglio smetterla prima che ci sia la distruzione totale. In guerra i Russi dovrebbero prendere lezioni dagli Israeliani se vogliono veramente vincere meno parole e tanti fatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM