War Zone. Un duro colpo a Kiev: distrutta una struttura militare mimetizzata

Come riportato da Russkaya Vesna, nella notte tra il 20 e il 21 marzo, un colpo è stato sferrato a Kiev , dopo di che, dopo qualche tempo, la gente di Kiev ha iniziato a denunciare l’esplosione sui social network.

La polizia di pattuglia di Kiev ha pubblicato una foto dal luogo dell’impatto: mostra una custodia di carica di un proiettile del più potente sistema di artiglieria in Ucraina 2S7 “Pion” di calibro 203 mm.

Le forze armate ucraine usano questi obici per bombardare la periferia di Kiev controllata dai russi.

Apparentemente, comprese le munizioni per le artiglierie, erano immagazzinate in un magazzino segreto di armi a razzo e artiglieria nel distretto di Podolsky (area della zona residenziale di Vinogradar), dove è stato sferrato il colpo.

Vedi: https://t.me/RVvoenkor/4458

Tali magazzini vengono creati nella periferia di Kiev assediata al fine di evitare la distruzione da parte di attacchi a obiettivi militari, nonché per il rifornimento operativo di truppe nelle battaglie urbane.

Inoltre, testimoni oculari hanno postato un video: inaspettatamente, sul luogo dell’impatto è esplosa una seconda esplosione, che parla a favore della versione dell’attacco al deposito di munizioni.

Источник: https://rusvesna.su/news/1647838571

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM