War Zone. Ucraina/Russia: Putin e Biden accettano la proposta di Macron di incontrarsi a Parigi mentre i bombardamenti delle forze ucraine proseguono sul Donbass

PARIGI, 21 feb – RIA Novosti. Il presidente francese Emmanuel Macron si è offerto di tenere un vertice tra il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo americano Joe Biden, entrambe le parti hanno accettato l’offerta, ha affermato l’ Eliseo in una nota .
Questo passo diplomatico si svolge mentre sul Donbass vengono segnalati pesanti bombardamenti da parte delle forze ucraine che sono in attacco su tutta la linea del fronte di Lugansk e di Donetsk. Le posizioni delle milizie secessioniste e le infrastrutture delle zona sono state oggetto di fuoco intenso con artiglieria pesante.
Nel frattempo migliaia di civili inermi, famiglie con bambini, anziani e invalidi, vengono fati evacuare a mezzo treni e autobus, verso la Russia, nella regione di Rostov, dove vengono accolti in apposite strutture per proteggerli dai bombardamenti e dalle violenze che si potranno verificare sulla regione contro la minoranza di etnia russa.

Non è chiaro ancora di cosa potranno discutere a Parigi Putin, Biden e Macron, visto che le posizioni appaiono inconciliabili, con Biden che seguita ad accusare la Russia di invasione e Putin che accusa gli USA e la NATO di istigare l’Ucraina all’attacco contro le repubbliche autoproclamate del Donbass.
In questo contesto la guerra nell’Est dell’Ucraina si sta intensificando. Secondo l’ultimo rapporto, “al momento la situazione sta solo peggiorando rispetto ai giorni scorsi. Abbiamo rilevato circa 700 munizioni sparate contro il territorio della repubblica [domenica]” , ha detto ai media russi un portavoce della milizia della DPR, Eduard Basurin.
Da giovedì, la DPR e la LPR hanno accusato Kiev di pesanti bombardamenti attraverso la linea di contatto stabilita dagli accordi di cessate il fuoco del 2014-15. Gli alti funzionari delle autoproclamate repubbliche hanno affermato che la situazione sembrava che le forze di Kiev stessero preparando un’offensiva a tutto campo, con il fuoco dell’artiglieria che precedeva un assalto delle forze di terra. Kiev ha negato di nutrire piani per conquistare con la forza le regioni separatiste, accusando i ribelli di aver violato essi stessi il cessate il fuoco.

Missili Javelin USA trasferiti in Ucraina da aerei cargo USA

La vicina LPR ha segnalato un’escalation simile, sostenendo che i bombardamenti di artiglieria sono stati registrati lungo l’intera linea di contatto con le forze ucraine. Si segnalano diverse vittime civili.

“La situazione sulla linea di contatto è aumentata in modo significativo nelle ultime ore” , ha detto un portavoce della milizia popolare di Lugansk, Ivan Filippenko, che ha anche affermato che unità delle forze speciali ucraine sono state dispiegate sulla linea di contatto.
Da un momento all’altro si aspetta qualche provocazione da parte delle forze speciali ucraine che stanno operando dietro le linee del fronte ed alcuni elementi di queste sono stati individuti e neutralizzati dalle squadre dei filo russi.
Si è ben compreso che qualcuno vuole la guerra ad ogni costo con l’inevitabile allargamentio del fronte alla Russia e non è difficile capire chi sia.

Fonte: Agenzie

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM