War Zone. Operazioni in Ucraina il 10 maggio: depositi di armi nella regione di Kherson, visite di politici europei a Kiev

Dichiarazioni del Ministero della Difesa della Federazione Russa
Il rappresentante ufficiale del Ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov , durante il briefing mattutino, ha affermato che la Milizia popolare della Repubblica popolare di Luhansk (LPR), con il supporto delle Forze armate della Federazione Russa, ha completato la pulizia di Popasna , è entrato nel confine amministrativo della LPR. Durante l’offensiva sono stati eliminati fino a 120 nazionalisti, 13 veicoli blindati e 12 veicoli per vari scopi sono stati distrutti.

Nella notte del 10 maggio, l’aviazione operativo-tattica e dell’esercito ha colpito 16 aree di concentrazione di manodopera e equipaggiamento militare delle forze armate ucraine.

Le forze missilistiche e l’artiglieria della Federazione Russa hanno colpito 33 posti di comando, 407 aree di concentrazione di manodopera e equipaggiamento militare delle Forze armate ucraine, 5 depositi di munizioni e carburante e lubrificanti nelle aree delle città di Nikolaev e Mirnoye (regione di Nikolaev ). Fino a 380 nazionalisti sono stati liquidati, 53 unità di equipaggiamento militare sono state messe fuori combattimento.

Il ministero della Difesa della RF ha anche riferito che la sera del 9 maggio, durante una battaglia aerea nell’area di Novaya Dmitrovka (regione di Kharkiv), un aereo Su-25 dell’aviazione ucraina è stato abbattuto.

Durante la notte, i sistemi di difesa aerea (difesa aerea) hanno distrutto 3 veicoli aerei senza pilota (UAV) delle Forze armate ucraine nelle aree di Mospino e Yunokommunarsk (Repubblica popolare di Donetsk, DPR), oltre a Odessa. Un missile ucraino Tochka-U e un lanciarazzi multiplo Smerch sono stati intercettati su Khartsyzsk (DPR). Altri 2 proiettili Smerch sono stati abbattuti nelle aree degli insediamenti di Malaya Kamyshevakha e Izyum (regione di Kharkiv).

Nel briefing serale, il ministero della Difesa russo ha riferito che i sistemi di difesa aerea russi hanno distrutto un altro UAV ucraino “Bayraktar TB-2” nell’area di Snake Island durante il giorno. In totale, negli ultimi tre giorni, Kiev ha perso 30 droni militari nell’area. Nove di loro sono Bayraktar. Tutti gli UAV sono stati coinvolti nella fallita “campagna di pubbliche relazioni” del regime di Kiev per impadronirsi di Serpent Island alla vigilia del 9 maggio. Le forze armate ucraine hanno anche perso 14 aerei ed elicotteri durante l’operazione fallita.

Il dipartimento ha affermato che il tentativo di Kiev di impossessarsi dell’isola era inutile dal punto di vista militare. Ora i corpi di 27 militanti delle forze speciali ucraine e dei nazionalisti rimangono sulll’isola dei Serpenti. Nell’area dell’isola sono state distrutte anche 3 barche d’assalto da sbarco “Centaur” delle forze armate ucraine con assalto anfibio a bordo.

Durante la giornata, l’aviazione operativo-tattica e dell’esercito ha colpito 74 obiettivi, tra cui 2 posti di comando, 20 aree di concentrazione di manodopera e attrezzature militari delle Forze armate ucraine, 2 magazzini di armi missilistiche e di artiglieria.

Truppe missilistiche e unità di artiglieria hanno colpito 223 aree di concentrazione di manodopera e equipaggiamento militare, 3 posti di comando e 2 depositi di munizioni. Più di 100 nazionalisti sono stati uccisi, 19 unità di equipaggiamento militare sono stati messe fuori combattimento.

I sistemi di difesa aerea della Federazione Russa hanno abbattuto un aereo Su-25 ucraino in aria nell’area di Shiroky (regione di Dnipropetrovsk). Un elicottero Mi-8 delle forze armate ucraine è stato abbattuto vicino a Novodmitrovka (regione di Kherson). Quattro UAV ucraini sono stati distrutti nell’area di Lysichansk, Krivoy Rog e Kulinovka (regione di Kharkiv).
In totale, dall’inizio dell’operazione, 164 aerei, 125 elicotteri, 798 UAV, 302 sistemi di difesa aerea, 2.983 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 351 MLRS, 1.440 pezzi di artiglieria da campo e mortai, nonché 2.796 unità di militari speciali veicoli sono stati distrutti.

L’edizione internazionale della Federal News Agency racconta come si sta sviluppando la situazione in Ucraina e Donbas a partire dal 10 maggio.

Cosa è successo in Ucraina il 10 maggio: depositi di armi nella regione di Kherson, visite di politici europei a Kiev
In totale, dall’inizio dell’operazione, 164 aerei, 125 elicotteri, 798 UAV, 302 sistemi di difesa aerea, 2.983 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 351 MLRS, 1.440 pezzi di artiglieria da campo e mortai, nonché 2.796 unità di militari speciali veicoli sono stati distrutti.

DNR
La milizia popolare della DPR nel rapporto mattutino ha affermato che nell’ultimo giorno le formazioni armate dell’Ucraina hanno sparato contro il territorio della repubblica, sparando 295 proiettili e mine. 11 insediamenti sono stati presi di mira, due civili sono stati uccisi, altri 9 sono rimasti feriti.

Dall’inizio della giornata del 10 maggio, Donetsk, così come gli insediamenti di Yasinovataya, Panteleymonovka, Zheleznaya Balka, Oleksandrivka, Staromikhaylovka e Zaitsevo, sono stati bombardati dalle forze armate ucraine e dai nazionalisti.

Durante il bombardamento del distretto di Kievsky di Donetsk, le forze armate ucraine hanno utilizzato il BM-27 Uragan MLRS. Due civili sono stati uccisi e almeno altri cinque, tra cui una ragazza nata nel 2013, sono rimasti feriti. Anche il quartiere Kirovsky della città è stato attaccato, quattro civili sono rimasti feriti.

Nel rapporto serale, il NM della DPR ha riferito che dall’inizio della giornata la parte ucraina aveva sparato oltre 70 proiettili e mine sul territorio della repubblica. Sono stati utilizzati sistemi a razzo a lancio multiplo da 222 mm BM27 “Uragan”, sistemi a razzo a lancio multiplo da 122 mm BM-21 “Grad”, artiglieria a cannone da 152 e 122 mm.

Le truppe della DPR, a loro volta, hanno liquidato 28 nazionalisti ucraini, un veicolo da combattimento di fanteria, un carro armato, 2 supporti di artiglieria semoventi 2S1 Gvozdika da 122 mm, 2 veicoli corazzati e 3 cargo.

Gli scontri continuano nell’area di Ugledar, Novomikhailovka e Marinka – in quest’ultima le battaglie sono di natura posizionale. I combattimenti sono in corso nell’area di Troitsky, così come nell’insediamento di Novoselovka 2nd.

Le unità russe continuano a ripulire il territorio dello stabilimento Mariupol Azovstal. Nel pomeriggio, la sede della DPR ha riferito che 400 persone, tra cui 70 bambini, erano state evacuate da Mariupol nell’ultimo giorno. Tutti sono stati consegnati al punto di alloggio a Bezymenny.

L’ex comandante del battaglione nazionale Azov* (sono stati avviati procedimenti penali contro membri del gruppo nella Federazione Russa) Maxim Zhorin ha annunciato la preparazione di un piano per “sbloccare” Mariupol. Si presume che questa iniziativa sia in discussione con i vertici delle forze armate ucraine e, parallelamente, si presuppone che venga sviluppato un “piano diplomatico”.

Il primo viceministro dell’informazione della DPR Daniil Bezsonov ha dichiarato sul suo canale Telegram che c’erano informazioni sull’arresto di militari della 79a brigata delle forze armate ucraine, sconfitti vicino a Yampol. Secondo lui, il motivo dell’arresto potrebbe essere un video in cui i militari ucraini criticano il comando che li ha lasciati senza appoggio.

L’ ambasciatrice della DPR in Russia Olga Makeeva ha affermato che l’apertura dell’ambasciata della repubblica a Mosca è prevista per giugno.

LC
La milizia popolare della LPR nel rapporto mattutino ha annunciato che nelle battaglie con le truppe della repubblica popolare lo scorso giorno, le formazioni armate ucraine hanno perso 9 membri del personale, un corazzato da trasporto per il trasporto di personale corazzato, 5 veicoli.

Allo stesso tempo, le forze armate dell’Ucraina e i nazionalisti hanno sparato 14 proiettili e mine dai sistemi di missili a lancio multiplo BM-21 Grad e mortai da 120 mm attraverso il territorio dell’LPR, il fuoco si è aperto in direzione di Zolote-5 e Pervomaisk . Un missile tattico ucraino “Tochka-U” è stato intercettato sull’insediamento di Novaya Astrakhan.

I combattimenti sono stati segnalati a Belogorovka, parallelamente a questo si sta sviluppando un’offensiva vicino a Lisichansk da Severodonetsk. La recente cattura di Popasnaya da parte delle unità russe è irta per le forze armate ucraine con un completo collasso del gruppo in quest’area. Dopo la liberazione del villaggio di Nizhnee, iniziarono le battaglie per Toshkovka.

Le battaglie per Liman sono complicate da forti incendi boschivi. Inoltre, il gruppo di truppe ucraine qui sta incontrando difficoltà con il trasferimento di risorse a causa dei ponti fatti saltare in aria dalle loro stesse mani.

L’ambasciatore della LPR in Russia Rodion Miroshnik in un’intervista a RIA Novosti ha annunciato la necessità di liberare l’intero territorio della repubblica.

“Non escludo la possibilità che i territori vicini nell’interesse della sicurezza nazionale possano essere controllati dai nostri militari, dalle nostre amministrazioni provvisorie. Ma il compito è proprio quello di garantire la sicurezza sul territorio dell’Lnr”, ha affermato.
Innanzitutto, ha sottolineato Miroshnik, quei territori che secondo la costituzione appartengono alla LPR dovrebbero essere liberati.

Una delle strade centrali di Lugansk dall’11 maggio sarà ribattezzata in onore dell’Eroe della Russia Vladimir Zozulin , morto durante un’operazione speciale. A marzo, il capo pattuglia della compagnia di ricognizione comandata da Zozulin è caduto in un’imboscata. Il militare, dopo aver ricevuto più ferite da schegge, diede l’ordine al personale di avanzare nell’area di evacuazione della riserva, rimanendo a combattere con forze nemiche superiori. Dopo aver esaurito le munizioni e aver lasciato che i suoi inseguitori si avvicinassero, l’ufficiale è morto facendo esplodere una granata.

Ucraina
Ieri sera testimoni oculari hanno riferito di attacchi agli oggetti delle Forze armate ucraine a Odessa e di incendi nell’area dei bombardamenti. Informazioni simili sono arrivate durante il giorno. Inoltre, gli “arrivi” sono stati registrati a Nikolaev e Ochakov.

Nel nord-est della regione di Kharkiv, le forze armate ucraine stanno tentando di spostarsi verso il confine, è stato riferito che si trovano nella regione di Volchansk. La promozione per loro qui è complicata dalla necessità di forzare il fiume Seversky Donets.

Le suddivisioni delle forze armate della RF stanno ripulendo Velyka Kamyshevakhi. Nel frattempo, i genieri russi hanno completato lo sminamento umanitario nel villaggio di Kamenka, nel distretto di Izyumsky. Durante l’operazione per neutralizzare le munizioni lasciate dalle forze armate ucraine, gli specialisti dell’esercito russo hanno scoperto artiglieria e proiettili di carri armati, mine antiuomo e anticarro, comprese quelle di fabbricazione straniera.

Le battaglie posizionali continuano nelle direzioni Nikolaev e Nikopol.

In serata, testimoni oculari hanno riferito di un attacco contro obiettivi ucraini nel distretto di Shostka nella regione di Sumy.

Il canale Rybar Telegram riporta l’arrivo di istruttori militari dall’Europa in prima linea nella regione di Zaporozhye, che sono stati trasferiti nella regione di Gulyai-Polye. Molto probabilmente, stiamo parlando degli operatori dei cannoni semoventi britannici AS-90.

È stato inoltre riferito che dal 10 maggio al 13 maggio nelle regioni di Khmelnytsky, Vinnytsia, Cherkasy e Poltava si terranno esercitazioni di truppe eterogenee delle forze armate ucraine. Nelle manovre saranno coinvolti i piloti dell’aviazione tattica delle basi aeree di Ozerno-Zhytomyr, Starokonstantinov, Vasilkov e Mirgorod, nonché gli operatori UAV di Bayraktar dell’aeroporto di Khmelnitsky e gli equipaggi di artiglieria del 233° campo di addestramento ad armi combinate in Malesia Lyubasha.

Nelle regioni di Chernihiv e Sumy è stata annunciata la mobilitazione dei cittadini nei ranghi della difesa territoriale. Dopo la selezione, vengono inviati ai campi di addestramento, dove vengono addestrati alle basi del combattimento con armi combinate, nonché alle attività di sabotaggio come parte di piccoli gruppi. Innanzitutto vengono reclutati i cittadini che vivono nei territori confinanti con la Russia.

Nella regione di Kherson, l’esercito russo ha scoperto due depositi di mitragliatrici, pistole e granate lasciati dai servizi speciali ucraini per sabotaggio. L’ex comandante di una compagnia speciale della direzione principale della polizia della regione di Kherson ha aiutato a trovare l’arma.

Kiev è stata visitata dal ministro degli Esteri tedesco Annalena Berbock. Secondo i media ucraini, ha anche fatto visita a Bucha. Secondo Burbock, la Germania fornirà all’Ucraina carri e obici moderni e iniziare anche ad addestrare l’esercito ucraino. Parallelamente a Burbock, è arrivata nel Paese anche la sua collega olandese, Wopke Hoekstra .

Fonte: Ria Fan.ru

Traduzione: Sergei Leonov

13 Commenti
  • Giorgio
    Inserito alle 10:40h, 11 Maggio Rispondi

    Intollerabile che le serpi della Ue vadano e vengano quando vogliono da Kiev senza lasciarci la pelle ……

    • Luig De Vincentis
      Inserito alle 13:54h, 11 Maggio Rispondi

      e’ questione di “diplomazia”…se ci andassimo io o tu stai certo che la pelle ce la lasceremmo….amico Girgio.

    • Luig De Vincentis
      Inserito alle 14:09h, 11 Maggio Rispondi

      In prosieguo alla mia risposta precedente…..Anni fa vidi uno film americano, uno dei pochi che si possono vedere e di cui,purtrippo non ricordo il titolo. Era ambientato durante la secoda guerra mondiale nel Pacifico durante una battaglia fra americani e giapponesi. Ad un certo punto uno dei personaggi disse ” LA COSA CHE MI FA PIU’ RABBIA E’ CHE FRA QUALCHE DECENNIO AMERICANI E GIAPPONESI, DOPO LA PACE ANDRANNO D’ACCORDO E FARANNO AFFARI FRA LORO…..INTANTO NOI E QUELLI CHE CI STANNO DI FRONTE SAREMO CREPATI”…..Io la penso come te…dipendesse da me nemmeno uno dei pezzi da 90 dell’occidente che vanno a Kiev, se ne tornerebbe in posizione eretta…se ci vanno è perchè sanno che possono andarci….QUESTIONE DI DIPLOMAZIA…non è roba per i “fessi “come noi….così in passato, così, oggi, così in futuro….poveracci quelli che ci lasciano la vita….non andranno nemmeno all’altro mondo che non esiste.

    • Luig De Vincentis
      Inserito alle 14:38h, 11 Maggio Rispondi

      Del resto, amico Giorgio perfino STALIN in diplomazia non era da meno a nessuno…Fece un’alleanza temporanea con la Germania Nazista, e quando questa aggredì la Russia, fece alleanza con gli occidentali…Churchil (che a me non è mai stato simpatico essendo quello che era …un lord privilegiato anticomunista) disse che pur di battere il nazismo era disposto ad allearsi anche con il diavolo, ciè STALIN, perchè il massimo capolavoro di Hitler fu quello di essere pericoloso per tutti. Poi scomparso lui e il nazismo, fra Russia da una parte ed ex alleati occidentali dall’altra iniziò la guerra fredda.
      Come dice il personaggio del film, nemmeno io mi meraviglierei se fra qualche anno la Russia e quelli della UE,torneranno a fare affari fra loro…..Intanto gente comune dell’Ucraina ci ha la sciato la vita….Potrà sembrarti CINICO il mo ragionamento, ma è la LA STORIA DEL MONDO CHE C’E’ LO INSEGNA.
      cIò CHE CONTA E’ CHE NON BISOGNA MAI DEVIARE DAI PRPRI PRINCIPI…

      TI SALUTO.

  • Mario
    Inserito alle 11:24h, 11 Maggio Rispondi

    MI AUGURO CHE LA RUSSIA POSSA
    LIBERARE L ‘ ITALIA DAL DOMINIO EBREO AMERICANO CHE TANTO DOLORE HANNO SEMINATO

  • Luig De Vincentis
    Inserito alle 13:55h, 11 Maggio Rispondi

    Pardon…GIORGIO.

  • Sarabanda 82
    Inserito alle 16:12h, 11 Maggio Rispondi

    Propio vero Luig il proverbio dice c’è chi cia e chi non cia, noi purtroppo non abbiamo

  • Andrea1964
    Inserito alle 17:51h, 11 Maggio Rispondi

    Questi fallimenti militari imponenti della grande Armata militare UCRAINA -USA-UE-NATO contro la sola forza militare Russa dovrebbe far capire che gli eserciti Occidentali NON sono INVINCIBILI come hanno voluto farci credere negli ultimi 40 anni .
    Sarei curioso di sapere quanti militari USA-UE-NATO sono morti fino ad oggi in Ucraina per combattere contro i Russi ?
    Facendo una conta ad occhio è croce dei morti tra i mercenari privati Stranieri che combattono per gli Ucraini sono morti ben 5000 mila Mercenari Stranieri in 70 giorni di guerra !
    Le perdite tra i soldati Ucraini sono da un minimo di 25.000- mila uomini morti ad un massimo di 40.000 mila .
    Mentre i soldati USA-UE-NATO morti fino ad oggi in Ucraina dovrebberò essere almeno 400 unità .
    Queste sono mie stime teoriche precise al 90 % cento analizzando varie fonti
    Purtroppo dal 24 Febbraio qui in Italia è calata la CENSURA DI GUERRA perciò NON SI SA NULLA SULLE IMMENSE PERDITE MILITARI UCRAINE E DI USA-UE-NATO .

    • Sarabanda 82
      Inserito alle 19:14h, 11 Maggio Rispondi

      Scusa Andrea tu parli di fallimenti militari Ucraini e Co. ma degli smacchi russi che si sono ritirari da Kiev che nelle repubbliche del Dondass non riescono a sfondare e forse sono un po’ in panne, per non parlare di Marupol che non è ancora stata presa del tutto ed ora veniamo alle dolenti note navi affondate territori Russi colpiti e molti troppi soldati Russi uccisi per me più che un fallimento è un pareggio 3 a 3 e non parliamo di censura tutto l’occidente la fa ma certamente la Russia non è da meno, se no si vuol negare l’evidenza, non pensi che convenga essere più obbiettivi?

  • Luca
    Inserito alle 09:01h, 12 Maggio Rispondi

    In uno scontro diretto con la nato la Russia soccomberebbe nel giro di poche settimane , , è vero che stanno fornendo L Ucraina di armi e intelligence, ma non si sono esposti direttamente , L esercito russo si sta’ dimostrando impreparato….

    • Luig De Vincentis
      Inserito alle 19:54h, 13 Maggio Rispondi

      NON SO COSA ACCADREBBE IN UNO SCNTRO DIRETTO NATO RUSSIA…DALLE MIE PARTI UN ANTICO PROVERBIO DICE ……IN PAROLE POVERE IN UN SIMILE SCONTRO ANCHE IL VINCITORE NE USCIREBBE CON LE OSSA ROTTE COME IL VINTO….E’ UNA PROSPETTIVA DA EVITARE ASSOLUTAMENTE!!!!!

    • Luig De Vincentis
      Inserito alle 19:58h, 13 Maggio Rispondi

      Risposta bis
      Non so cosa accadrebbe in uno scontro NATO Russia. Dalle mie parti un vecchio proverbio dice : LE MAZZATE SONO SETTE…UNO NE PIGLIA QUATTRO E L’ALTRO TRE…in parole povere da un simile scontro ne uscirebbero con le ossa rotte sia il vincitore che il vinto…UNA PROSPETTIVA DA EVITARE ASSOLUTAMENTE!!!!!

  • Sergio Calomeni
    Inserito alle 16:48h, 12 Maggio Rispondi

    L “esercito Russo è impreparato e sta perdendo la guerra ?
    Siete sicuri ??
    In soli 70 giorni di guerra le perdite Ucraine-USA-UE-NATO sono più o meno queste :
    sono ben 25 mila soldati i Ucraini Morti mentre 40 mila circa sono quelli prigionieri o feriti !
    3000 carri armati Ucraini Distrutti !
    2000 mila blindati Ucraini distrutti !
    Circa 1000-1400 pezzi di artiglieria tra cannoni e Obici Ucraini distrutti !
    3000 Camion e auto militari Ucraini distrutti !
    800 Droni Ucraini distrutti !
    400-600 tra soldati ed ufficiali USA-UE-NATO uccisi !
    Una decina o forse di più di generali-Colonelli Occidentali sono morti in Ucraina !
    Ben 5000 mila mercenari stranieri che combattono per l” Ucraina ci sono rimasti secchi !
    L” Aviazione Ucraina è stata QUASI TOTALMENTE DISTRUTTA !
    Tutti gli Aerei e gli elicotteri Ucraini che oggi vedete volare sui cieli Ucraini sono aerei Sovietici Polacchi-Tedeschi (ex DDR ) della Ex Yugoslavia-Cecoslovacchia e di altri paesi del ” EX patto di Varsavia .
    Tre giorni fa in una sola Botta ben trenta nuovi aerei ricondizionati cioè usati tra Cacciabombardieri ed elicotteri Ucraini sono stati abbattuti dai Russi !
    Ogni giorno 2-4 depositi di munizioni ed di armi e armamenti occidentali vengono distrutti dai Russi !
    Questo lo chiamate vincere una guerra ?
    Se ci dovesse essere uno scontro diretto tra USA-UE-NATO e la Russia la vittoria Sarebbe sicuramente è certamente Russa .
    Perfino i TALEBANI anche se erano QUASI DISARMATI hanno sconfitto le FORZE ARMATE DI USA-UE-NATO figuriamoci cosa potrebbe fare la Russia .
    Cari bimbi Filo-USA la guerra non ha nulla a che fare con i vostri Videogiochi nè con la propaganda Occidentale !
    P.S.
    Un paese da terzo mondo oppure piccolo ed indifeso può essere sconfitto da USA-UE-NATO con relativa facilità la Russia però NON è una piccola Nazione Indifesa !

Inserisci un Commento