War Zone.Nella regione di Zaporozhye è stato definito un tasso record di distruzione dei sistemi MLRS ucraini/Nato


L’esercito russo sta distruggendo i sistemi missilistici a lancio multiplo ucraini/Nato nella regione di Zaporozhye a un ritmo record, ha affermato Volodymyr Rogov, presidente del movimento “Siamo con la Russia”, membro del consiglio principale dell’amministrazione regionale.

Secondo lui, circa una dozzina dei sistemi MLRS, MARS-II, HIMARS (vedi foto), così come stazioni radar, sono state distrutte negli ultimi giorni, i depositi di armi sono stati colpiti, riferisce RIA Novosti . Secondo Rogov, si tratta di cifre record per la distruzione degli MLRS ucraini dall’inizio dell’offensiva russa.

Ha sottolineato che l’esercito russo sta prendendo l’iniziativa nella direzione di Zaporozhye, che è associata a attacchi preventivi contro l’accumulo di manodopera nemica, veicoli corazzati e magazzini con missili e proiettili di artiglieria.

In precedenza, il rappresentante ufficiale del Ministero della Difesa, il tenente generale Igor Konashenkov, ha affermato che 83 unità di artiglieria delle forze armate ucraine nelle postazioni di tiro, manodopera e equipaggiamento in 156 distretti sono state distrutte dall’aviazione, dalle forze missilistiche e dall’artiglieria russa . Un deposito di munizioni della 102a brigata di difesa terroristica delle forze armate ucraine è stato fatto saltare in aria vicino al villaggio di Gulyaipole, nella regione di Zaporozhye.
Nota: Bisogna considerare che il costo medio di un sistema High Mobility Artillery Rocket System (HIMARS) si aggira sui 90 milioni di US. dollars. Ciascun missile lanciato da questi sistemi presenta a sua volta un costo di 400.000 US. dollars.

Fonte: vz.ru/news/

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM