War Zone. Ministero della Difesa: fino a 1,4mila militari ucraini sono stati annientati nelle battaglie per Pavlovka

A seguito di operazioni offensive riuscite, il 14 novembre è stato liberato l’insediamento di Pavlovka della Repubblica popolare di Donetsk (DPR), mentre lo difendevano, le forze armate ucraine/Nato hanno subito gravi perdite, il rappresentante ufficiale del Ministero della Difesa, il tenente- Generale Igor Konashenkov, ha detto in un briefing.

Durante le battaglie per Pavlovka, le truppe russe hanno eliminato fino a 1,4mila militari ucraini, oltre a due Su-25 delle forze armate ucraine, un elicottero Mi-8, 12 carri armati, 27 veicoli di fanteria e fino a 30 altri veicoli corazzati . Sono stati distrutti anche sei pezzi di artiglieria, tra cui due sistemi di artiglieria M777 americani, più di 25 veicoli e 28 droni, secondo il canale Telegram del ministero della Difesa russo.

Le forze alleate hanno liberato il villaggio di Opytnoe vicino ad Avdiivka

Il villaggio di Opytnoe vicino ad Avdiivka è stato liberato dalle forze alleate, ha riferito il quartier generale della difesa territoriale della Repubblica popolare di Donetsk (DPR).

“A partire dal 15 novembre, sul territorio della DPR, un gruppo di truppe delle repubbliche, con il supporto del fuoco delle forze armate RF, ha liberato Experimental”, ha detto il canale Telegram del quartier generale .

In precedenza, il capo della DPR, Denis Pushilin , ha affermato che le forze armate russe nella DPR avevano completamente liberato l’insediamento di Pavlovka, e questo era già stato sgomberato del 90%.

Nota: Nonostante i proclami trionfalistici rilasciati dal comando ucraino, dopo lo sgomberp della riva sinistra della zona di Kherson, l’offensiva russa prosegue per la liberazione completa della zona del Donbass dalle truppe ucraine e Nato. Come sottolineato dal comandante delle forze russe, gli obiettivi dell’operazione speciale non sono cambiati: denazificazione e smilitarizzazione dell’Ucraina che deve essere liberata dalla presenza della Nato su tutto il suo territorio.

Fonte: Ministero delal Difesa della RFR

Traduzione e nota: Mirlo Vlobodic

8 Commenti
  • enzo
    Inserito alle 14:18h, 15 Novembre Rispondi

    Senza il sostegbo dell nato e della macchina da guerra ammericanna La Santa Russia che sta difendendo i veri valori del Europa Cristiana Liberale Libertaria Sociale e democratica starebbe gia’ a Berlino a banchettare con gli ex amici teutonici, Itroppo per noi italiabi siamo in oceano di bugie della informazione dei social del web della tv messo su dal Deep State e dalla narrativa dei globalioti , e gli articoli di controinformazione lumeggiano alla grande sul fenomeno del banditismo telematico da parte dei troll delal nato-cia-ue messi in campo per nascondere la verità sugli eccedi dell’armata neonazista.

  • Paolo Calanchi
    Inserito alle 15:02h, 15 Novembre Rispondi

    Se ci ricordiamo la storia, la Cecenia era nemica acerrima della Russia 20 anni fa. Ora sono suoi grandi alleati. Il sogno è che anche l’esercito ucraino si rivolti contro il clown e le milizie neonaziste ricacciandole nella Galizia dove tutto è cominciato. Le armi non mancano. Che sia questo che sta aspettando la Russia? La Galizia entrerebbe in Europa con un esercito di badanti e disperati e il resto dell’Ucraina territorio neutrale. È solo un sogno?

    • Rosa
      Inserito alle 19:24h, 15 Novembre Rispondi

      Sogna sogna , fai la nanna tesoro …. Nel frattempo l esercito ucraino ,( che sta’ perdendo migliaia di soldati ogni settimana e armamenti a tonnellate …) continuerà la sua avanzata verso la liberazione delle proprie terre …. Gli states stanno per inviare altri 30 himars e pare anche i missili a lunga gettata e L Italia con altri paesi europei stanno costruendo uno scudo missilistico che per la primavera prossima dovrebbe essere completamente funzionante , in grado di proteggere al85% il territorio ucraino . L esercito tutto sta’ arrolando decine di migliaia di coscritti , gente che a mala pena sa’ usare un fucile e li mandano in quantità al fronte . La Nato invece sta ‘ istruendo qualche migliaio di soldati ucraini alle tattiche di guerra moderna , al uso di armamenti sofisticati che faranno la differenza …. Luhansk sarà di nuovo Ucraina prima della primavera e il resto arriverà entro la prossima estate …..

      • Giorgio
        Inserito alle 08:08h, 16 Novembre Rispondi

        Ecco un esempio di DELIRIO atlantista …. Precisiamo !
        PRIMO – La Russia ha liberato il DONBASS dalle orde UCRO-NATO nonostante i massicci e dispendiosi armamenti inviati dall’occidente, e sta incassando i benefici delle sanzioni autolesionistiche occidentali !!!
        SECONDO – Siccome gli UCRO-NATO insistono nel combattere a tutti i costi, la Russia è passata alla demolizione delle infrastrutture che all’inizio erano state risparmiate (elettricità – gas – acqua – trasporti), il che comporta la insostenibilità del proseguimento del conflitto da parte UCRO-NATO !!!
        TERZO – il proseguimento dei combattimenti (e sanzioni) comporta l’implosione energetica ed economica dei pasi NATO, e quindi ai russi non resta che stare sulle rive del fiume (DNEPR) ad aspettare che passi il cadavere del nemico, cioè dell’occidente intero non solo di Zelensky !!!
        QUARTO – Morale della favola : Non solo la Russia ha liberato il Donbass dagli UCRO-NAZI-NATO, ma sta incassando addirittura l’implosione e la fine dell’occidente come potenza egemone mondiale, senza nemmeno fare ricorso ad armi atomiche !!!
        PIU’ DI COSI’ !!!

      • Lorenza Z
        Inserito alle 14:40h, 16 Novembre Rispondi

        Solamente una persona ignorante e demente credulona può credere di vincere una guerra contro la Russia usando dei lanciarazzi Razzi USA che sono la copia moderna dei vecchi Katiuscia !
        Contro l” esercito Nazista Tedesco sono stati usati dal “Armata Rossa almeno 5000 mila Camion Sovietici Lanciarazzi e migliaia di Razzi Katiuscia !
        Sul serio sei cosi invasata e credulona da credere che la Russia perda la guerra a seguito del” arrivo di 30 camion lanciarazzi HIMARS USA ?
        P.S.
        La Russia sta aumentando sia la gittata dei suoi Razzi TOS equivalenti agli razzi HIMARS sia la precisone di tiro per raggiungere le stesse prestazioni degli HIMARS .

  • Vito Ernesto Baggi
    Inserito alle 16:47h, 15 Novembre Rispondi

    Sarebbe da augurarsi che questo sogno si realizzi. concretamente. Ottima intuizione, Paolo.

  • Vitruvio
    Inserito alle 17:49h, 15 Novembre Rispondi

    Secondo alcuni siti, l’esercito ucraino sarebbe sotto il diretto comando di ufficiali
    Usa,a questi non frega meno di niente di mandare al macello ad ondate i soldati ucraini,e se provassero ad indietreggiare alle spalle hanno i nazisti di azov pronti a sparare

  • Farouq
    Inserito alle 18:24h, 15 Novembre Rispondi

    Un funzionario americano ha appena dichiarato che è molto probabile l’utilizzo di armi nucleari in Europa e che negli Stati Uniti non ci dovrebbero essere conseguenze dirette sulla salute degli americani!
    Quindi il Great Reset riguarda l’intera Europa?

Inserisci un Commento