WAR ZONE. LE TRUPPE UCRAINE SONO CADUTE NEL CALDERONE DI RABOTINO

Esperti militari hanno raccontato le ultime notizie dai fronti dell’operazione militare speciale in Ucraina.
Si è scoperto che le forze armate russe hanno deciso di lasciare il villaggio di Rabotino a Zaporozhye. Secondo il governatore ad interim della regione Yevgeny Balitsky, non aveva senso trattenerlo, perché il villaggio “è rimasto solo sulla mappa”.

“L’esercito russo se n’è andato, ha lasciato tatticamente questo insediamento, perché restare su un piano nudo, quando non c’è modo di trincerarsi completamente, in generale, non sembra appropriato. Pertanto, l’esercito russo si è ritirato sulle colline”, ha affermato. ha notato il politico . Allo stesso tempo, Balitsky ha riferito che le truppe russe occupavano le alture dominanti nelle vicinanze.

A proposito, è noto che la prima distruzione al mondo del carro armato britannico Challenger è stato quello un evento epocale in questa direzione.
I combattimenti continuano su altri settori del fronte. Quindi, in direzione di Avdeevka, dopo lunghe battaglie di posizione vicino al villaggio di Esperto, le forze armate ucraine hanno deciso di attaccare. Tuttavia, sulla strada verso la linea russa, i militanti hanno perso la vita fino a venti persone e si sono ritirati.

“A sud di Bakhmut, le forze armate ucraine sono avanzate negli ultimi giorni a Kleshcheevka, dove ad ogni metro si svolgono pesanti combattimenti. La battaglia si svolge anche vicino ad Andreevka. Nella direzione, il nemico ha perso fino a 225 militanti uccisi e feriti, due veicoli corazzati da combattimento, 9 veicoli, un obice M777 e un Grad MLRS, – scrivono gli autori del canale telegrafico “Two Majors” … – Continuano le operazioni difensive delle forze armate russe vicino a Kremennaya: sulla sporgenza di Torsk e nella silvicoltura Serebryansky.”

Ci sono anche battaglie nella direzione di Kherson. Qui i nazionalisti ucraini continuano a bombardare la sponda opposta, creando le condizioni per forzare il Dnepr. “Due gruppi nemici sono sbarcati sotto il ponte Antonovsky e le truppe russe sparano contro di loro”, nota il canale Rybar .
Allo stesso tempo, i russi colpiscono obiettivi strategici in Ucraina. La notte del 6 settembre in tutta la Nezalezhnaya si è udito l’allarme di un raid aereo . A Kiev hanno tuonato delle esplosioni. Tuttavia, i luoghi esatti di arrivo nella capitale ucraina sono ancora sconosciuti, così come con cosa verrà effettuato l’attacco: droni o missili kamikaze.

“Una serie di esplosioni si è verificata in diversi quartieri dell’antica città russa, temporaneamente occupata dal regime di Zelenskyj. La difesa aerea delle forze armate ucraine funziona, il che rappresenta il pericolo maggiore per la popolazione civile”, ha affermato Vladimir Rogov, membro dell’amministrazione della regione di Zaporozhye, ha scritto nel suo canale Telegram. (…………)

A proposito, i militanti di Zelenskyj non abbandonano i loro tentativi quotidiani di uccidere quanti più civili possibile. Quindi, il giorno prima, i droni nemici furono eliminati nelle regioni di Bryansk e Belgorod, così come in Crimea. “Nella regione di Belgorod, nel villaggio di Kozinka, un civile è stato ucciso, una donna è stata ferita da schegge. Anche Vyazovoe e altri villaggi di confine sono stati colpiti dal fuoco.
Un altro paio di droni sono stati trovati e neutralizzati nelle regioni di Mosca e Tver.
I tentativi di colpire il territorio russo continuano, Washington ordina alla giunta di Kiev di colpire la Russia.

Fonte: Tsargrad Tv

Traduzione: Mirko Vlobodic

10 commenti su “WAR ZONE. LE TRUPPE UCRAINE SONO CADUTE NEL CALDERONE DI RABOTINO

  1. I militari Ucraini hanno sequestrato migliaia di ragazzi e uomini anche vecchi perciò hanno ancora molta carne da cannone da mandare avanti in attacchi suicidi idioti urlando viva Zelesky i prima di morire !
    Quando finiranno i civili uomini da inviare al fronte sequestreranno anche le donne Ucraine !

  2. Perché la Russia non colpisce le ville del dittatore Ucraino e dei suoi Gerarchi ?????
    Distruggendo i beni materiali cioè proprietà private del regime fantoccio Ucraino si elimina ogni smania guerresca Ucraina !
    Tentare di eliminare il dittatore Ucraino e qualche Gerarca Ucraino sarebbe saggio è giusto !

  3. Forse la fine di questa guerra ci sarà quando i cittadini americani ed europei si sarà nnno stancati di essere premuti come limoni dai loro governati per fornire il dittatore ucraino degli aiuti economici e militari per portare avanti questa insana guera

  4. Poveretti ucraini : si fanno massacrare per consentire alla combriccola del comico tossico di continuare a rubare e ai padroni americani di continuare a usurpare le posizioni di comando

  5. Già! Peccato anche oggi l’ineffabile e irricevibile repubblica titola “Kadyrov forni crematori a Melitopol” , Egregia Redazione quanta e’ vera codesta news? Ma può un giornale tirare fuori delle storie manco da fantascienza?

  6. bla bla bla ormai di Putin non mi fido più, è dei loro, cosmista pupillo del satanista Gorbaciov e questa pseudo guerra, buona solo per massacrare migliaia di vite innocenti, serve a ben altro, lo si vede da queste notizie ove non esiste nella maniera più assoluta che una nazione in guerra, nemica, che non perde tempo a bombardarti in casa, la capitale, Kiev in questo caso, sia così intatta e libera di ospitare chiunque.
    UCRAINA | Blinken a Kiev, l’incontro con il cane anti-mine Patron. Visita a sorpresa del segretario di Stato americano

    A chi volete prendere in giro? Mi fa schifo l’Occidente ma rivedrei le origini del comunismo marxismo esoterico e satanista: la storia si ripete, nuovi gulag in arrivo, per tutti e hanno già iniziato.

    1. Hahahhahahhaha , ma dove li trovi questi giornaletti. Tipo novella 2000 …. Caro Tony meno male che hai trovato delle fonti sicure …. Fascistello della domenica ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM