WAR ZONE. LE FORZE UCRAINE STANNO PER ESSERE INTRAPPOLATE A SEVERODONETSK E SLAVYANSK

Nel nord della regione di Kharkiv, le forze armate ucraine si stanno raggruppando per lanciare un’altra controffensiva contro le forze russe. Finora, l’AFU ha fallito due volte nel riprendere il controllo di Ternove e Varvarovka. Continuano gli scontri di posizione nella regione. Le posizioni ucraine nei villaggi di Udy, Cherkassy Tishki, Svetlichny, Zolochiv e Stary Saltov sono costantemente bombardate dall’artiglieria russa.

Il 9 giugno, il quartier generale della difesa territoriale della Repubblica popolare di Donetsk ha annunciato l’inizio della battaglia per la città di Slavyansk . Il ministero ha osservato che le forze di Kiev usano i civili locali come “scudo umano”.

Le unità delle forze armate della Federazione Russa hanno già raggiunto la periferia di Slavyansk e stanno bombardando le posizioni delle forze armate ucraine (AFU in città). avvicinandosi da più direzioni. In direzione ovest, sono in corso combattimenti nell’area di Krasnopolye e Novonikolayevka. Nella direzione nord, le truppe russe stanno combattendo nella zona di Bogorodichnoye e si stanno avvicinando dalla direzione di Tatyanovka, che è già sotto il controllo russo.
Il 10 giugno, le truppe russe hanno rivendicato il controllo della città di Prishib situata sulla riva destra del fiume Seversky Donets. Le forze russe hanno preso il controllo dell’altezza strategicamente importante di Prishib vicino a Svyatogorsk e stanno spingendo le unità AFU dalle aree vicine. Le truppe russe si sono assicurate una testa di ponte sulla sponda occidentale del Seversky Donet e continuano a distruggere le posizioni dell’AFU nelle vicinanze di Slavyansk.

L’intera regione da Izyum a Rubezhnoe lungo il fiume Seversky Donets è sotto il controllo delle forze a guida russa.

Le unità russe, avanzando da Izyum, continuano a sfondare le difese ucraine lungo l’autostrada M03 vicino a Bogorodichny e Krasnopol. Le truppe russe continuano la loro avanzata da nord verso i villaggi di Novonikolayevka, Nikolsky e Krestishche per raggiungere la città strategicamente importante di Slavyansk da ovest.

Nella regione di Izyum, gli scontri continuano a ovest di Velikaya Kamishevakha nel villaggio di Grushevakha, così come a nord-est di Barvenkovo ​​nel villaggio di Vernopolye. I combattimenti hanno raggiunto anche l’autostrada Barvenkovo-Slavyansk, impedendo all’AFU di inviare rifornimenti militari a Slavyansk.

Le forze a guida russa si stanno ancora avvicinando alla città di Bakhmut (Artemovsk). Sono in corso combattimenti alla periferia di Pokrovsky.
A nord di Popasnaya , feroci battaglie continuano lungo la linea Yakovlevka — Belogorovka — Berestovoye — Nikolaevka per il controllo dell’autostrada Bakhmut — Lisichansk. Nel sud, continuano le battaglie per lo stabilimento di Novoluganskoye e Uglegorskaya vicino a Svetlodarsk.

A ovest di Popasnaya, le forze a guida russa continuano la loro avanzata alla periferia di Zolotoe . La milizia popolare della LPR, avanzando da sud, occupava la parte orientale di Katerinovka. Kamishevakha era completamente protetto dalle unità russe. Continuano gli scontri per il controllo di Vrubovka. A Toshkovka, le forze a guida russa hanno messo fuori combattimento le unità AFU dalla miniera di Toshkovskoye.

Nell’area metropolitana di Severodonetsk-Lisichansk non sono stati segnalati cambiamenti. Dopo il fallimento della controffensiva dell’AFU a Severodonetsk, i distretti cittadini vengono rastrellati e le battaglie per lo stabilimento di Azot continuano. Le unità delle forze armate russe hanno preso il controllo dell’aeroporto cittadino. Ci sono battaglie alla periferia di Borovskoye.
Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Afp, circa 800 civili restano nell’area industriale dello stabilimento di Azot dove continuano i combattimenti. In effetti, l’AFU li usa come scudi umani.

Il territorio dell’impianto è stato minato dalle unità AFU. Il ministero della Difesa russo ha avvertito che anche i contenitori con sostanze chimicamente pericolose (acido nitrico, ammoniaca, nitrato di ammonio) sono stati estratti dai militari ucraini, che hanno in programma di far saltare in aria durante la ritirata.

Nella zona di Avdeevka continuano aspri scontri senza cambiamenti di rilievo in prima linea. La Milizia popolare della DPR ha raggiunto la periferia sud del villaggio di New York.
Nella regione di Zaporozhye , finora non sono stati segnalati progressi da nessuna parte. Tuttavia, i bombardamenti di artiglieria sulle posizioni russe nell’area di Ugledar si sono recentemente intensificati. A Zaporozhye, le forze armate russe hanno attaccato le posizioni ucraine a Orekhov e Kamyshevakha. In prima linea tra le regioni di Kherson e Dnepropetrovsk, l’aviazione russa sta bombardando le forze ucraine a Trudoljubovka, Velikaya Kostroma e Knyazevka. Le forze ucraine hanno risposto al fuoco contro Vysokopolye e Arkhangelsk.

A Zaporozhye, le forze armate russe hanno colpito le posizioni ucraine a Orekhov e Kamyshevakh.

La situazione nella regione di Kherson rimane stabile. Le forze russe controllano gli insediamenti di Chernobayevka – Pershetravnevoe e Muzykovka – Gorokhovskoye, Sadovoye, Baratovka – Davidov Brod. Il controllo russo sulla città di Snigirevka non è stato confermato.
Il 10 giugno, le forze russe hanno rivendicato il controllo del Kinburn Spit nel distretto di Ochakiv nella regione di Mykolaiv. La distanza dalla punta dello Spit al porto di Ochakov è di circa 6 km. Pertanto, le posizioni militari russe consolidate possono fungere da punto d’appoggio per un’operazione d’assalto poiché l’esercito russo potrebbe bombardare il porto ucraino di Ochakov. L’attacco potrebbe essere diretto in profondità nel mare e blocca anche l’estuario del Dnepr-Bug.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM