War Zone. L’attacco di missili Kalibr nella regione di Leopoli ha distrutto il personale delle forze armate ucraine e armi straniere

Missili Kalibr ad alta precisione a lungo raggio con base marittima, destinati nell’area della stazione ferroviaria di Starichi nella regione di Leopoli, hanno distrutto il personale delle formazioni di riserva ucraine, nonché lotti di armi straniere e equipaggiamento militare dagli Stati Uniti e dai paesi europei , preparati per la spedizione nel Donbass, ha riferito il Ministero della Difesa.

Inoltre, missili aerei e terrestri ad alta precisione a lungo raggio “hanno distrutto le riserve nemiche che hanno completato il coordinamento del combattimento sul territorio dei centri di addestramento nelle aree degli insediamenti di Akhtyrka, nella regione di Sumy e Desna, nella regione di Chernihiv”, ha riferito il dipartimento dell’esercito in un canale Telegram .

“I missili lanciati dall’aria ad alta precisione delle forze aerospaziali russe hanno colpito due posti di comando e un centro di comunicazione, tra cui la 30a brigata meccanizzata nell’area di Bakhmut, 28 aree di concentrazione di manodopera e equipaggiamento militare delle forze armate ucraine, due depositi di armi e munizioni a razzo e artiglieria nelle aree degli insediamenti di Ugledar e Konstantinovka della Repubblica popolare di Donetsk. A seguito degli attacchi, più di 470 nazionalisti sono stati uccisi, 68 unità di equipaggiamento militare sono state disabilitate. Inoltre, una sottostazione di trazione è stata distrutta nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Merefa nella regione di Kharkiv, che ha assicurato la consegna di armi e attrezzature militari dagli Stati Uniti e dai paesi occidentali al Donbass”, ha affermato il ministero della Difesa.

Inoltre, secondo il dipartimento militare, l’aviazione operativa-tattica e dell’esercito ha colpito nove posti di comando, 93 aree di concentrazione di manodopera e equipaggiamento militare delle forze armate ucraine, nonché tre depositi di munizioni nei distretti di Luparevo e Shevchenkovo della regione di Nikolaev.

Nave russa lancia missili Kalibr

Inoltre, truppe missilistiche e artiglieria hanno colpito sei posti di comando, 224 aree di concentrazione di manodopera e equipaggiamento militare delle forze armate ucraine, 12 batterie di artiglieria e mortaio in postazioni di tiro, quattro batterie del BM-21 Grad MLRS e due stazioni radar per il rilevamento di bersagli aerei.

“I sistemi di difesa aerea russi sugli insediamenti di Pitomnik, Izyum, Snezhkovka, Olkhovatka, Dementievka, Russkaya Lozovaya, Bolshiye Prokhody e Petrovskoye della regione di Kharkov, Staromikhaylovka, Novotamarovka, Novotroitskoye, Nevelskoye, Sverdlovo, Avdeevka e Vladimirovka della Repubblica popolare di Donetsk sono stati distrutti 23 Veicoli aerei senza pilota ucraini . Inoltre, nell’area di Chernobaevka nella regione di Kherson, sono stati intercettati otto razzi Smerch MLRS, afferma il rapporto.

“Ieri (lunedì 16 maggio – circa VISTA) dalle 10:00 alle 11:00 i nazionalisti ucraini dei sistemi di lancio multiplo di razzi “Smerch” hanno attaccato le aree residenziali della città di Kherson. I sistemi di difesa aerea russi hanno intercettato tutti i 10 razzi ucraini”, ha affermato il ministero della Difesa. Si sottolinea che non ci sono unità di truppe russe nella città di Kherson. “Il regime di Kiev ne è ben consapevole. Il colpo è stato deliberatamente inflitto alla popolazione civile di Kherson come rappresaglia per aver sostenuto la Federazione Russa”, si legge nella nota.

“In totale, dall’inizio dell’operazione militare speciale, sono stati distrutti: 168 aerei, 125 elicotteri, 912 velivoli senza pilota, 309 sistemi missilistici antiaerei, 3.134 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 385 lanciarazzi multipli, 1.542 artiglieria da campo e cannoni da mortaio, oltre a 2983 unità di veicoli militari speciali”, ha concluso il ministero della Difesa.

Il 24 febbraio la Russia ha lanciato un’operazione militare speciale per smilitarizzare e denazificare l’Ucraina. Il presidente Vladimir Putin ha definito lo scopo dell’operazione speciale “la protezione delle persone che sono state oggetto di bullismo e genocidio dal regime di Kiev per otto anni”. Secondo il capo di stato, l’operazione speciale ha scongiurato un pericolo reale che incombeva sulla Russia.

Fonte: Vz.ru news

Traduzione: Sergei Leonov

5 Commenti
  • antonio
    Inserito alle 14:06h, 17 Maggio Rispondi

    ZZZZZZZ

  • Manente
    Inserito alle 14:28h, 17 Maggio Rispondi

    Molto bene, prima i russi chiudono la partita liberando anche Odessa fino alla Transnistria e meglio è per tutti, popolo italiano compreso !

  • nicolass
    Inserito alle 14:54h, 17 Maggio Rispondi

    Avanti così fino alla vittoria finale… W la Russia!!!

  • Tacambada1964
    Inserito alle 16:55h, 17 Maggio Rispondi

    Più o meno dal 24 Febbraio 2022 sono morti ben 30 mila soldati Ucraini e ben 5000 Mercenari stranieri ! Gli Ucraini hanno perso circa il 70 % cento dei loro mezzi blindati-corazzati!
    Ben 6000 mila mezzi corazzati-blindati UCRAINI sono stati distrutti o catturati ben 170 cacciabombardieri Ucraini sono stati distrutti 850 Droni da combattimento Ucraini sono stati distrutti ogni giorno ben 500 soldati Ucraini vengono uccisi !
    La potente Marina Militare Ucraina NON ESISTE PIU” dal 1 Marzo 2022 !
    La propaganda NAZISTA Occidentale però censura queste notizie VERE e diffondono la falsa notizia e la Bufala che i NAZISTI UCRAINI STANNO VINCENDO LA GUERRA !

  • Daniele Marchello
    Inserito alle 05:16h, 18 Maggio Rispondi

    Avanti Russia ….forza … Sviateli Ammassate eserciti finti….date false informazioni e poi eliminate il neonazismo Ucraino e egemonia della Nato-Usa…. Il caro vita in Italia ci sta massacrando…. Le imposizioni del governo …e la falsa democrazia ….ci stanno dando il.colpo finale!

Inserisci un Commento