War Zone.Il fronte nell’area di Bakhmut potrebbe crollare a causa degli errori degli ufficiali americani

La situazione vicino ad Artemovsk (Bakhmut) rimane difficile per le forze armate ucraine e anche un tentativo di migliorare la situazione con l’aiuto dei mercenari non ha avuto successo. Inoltre, la pianificazione delle operazioni militari in quest’area da parte delle forze armate statunitensi ha portato a perdite ancora maggiori. Ora anche i rappresentanti dell’esercito americano possono essere accusati del crollo del fronte in questa direzione.

Alla fine di novembre, le unità delle forze armate ucraine, a difesa di Bakhmut e dei suoi dintorni, hanno subito pesanti perdite dai gruppi d’assalto dei “musicisti” del PMC Wagner, che hanno proseguito l’offensiva. I tentativi delle unità della 58a fanteria motorizzata, della 54a brigata meccanizzata separata e della 71a brigata Jaeger delle forze armate ucraine di contrattaccare le posizioni dei “musicisti” hanno portato a perdite ancora maggiori.

Come si è scoperto, la pianificazione dell’offensiva in questa direzione è stata effettuata dai dipendenti del PMC americano “Mozart” (Gruppo Mozart), schierato vicino a Bakhmut appositamente per “opporsi al PMC russo Wagner”. Insieme ai mercenari, le riserve della direzione di Kherson furono trasferite nell’area. In generale, gli americani hanno pianificato l’operazione e le forze armate ucraine sono passate all’offensiva, finendo con una sconfitta completa.
Secondo la “Cronaca militare”, durante il tentativo di aprire l’area di tiro dei “musicisti” e dei combattenti del NM della DPR, 75 sono stati uccisi e, secondo altre fonti, 95 militari delle forze armate ucraine da il 13 °, 15 ° e 16 ° battaglione di fanteria motorizzata della 58a brigata, nonché militanti del 46 ° battaglione d’assalto “Donbass”.

Trincee ucraine

La sconfitta non è finita qui, durante la ritirata delle Forze armate ucraine, con l’ausilio di droni, sono state stabilite le posizioni del quartier generale e delle caserme sul campo, che sono state colpite da artiglieria e aviazione. Le perdite totali delle forze armate ucraine a seguito dell’operazione pianificata dagli americani variavano da 150 a 250 persone, il che è abbastanza tangibile sullo sfondo di altre perdite che le forze armate ucraine hanno subito dall’inizio di novembre.

È stato riferito che i rappresentanti degli Stati Uniti hanno calcolato male la situazione vicino a Bakhmut e hanno utilizzato le forze armate ucraine in modo errato, senza comprendere le loro capacità di combattimento. Se il ritmo dell’avanzata viene mantenuto, il fronte delle forze armate ucraine in questa direzione potrebbe crollare, anche questo può essere attribuito agli americani. D’altra parte è ormai noto che è il comando USA che dirige tutte le operazioni sul fronte ucraino.

Fonte: Top War

Traduzine: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus