WAR ZONE. GUERRA IN UCRAINA GIORNO 92: LE FORZE UCRAINE SONO FUGGITE DA LIMAN

Il 27 maggio, la città di Liman ha riassunto il suo nome ed è diventata Krasny Liman (estuario rosso). Il nome era stato cambiato durante la campagna di “decomunizzazione” di Kiev. Krasny Liman è stata una delle prime città catturate dall’esercito ucraino con pesanti combattimenti nel giugno 2014.

Oggi le forze della DPR hanno stabilito il pieno controllo della città. I rapporti sono stati confermati dal quartier generale della Difesa territoriale della Repubblica popolare di Donetsk e dalle forze armate ucraine che hanno confermato la perdita.

“A partire dal 27 maggio 2022, un raggruppamento delle truppe della DPR e della LPR con il supporto del fuoco delle forze armate della Federazione Russa ha liberato e stabilito il pieno controllo su 220 insediamenti, tra cui Krasny Liman”. – si legge nel rapporto.

Gli scontri nella zona sono scoppiati settimane fa, quando l’esercito russo ha preso il controllo di Yampol. Tra la feroce resistenza delle unità ucraine, le forze guidate dalla Russia sono entrate a Liman da nord il 23 maggio . Il 26 maggio sono arrivate dalla zona le prime notizie sul controllo russo sulla città. Le operazioni di rastrellamento continuano nei villaggi e nelle foreste a sud della città.

Non è chiaro se le unità AFU siano state in grado di attraversare il fiume Seversky Donets per raggiungere l’altra sponda o meno, poiché i ponti nell’area sono stati distrutti, comprese le forze ucraine in ritirata.
Sul fronte della LPR, i combattimenti continuano alla periferia di Severodonetsk. Le forze guidate dalla Russia attaccano le posizioni dell’AFU nella città da diverse direzioni. Le unità russe stanno avanzando dalle loro posizioni nei villaggi di Voevodovka e Shchedrishchevo. Violenti scontri hanno raggiunto la stazione degli autobus nel distretto orientale di Severodonetsk. Le forze russe prendono d’assalto anche la città di Borovskoe a sud della città.

Il controllo russo sulla città di Voronovo situata a sud-est di Severodonetsk dovrebbe essere rivendicato nei prossimi giorni.

Il 26 maggio i primi rapporti sui combattimenti nella città di Lisichansk sono stati fatti dalle unità d’assalto cecene.

Uno dei principali campi di battaglia del Donbass ha raggiunto il fronte lungo la linea Seversk-Soledar-Bakhmut-Toretsk. Le forze congiunte russo-DPR e LPR stanno avanzando da est. Hanno già tagliato la strada tra Bakhmut e Lisichansk a Belogorovka e Nahornoe. L’ultima roccaforte ucraina a est a Zolotoe è quasi circondata. In direzione di Lisichansk, sono in corso combattimenti tra Toshkovka e Gorsky, nonché nella zona di Ustinovka.
Nell’area di Izyum, nelle ultime settimane non sono stati segnalati progressi significativi da parte di nessuna delle parti in guerra. ci sono battaglie a sud di Dolgenky e nell’area di Studenok. Continuano le operazioni di rastrellamento.

A nord di Popasnaya, i combattimenti continuano nell’area di Nyrkovo, Vrubovka e Kamyshevakha. In direzione di Bakhmut, continuano i combattimenti per l’autostrada Artemovsk-Lisichansk nell’area da Soledar a Nagorny. Le unità dell’AFU stanno tentando di contrattaccare e respingere le forze russe dalle loro posizioni lungo la strada strategicamente importante, finora senza successo.

Lungo l’autostrada Artemovsk-Popasnaya, continuano i combattimenti per Pilipchatino. I russi avanzano nelle aree di Pokrovsky e Klinovo nel tentativo di accerchiare il gruppo AFU. Negli ultimi giorni i villaggi di Krinichnoye, Roty, Vozrozhdenie e Mednaya Ruda sono caduti sotto il controllo della DPR.

Dopo che le forze a guida russa hanno preso il controllo della città di Svetlodarsk, sono scoppiati scontri nell’area della centrale elettrica locale. L’AFU ha fortificato le proprie posizioni sul proprio territorio, minacciando di far saltare in aria la diga.

In prima linea a Donetsk, continuano aspri combattimenti per Avdeevka. L’esercito del DPR ha recentemente affermato che l’area pesantemente fortificata e la vasta zona industriale della città non saranno prese d’assalto, ma accerchiate.

Il battaglione DPR Somal e altre unità supportate dalle forze russe stanno avanzando verso la periferia orientale di Avdiivka da Novoselkovki-2 e Novobakhmutovka. Finora, le unità della DPR sono riuscite a garantire un punto d’appoggio lungo la rotta verso Konstantinovka.

Allo stesso tempo, le forze congiunte avanzano dalla direzione sud-est, dal villaggio di Spartak. Gli scontri hanno raggiunto la zona industriale, teatro di pesanti scontri da 8 anni.

Le linee del fronte nella regione di Kharkiv, così come nelle regioni meridionali di Kherson e Nikolaev, rimangono invariate. Le battaglie posizionali continuano.
Il 26 maggio, altri militari ucraini sono stati trovati nascosti nello stabilimento Azovstal di Mariupol, ha affermato il capo della Repubblica popolare di Donetsk Denis Pushilin. Secondo lui, è ancora impossibile affermare con certezza che sul territorio dell’impianto non siano rimasti militari dell’AFU o militanti nazionalisti. Ha chiarito che i resti dell’AFU non rappresentano alcuna minaccia. Tuttavia, sarà possibile affermare che non è rimasto nessuno ad Azovstal solo dopo che le unità del DPR avranno controllato tutto, sminato e sgomberato tutte le macerie.

Nuovi video dal territorio dell’impianto mostravano i cadaveri dei soldati ucraini morti lasciati dai loro compagni.

Fonte: South Front (video)

Traduzione: Luciano Lago

Nessun commento

Inserisci un Commento