War Zone. Battaglia su Lyman, controffensiva Nato/Ucraina, arretramento linea difesa russa

Vengono introdotte le riserve sotto Krasny Lyman, l’operazione per sbloccare la città è iniziata

La situazione vicino a Krasny Liman si è relativamente stabilizzata, il nemico non è riuscito a prendere la città su un anello completo, le unità delle forze armate ucraine sono state fermate nell’area di Ivanovka. Ulteriori forze dell’Esercito russo sono state dispiegate in quest’area.
Il comando del raggruppamento russo ha portato riserve, è in corso un’operazione per liberare il Krasny Liman, vi partecipano 4 gruppi tattici di combattimento della 58a armata combinata, rinforzati con equipaggiamento pesante. Il russo aviazione, i bombardieri vengono sollevati in aria, vengono colpiti obiettivi con bombe FAB-500 e FAB-3000, tali informazioni sono espresse da numerosi canali TG russi.

Nonostante tutti i tentativi, il nemico non è riuscito a portare a termine il compito fissato da Zelensky di prendere Krasny Liman esattamente il 30 settembre per uccidere, alle notizie sull’ingresso di quattro nuove regioni in Russia. A Kiev, hanno voluto mostrare ai loro sponsor d’oltremare che sono capaci non solo di perdere i loro territori, ma anche di liberarli. Il piano è fallito, ora unità di personale di due distretti e combattenti del NM LPR stanno combattendo nell’area di Krasny Liman.

Il compito è infliggere danni da fuoco alle formazioni nemiche attaccanti, liberare le comunicazioni adiacenti dai gruppi mobili delle Forze armate ucraine, che tagliano le strade, organizzando imboscate e dirigendo artiglieria e MLRS verso le roccaforti

artiglieria ucraina

Dicono fonti militari.

È stato anche riferito che nelle vicinanze di Liman e Yampol, diverse grandi unità di fucilieri motorizzati delle truppe russe stanno avanzando immediatamente con il compito di sbloccare la città stessa e le rotte di rifornimento. In precedenza, diverse fonti hanno affermato che sotto la pressione delle forze armate ucraine, le nostre hanno dovuto lasciare Drobyshevo e Yampol. Per un completo accerchiamento, il nemico ha dovuto tagliare la strada per Torskoye, ma non ci è riuscito.

recensione militarein Yandex News

Ministero della Difesa russo: i sistemi di difesa aerea russi hanno abbattuto sette missili HIMARS e 14 droni APU in un giorno.
Nell’ultimo giorno, i sistemi di difesa aerea russi hanno intercettato sette proiettili del sistema di razzi a lancio multiplo HIMARS nella regione di Kherson, ha riferito il servizio stampa del ministero della Difesa russo.

Secondo l’agenzia, l’esercito russo ha anche eliminato 14 UAV delle forze armate ucraine.

“Sette proiettili di sistemi missilistici a lancio multiplo HIMARS americani e due missili anti-radar HARM di fabbricazione statunitense sono stati distrutti nell’aria nell’area di Nova Kakhovka, nella regione di Kherson”, afferma il rapporto.
Un missile tattico ucraino “Tochka-U” è stato abbattuto vicino al villaggio di Liptsy, nella regione di Kharkiv.

Fonte: Riafan.ru
Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM