“WAR ZONE”: ATTACCHI AEREI IN SIRIA SULLE STRUTTURE GOVERNATIVE A LATIAKA, TARTOUS, HOMS

MENTRE TRA PUTIN ED ERDOGAN SI ERA APPENA STABILITO OGGI UN ACCORDO DI TREGUA E DI SMILITARIZZAZIONE  PER IDLIB, SONO STATI APPENA  SEGNALATI ATTACCHI MISSILISTICI NELLE PROVINCE DI LATAKIA, TARTUS, HOMS. LA RUSSIA UTILIZZA PRESUMIBILMENTE LE PROPRIE DIFESE AEREE.
(Il grande attacco missilistico contro la Siria occidentale sta proveniendo  dal mare – Ag. SANA )

Verso la fine della giornata del 17 settembre, sono stati segnalati attacchi aerei contro le istallazioni governative nelle province siriane di Latakia, Tartus e Homs. In particolare, i bombardamenti avrebbero colpito un’area industriale nella città di Latakia.

BEIRUT, LIBANO (22.40) – L’attacco missilistico su larga scala nelle province occidentali della Siria proviene dal Mar Mediterraneo, l’agenzia di stampa araba siriana di proprietà statale (SANA).

Diversi attivisti dei social media siriani hanno postato su Facebook per accusare la Coalizione USA o l’esercito israeliano per l’attacco; tuttavia, non è ancora chiaro.

Domenica è stato riferito che diverse navi da guerra della NATO si stavano dirigendo verso la costa siriana, ma lo scopo di questa mossa è ancora sconosciuto.

A partire da ora, la Difesa Aerea Siriana sta ancora intercettando i missili sopra Latakia, mentre tentano di difendere le loro installazioni nella Siria occidentale.

Le forze di difesa aerea siriane (SADF) stanno rispondendo all’attacco. Alcune fonti riportano che anche i sistemi di difesa aerea schierati presso la base aerea russa di Khmeimim che sono stati impiegati.

Secondo fonti siriane, i raid aerei sarebbero stati eseguiti dall’esercito israeliano.

La situazione è in fase di sviluppo .

AGGIORNAMENTO 1: Secondo i media statali siriani, la SADF ha intercettato un certo numero di missili provenienti dal mare.

Nota: La coalizione USA ed Israele evidentemente non vogliono permettere la pacificazione in Siria e non si sono rassegnati al fallimento del loro piano.  Questa sembra essere l’ultima mossa disperata di Washington e Tel Aviv per non essere esclusi dal processo di stabilizzazione in Siria concluso dagli accordi fra Russia, Iran e Turchia.

Fonti:  Al Masdar News    South Front

Traduzione e nota: Luciano Lago

8 Commenti

  • atlas
    18 settembre 2018

    con i fratelli salafiti di merdogan non c’è nessun accordo e l’Iran li appoggia. Per Putin e la Russia e difficile giocare a scacchi con chi trucca le pedine, ma la pazienza è la virtù dei forti

  • v4l3net@gmail.com
    18 settembre 2018

    Su Rt c’e’ la notizia che ieri,lunedi’,i sistemi russi hanno registrato lanci di missili da una fregata francese nel mediterraneo.
    Avete presente i francesi,quelli che schiavizzano 14 stati africani mettendo gli incassi nel loro bilancio di governo.
    ANCORA DICO AL DIAVOLO L’EUROPA E NON PUO’ ESISTERE COMUNITA’ NESSUNA CON QUESTI CRIMINALI.
    SIAMO NELL’ETA’ DELL’ASSURDO ,DELLA DEGENERAZIONE.
    Chiunque si compra una macchina francese e’ complice di un disegno criminale perche’ lo stato francese aiuta le sue industrie
    con i soldi rapinati a mano armata.

    • songanddanceman
      18 settembre 2018

      ( a parte che l’Italia è in guerra , in Libia , contro la Francia )
      …. se è per questo , anche Chi si compra un elettrodomestico/automobile tedesca
      è complice del disegno criminale UE/EUROzona ( vedi ad es.
      come funziona il così detto : Target 2. )

      • Anonimo
        18 settembre 2018

        Come suggerisco da moltissimo tempo, urge
        che l’ Italia esca dall’ euro ed applichi una sana
        autarchia.

    • Anonimo
      18 settembre 2018

      morte alla francia

  • polifemo
    18 settembre 2018

    ….non bisogna fidarsi di erdogan è una persona bugiarda e laida, la turchia è un paese della nato non scordiamocelo, quindi al momento decisivo si schiererà con il patto atlantico perchè vile! non dimentichiamo che quella emme di erdogan è il criminale responsabile dell’abbattimento, nel 2015 , del su24 dell’aviazione russa e della morte del colonello Peskov,. Della francia che dire un paese di guerrafondai pieno di persone, come nel resto dell’europa, ignoranti , un paese,la francia, che ha massacrato africani asiatici e intere etnie solo per denaro ,colonialisti senza vergogna, insomma un male per l’umanità… infine che dire…. israele e il suo popolo hanno tradito non solo se stessi ma anche i loro avi che hanno sofferto , bibi e i suoi ministri sono loro veri traditori della shoah, un popolo senza memoria , come quello israeliano, non ha futuro, è solo questione di tempo, con la lor politica aggressiva e colonialista si stanno distruggendo da soli.
    grazie per lo spazio!

    • atlas
      19 settembre 2018

      stavi camminando così bene. Poi sei inciampato. Dove ? Sulla shoah. Colpa di un occhio solo ?

    • SEPP
      20 settembre 2018

      Non fare di tutta l’erba un fascio:
      nella guerra algerina di liberazione,
      certi figuri che avevano le sembianze sia
      dei francesi che degli algerini, si prodigavano
      a farli saltare in aria entrambi ed intrambi le
      vittime si vendicavano tra di loro credendo
      che gli altri francesi o algerini autori degli attentati
      dinamitardi. Per distrarre le masse europee un tale
      regista italiano parente degli attentatori si prodigo’
      di raccontare la sua verita’ attravero un film, nel
      film la colpa era sia dei francesi che degli algerini,
      come un altro parente del regista italiano ma di
      oltreoceano ne fece uno sui giochi olimpici di monaco.
      Anche qui la colpa era dei tedeschi o palestinesi.
      La prossima volta scrostate la patina e vedrete che
      sotto la prima faccia ce ne e’ un altra.

Inserisci un Commento

*

code