VON DER LEYEN & LAGARDE: QUALCUNO FORSE SI ASPETTAVA CHE CAMBIASSE LO STATUS QUO NEOLIBERISTA?

Nessun confronto, nessun dibattito, nessun voto, nessuna elezione. In realtà, non c’è stato in alcun modo un procedimento democratico nella nomina dei vertici della UE.. Neppure sono usciti sbuffi di fumo bianco dal camino di Bruxelles per avvisare centinaia di milioni di cittadini europei che i loro nuovi governanti stavano per essere nominati.
Semplicemente tutto di è svolto come in un semplice commercio di cavalli a cui per derisione era stato convocato anche un asino.

Lagarde, quella che è stata giudicata colpevole di negligenza legata all’abuso di fondi pubblici, quando era ministro delle finanze francese, oltre alla sua discutibile gestione del FMI che ha causato dolori e miseria in paesi come la Grecia, ha ottenuto le chiavi e la poltrona della presidenza della più grande banca di tutte(la BCE).

Lagarde con Tsipras

Il commercio dei cavalli ha impiegato tre giorni interi ed è stato essenzialmente una disputa tra la Germania e la Francia, i due paesi per i quali l’UE era stata progettata e che sono quelli ne hanno beneficiato di più.

La nostra opposizione all’UE si concentra sulle differenze geopolitiche e ideologiche. Tuttavia le stesse riserve ci sono anche con il mio governo. La differenza è quella che almeno per il mio governo posso votare . Nessun simile destino potrà mai accadere a Frau von der Leyen o Madame Lagarde, quelle non li vota nessuno e i loro posti sono oggetto di nomina.
Il significato per i cittadini europei e per il mondo è come al solito quello che le istituzioni della Ue sono dirette dalle oligarchie di Bruxelles..

Disoccupazione di massa e migrazione senza fine negli Stati membri più poveri e periferici, austerità e disoccupazione giovanile di massa anche negli stati più ricchi. Un ex apparato dell’FMI non farà nulla per alterare la marea neoliberale degli eventi.
Una politica estera che ha paura di affrontare la logica delle crescenti differenze dell’Europa con Washington – sui cambiamenti climatici, sull’Iran, sulle guerre commerciali scatenate dal presidente Trump e sugli impazziti scontri con il più grande paese europeo, la Russia. Nessun dibattito sulle sanzioni e sul pericolo di guerre che possono scoppiare in ogni momento, come la NATO si avvicina sempre più al cuore della Russia, in una ricetta che favorisce la possibilità del disastro.
È altrettanto improbabile che un ministro della Difesa tedesco o uno francese siani pronti a creare un esercito europeo e che questo possa ridurre le tensioni.
Di tutto questo nei vertici europei neppure una parola. La politica estera della UE sembra una faccenda riservata a “lorsignori”.

Fonte: News Front

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

6 Commenti

  • Cettina
    3 Luglio 2019

    Dovrebbe bastare solo l ODIO per vederli cadaveri putrescenti

  • Alessandro Cattaneo
    3 Luglio 2019

    Digitate” Christine lagarde lettera a sarkozy” davanti agli ebrei tutti strisciano , la lagarde versions zerbino con l’ebreo ungherese Sarkozy

  • Max Dewa
    3 Luglio 2019

    Questi in Europa che ci governano sono una associazione a delinquere di Ebrei e Massoni , cosi come in Italia, da noi abbiamo il PD che cerca in tutti I modi di provocare una guerra civile , quei 5 scimuniti Del PD fratoianni orfini del Rio ecc andrebbero arrestati o giustiziati per alto tradimento e invece sono ancora in parlamento a dare dell’eversivo a Salvini I’ll Colmo digitate ” fratoianni salvini eversivo ” speriamo in Un qualche colpo di Stato detox sarebbe ora

  • Max Dewa
    3 Luglio 2019

    Digitate” gaetano insinna Guardia di finanza lettera a Orfini ” da come scrive c’e’ Da Sperare nella Guardia di Finanza che faccia un salutare colpo di stato ormai le leggi non valgono piu con I sinistri e quel pagliaccio di Salvini ognuno puo infrangerle e dire che e’ stato per salvare qualcuno , gli scafisti hanno mano Libera!

  • Mardunolbo
    4 Luglio 2019

    la Ursula von der Leyen era ministressa della Difesa tedesca(antirussa alllo spasimo,lei ministressa..) Mentre la Cristine Lagarde venne prontamente messa a capo del Fmi ,avendo estromesso l’ebreo Strauss-Khan che poco obbediva ai padroni (tramite finto scandalo sessuale).
    Ora, complimenti, due donne a capo di strutture europee. Avranno modo di compiere i loro danni e gli europei a leccarsi le ferite, se non saranno questa volta, mortali !

  • Werner
    6 Luglio 2019

    Risposta secca al titolo: NO.

    L’elezione di queste due gentil signore a presidente della Commissione UE e di presidente della BCE, è dovuta al fatto che la maggioranza all’Europarlamento è trasversalmente detenuta da PPE, ALDE e S&D, cioè i tre gruppi parlamentari più eurofanatici. Alle ultime elezioni europee non c’è stata infatti la vittoria del fronte euroscettico che tutti temevano e che ha riguardato esclusivamente l’Italia, il Regno Unito e l’Ungheria.

Inserisci un Commento

*

code