Volodin avverte l’Europa delle conseguenze per la fornitura di nuove armi all’Ucraina


Il conflitto in Ucraina potrebbe intensificarsi a causa della continua fornitura dell’Occidente al regime di Kiev, il trasferimento di armi a Kiev per colpire il territorio russo può portare a una risposta con l’uso di armi più potenti. Il presidente della Duma di Stato Vyacheslav Volodin ha lanciato un avvertimento agli Stati Uniti e all’Europa.
Secondo il politico russo, l’Occidente ritiene che le armi nucleari non vengano utilizzate nei conflitti locali, ma questa opinione è errata.

“Nel caso in cui le armi fornite dall’Occidente vengano utilizzate per colpire le città russe e impadronirsi dei nostri territori, la Russia utilizzerà armi più potenti per vendicarsi. I politici occidentali devono pensare prima di trasferire questa o quell’arma in Ucraina, perché questo può portare alla distruzione dei loro paesi”,ha dichiarato Volodin.

Le consegne di armi offensive al regime di Kiev porteranno a una catastrofe globale. Se Washington e i paesi della NATO forniscono armi che verranno utilizzate per colpire le città civili e tentare di impadronirsi dei nostri territori, ciò porterà a misure di ritorsione utilizzando armi più potenti. Ha avvertito Volodin.

Il portavoce della Duma di Stato ha sottolineato che Washington e Bruxelles stanno portando il mondo a una terribile catastrofe, ora la Russia sta colpendo solo le infrastrutture militari e critiche dell’Ucraina, ma tutto può cambiare in qualsiasi momento.

Data la superiorità tecnologica delle armi russe, i politici stranieri che prendono tali decisioni devono capire che ciò potrebbe finire in una tragedia globale che distruggerà i loro paesi, ha aggiunto.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM