Video: Israele usa il terrorismo per assassinare scienziati iraniani

Il regime israeliano, una macchina assassina umana, ricorre a orribili atti di terrore per eliminare gli scienziati iraniani.

Questo 29 novembre è l’anniversario del martirio dello scienziato nucleare iraniano Mayid Shahriari, ucciso sul colpo nel 2010 quando gli assassini in sella a una motocicletta hanno piazzato esplosivi nella portiera della sua auto e li hanno fatti esplodere a sangue freddo mentre si recava all’università. .

Tuttavia, Shahriari non è stato l’unico scienziato iraniano a essere stato vittima di tali brutali atti di terrore. Il suo collega, lo scienziato nucleare Fereydun Abasi, professore alla Shahid Beheshti University, è stato gravemente ferito in un altro tentativo simile lo stesso giorno, ma è miracolosamente sopravvissuto all’attacco terroristico.

( Video ) https://www.hispantv.com/noticias/politica/502968/asesinato-israel-cientifico-irani-fajrizade

Solo due mesi prima, Masud Ali Mohamadi, un altro scienziato nucleare, è stato ucciso davanti alla sua casa a Teheran, la capitale iraniana, quando una motobomba è esplosa mentre saliva in macchina.

Nel corso di due anni sono stati uccisi anche altri due esperti nucleari, Dariush Rezaineyad e Mostafa Ahmadi Roshan.

Mohsen Fajrizade, considerato uno degli scienziati più influenti e di alto livello nel campo nucleare e difensivo del paese persiano, è l’ultimo di questa sanguinosa serie di terrori.

Sabato è stato il primo anniversario del martirio di Fajrizade, a capo dell’Organizzazione per la ricerca e l’innovazione della difesa del Ministero della Difesa iraniano.

Mohsen Fajrizade, lo scienziato assassinato dal Mossad

Fajrizade è stato assassinato nella città di Absard, a 90 chilometri da Teheran (capitale iraniana) in un’operazione molto complicata, che secondo il quotidiano americano The New York Times, pianificata dall’agenzia di spionaggio israeliana (Mossad) è stata effettuata con l’intelligenza artificiale e nessun agente sulla scena dell’attacco.

Questo importante fisico persiano, che in precedenza aveva eluso i bombardamenti israeliani, era in cima alla lista degli obiettivi del regime di Tel Aviv dal 2007.

L’Iran ha incolpato Israele per l’uccisione dei suoi scienziati, sottolineando che il regime israeliano ha compiuto i brutali atti di terrore con la complicità degli Stati Uniti e del gruppo terroristico Mujahedin Khalq (MKO).
Secondo fonti dei servizi israeliani, gli omicidi fanno parte di una campagna per sabotare o almeno rallentare il programma nucleare iraniano.

Tuttavia, dopo l’assassinio di Fajrizade, Teheran ha assicurato ai suoi nemici che nulla avrebbe potuto fermare lo sviluppo del suo programma nucleare pacifico e ha avvertito che perseguirà e si vendicherà dei responsabili dell’attacco .

Nota: “La nostra vendetta è un piatto che deve essere servito freddo”, ha commentato un responsabile del servizio di sicurezza iraniano, in condizione di anonimato. “Arriverà quando meno se lo aspettano”, ha aggiunto.

Fonte: Hispan TV

Traduzione e nota Luciano Lago

3 Commenti
  • eusebio
    Inserito alle 20:10h, 28 Novembre Rispondi

    Nonostante i forsennati attacchi dell’aleatoria, velleitaria e transitoria entità sionista, l’Iran gode di ottimi rapporti con la Cina, che si appresta ad implementare l’accordo venticinquennale di investimenti in Iran per l’importo di 400 miliardi di dollari, con la cessione di tecnologie industriali e militari, in cambio di rifornimento stabile a costi contenuti di petrolio e gas, mentre la Russia potrebbe, secondo qualche osservatore occidentale, avere già fornito gli S-400 all’Iran mentre ha sicuramente schierato gli S-300 in funzione antisionista in Siria.
    L’Iran ha riportato inoltre all’obbedienza l’Azerbaigian e il Turkmenistan, concludendo un accordo economico con i due paesi turcofoni che prevede da un lato il pompaggio di 2 miliardi di metri cubi di gas dal Turkmenistan all’Azerbaigian attraverso la rete iraniana, e anche lo sviluppo e lo sfruttamento di giacimenti di petrolio e gas congiunti nel Caspio tra i tre paesi.
    L’Azerbaigian sta esaurendo i suoi giacimenti e il Turkmenistan è economicamente troppo debole per poter essere uno stato indipendente, mentre l’Iran con la sua popolazione in crescita di oltre 85 milioni di abitanti può avere uno sfogo per il suo sviluppo economico e demografico nei due piccoli stati.
    Anche nello Yemen il legittimo governo di Sanaa ha recuperato Hudaidah, è alla periferia di Marib, avanza su Mokha e non è lontano da Aden, per cui anche qua il potere iraniano si afferma, grazie ai suoi alleati Houthi.
    Resta da liberare la popolazione sciita del Bahrein, soggetta ad una monarchia wahabita filosionista.

  • antonio
    Inserito alle 07:59h, 29 Novembre Rispondi

    sanzioni politiche economiche allo stato di occupazione anomalo in terra di Palestina

  • oriundo
    Inserito alle 09:41h, 29 Novembre Rispondi

    E’ da tener presente che lo scomparso Mohsen Fajrizade si stava occupando anche del virus Covid, dirigendone gli studi. Dopo e’ stato vilmente assassinato. Era forse alla vigilia di importanti scoperte ? Nulla e’ trapelato ma alle volte il silenzio puo’ esser eloquente.

Inserisci un Commento