Video: Israele usa il terrorismo per assassinare scienziati iraniani

Il regime israeliano, una macchina assassina umana, ricorre a orribili atti di terrore per eliminare gli scienziati iraniani.

Questo 29 novembre è l’anniversario del martirio dello scienziato nucleare iraniano Mayid Shahriari, ucciso sul colpo nel 2010 quando gli assassini in sella a una motocicletta hanno piazzato esplosivi nella portiera della sua auto e li hanno fatti esplodere a sangue freddo mentre si recava all’università. .

Tuttavia, Shahriari non è stato l’unico scienziato iraniano a essere stato vittima di tali brutali atti di terrore. Il suo collega, lo scienziato nucleare Fereydun Abasi, professore alla Shahid Beheshti University, è stato gravemente ferito in un altro tentativo simile lo stesso giorno, ma è miracolosamente sopravvissuto all’attacco terroristico.

( Video ) https://www.hispantv.com/noticias/politica/502968/asesinato-israel-cientifico-irani-fajrizade

Solo due mesi prima, Masud Ali Mohamadi, un altro scienziato nucleare, è stato ucciso davanti alla sua casa a Teheran, la capitale iraniana, quando una motobomba è esplosa mentre saliva in macchina.

Nel corso di due anni sono stati uccisi anche altri due esperti nucleari, Dariush Rezaineyad e Mostafa Ahmadi Roshan.

Mohsen Fajrizade, considerato uno degli scienziati più influenti e di alto livello nel campo nucleare e difensivo del paese persiano, è l’ultimo di questa sanguinosa serie di terrori.

Sabato è stato il primo anniversario del martirio di Fajrizade, a capo dell’Organizzazione per la ricerca e l’innovazione della difesa del Ministero della Difesa iraniano.

Mohsen Fajrizade, lo scienziato assassinato dal Mossad

Fajrizade è stato assassinato nella città di Absard, a 90 chilometri da Teheran (capitale iraniana) in un’operazione molto complicata, che secondo il quotidiano americano The New York Times, pianificata dall’agenzia di spionaggio israeliana (Mossad) è stata effettuata con l’intelligenza artificiale e nessun agente sulla scena dell’attacco.

Questo importante fisico persiano, che in precedenza aveva eluso i bombardamenti israeliani, era in cima alla lista degli obiettivi del regime di Tel Aviv dal 2007.

L’Iran ha incolpato Israele per l’uccisione dei suoi scienziati, sottolineando che il regime israeliano ha compiuto i brutali atti di terrore con la complicità degli Stati Uniti e del gruppo terroristico Mujahedin Khalq (MKO).
Secondo fonti dei servizi israeliani, gli omicidi fanno parte di una campagna per sabotare o almeno rallentare il programma nucleare iraniano.

Tuttavia, dopo l’assassinio di Fajrizade, Teheran ha assicurato ai suoi nemici che nulla avrebbe potuto fermare lo sviluppo del suo programma nucleare pacifico e ha avvertito che perseguirà e si vendicherà dei responsabili dell’attacco .

Nota: “La nostra vendetta è un piatto che deve essere servito freddo”, ha commentato un responsabile del servizio di sicurezza iraniano, in condizione di anonimato. “Arriverà quando meno se lo aspettano”, ha aggiunto.

Fonte: Hispan TV

Traduzione e nota Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM