Video: altri due convogli statunitensi bruciano in fiamme in Iraq

Due carovane di supporto logistico per le truppe statunitensi sono state attaccate in Iraq, in mezzo al crescente rifiuto popolare della presenza statunitense.

Uno degli incidenti è avvenuto nella provincia di Babel, a sud di Baghdad, la capitale, situata nel centro del Paese arabo, secondo quanto riportato lunedì dal canale Saberin News sul social network Telegram.

La fonte ha diffuso un video che mostra un convoglio che trasporta attrezzature militari e veicoli blindati su un’autostrada trafficata. Nella registrazione puoi vedere varie attrezzature e strutture militari bruciate a seguito dell’attacco.

Convoglio USA in fiamme in Iraq

L’altro attacco è avvenuto su una strada nella città di Al-Diwaniya, capitale della provincia di Al-Qadisiya, situata nel sud del Paese arabo. In un altro video pubblicato da Saberin News , un camion delle forze armate statunitensi viene visto bruciare in fiamme dopo l’attacco al convoglio.

Negli ultimi mesi ci sono state offensive simili contro convogli militari statunitensi in Iraq . La coalizione statunitense ha chiesto aiuto alle compagnie locali per schivare gli attacchi e trasferire le loro attrezzature.
Tali incidenti si verificano in un momento di grande malcontento tra gli iracheni per la presenza militare di Washington, soprattutto dopo che il parlamento iracheno ha approvato una legge nel gennaio 2020 che obbliga l’Esecutivo ad espellere le truppe straniere.

Convoglio USA attaccato

Le autorità ei gruppi della resistenza irachena avvertono che tratteranno le forze statunitensi come “truppe di occupazione” e chiederanno la loro partenza immediata dal suolo iracheno, poiché, denunciano, gli Stati Uniti hanno ripetutamente violato la sovranità del paese arabo e sponsorizzato i resti del gruppo terroristico Daesh con l’obiettivo di destabilizzare il Paese arabo e giustificare così la presenza delle loro truppe.

Fonte: Hispan Tv (video)

Traduzione: Luciano Lago

8 Commenti

  • Giorgio
    29 Marzo 2021

    Le immagini dei convogli usa distrutti dalla resistenza irachena …. sono un sollazzo per le mie pupille …..

    • atlas
      30 Marzo 2021

      l’odio per taluni è un sentimento come tutti gli altri. C’è chi ce l’ha in corpo sin da giovanissimo. Come l’amore per tal altri

      io odio i nemici. Ed è nemico chiunque invade ed occupa la terra altrui depredandola e uccidendone le sue genti

  • tazio
    29 Marzo 2021

    Spero che questi attacchi siano intensificati e che si propaghino anche in siria contro usa e turchi,è ora di spezzare questa aggressione criminale

  • mario
    29 Marzo 2021

    forza ragazzi irairacheni l italia e” con voi ……………………..

  • Ubaldo Croce
    29 Marzo 2021

    Caro Mario, magari gli italiani fossero con i resistenti irakeni etc. Magari! Invece….

  • antonio
    30 Marzo 2021

    noi italiani dobbiamo mantenere da nababbi i militari americani delle basi di occupazione che abbiamo in casa dal 1945, e siamo complici delle nefandezze della Nato del mondo se non ci dissociamo da tali azioni

  • NINO RICCIARDI
    1 Aprile 2021

    ORA ACCAMPERANNO LE SCUSE PER ATTACCARE IN FORZE, MA AQUANTO NE SO IO LA GIOVENTU’ AMERICANA NON NE VUOLE PIU’ SAPERE
    NINO

Inserisci un Commento