VENEZUELA: MIGLIAIA DI MANIFESTANTI CONTRO IL RAPPORTO DELLE NAZIONI UNITE SONO SCESE IN PIAZZA A CARACAS


Migliaia di persone sono scese in piazza nella capitale venezuelana, a Caracas, per protestare contro un rapporto delle Nazioni Unite sulla situazione dei diritti umani del paese. Quindi, la gente ha mostrato la sua solidarietà con l’attuale governo Maduro.
La manifestazione di massa per difendere il governo del presidente Nicolas Maduro ha avuto luogo sabato dopo che l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet ha pubblicato un rapporto sulla situazione dei diritti umani in America Latina.

Il rapporto ha accusato le forze di sicurezza venezuelane di esecuzioni extragiudiziali, torture, sparizioni forzate e altre violazioni negli ultimi anni.

I seguaci di Maduro a Caracas, che tenevano striscioni e cantavano slogan contro Bachelet, hanno respinto il loro della funzionaria cilena come prevenuto, manipolato e pro-imperialista.

I manifestanti hanno anche detto che il funzionario delle Nazioni Unite ha tradito venezuelani e altri latinoamericani pubblicando un rapporto del genere e tacendo sulle violazioni dei diritti umani che avvengono in paesi come Honduras, Colombia e Argentina, paesi satelliti degli USA dove è in corso una forte repressione da parte delle autorità di polizia con eliminazione fisica dei dissidenti (in Colombia).

Bachelet ha visitato il Venezuela il mese scorso e ha incontrato Maduro e il leader dell’opposizione Juan Guaido prima che il rapporto fosse pubblicato.

Manifestazione contro le ingerenze degli USA in Venezuela


Nota: Mentre l’attenzione dei media occidentali è stata concentrata a lungo sul Venezuela, facendo credere che l’operazione di cambio di regime, attuata dalle cellule pro USA, fosse destinata al successo, il silenzio più totale è stato fatto dai media atlantisti e dall’ONU sulle conseguenze del Golpe della CIA in Honduras e sulla eliminazione fisica dei capi del movimento dissidente in Colombia, paesi legati a doppio filo con Washington.

Il rapporto dellONU non ha mezionato un embargo economico applicato dagli USA contro il paese Latino Americano a causa del quale ci sono stati migliaia di decessi derivanti dalla carenza di medicinali, quali antibiotici, insulina per diabetici e altri medicinali bloccati per embargo USA. Un crimine contro umanità è stato definito il blocco economico USA contro il Venezuela.

Fonte: News Front

Traduzione e nota: Luciano Lago

1 commento

  • lotti anton giulio
    16 Luglio 2019

    Dopo la finta invenzione delle rivolte Gaidò è scomparso …. strano no? UN FANTOCCIO CHE NON è RIUSCITO A PORTARE A TERMINE UN COMPOITO ASSEGNATOLI DAGLI americani e ora lo hanno scaricato…sembrava che tutto andasse “per il meglio” e invece il pallone gonfiato di Guaidò si è svuotato … ora la gente scende in piazza sul serio ma ma per sostenere un governo legittimo e votato dalla maggioranza dei venezolani …

Inserisci un Commento

*

code