Vaccini ed Eutanasia (in realtà Suicidio Assistito): la doppia morale luciferina


(Luciferina: Cit. Monsignor Viganò)


In ordine sparso.
di Marco Giannini

1) I cristiani credono nella venuta dell’Anticristo, nella scesa in campo di Lucifero, nel ritorno di Gesù e nella fine del mondo. Quindi Viganò non è complottista siete voi che andavate in chiesa senza nemmeno sapere cosa facevate.

2) Tutti i valori progressisti discendono dalla massoneria che è luciferina ovvero l’uomo è al centro e può farcela da solo. Un esempio? Le Nazioni ci dicono sono differenze e in quanto tali fasciste. Risultato della loro abolizione, secondo ciò che vi dicono, sarà l’uguaglianza. No! Niente uguaglianza! Il risultato sarà che al posto degli Stati ci saranno le multinazionali. ✊. Mentre adesso hanno indebitato e così comprato gli Stati, e sono costrette ad utilizzarli un minimo per imporci le cose, per legittimare delle porcate, senza Nazioni ognuno di noi farà parte di una di esse. Saremo, de facto, loro proprietà senza più neanche il paravento della Democrazia (che ormai serve a fare finta che sono cose decise da noi).

Massoneria

3) Perché (nessuno ci ha fatto caso…) la sinistra lurida e la destra stampella, dicono che ognuno di noi è libero di fare a se stesso tutto ciò che vuole, perfino il male, vedasi suicidio assistito, però ti impone un vaccino per il tuo bene? Cioè secondo questa morale vomitevole ed illogica (truffaldina ovvio…), il suicidio va bene ma non va bene se non ti vaccini perché se prendi il Covid potresti morire?
NB: Il suicidio assistito non è l’eutanasia. Col primo se ti lasci dalla moglie e vuoi suicidarti il business ti agevola a farlo ✊. Infatti Lucifero, se esiste, odia l’uomo perché Dio glielo ha preferito, sappiatelo.

4) La risposta è che dobbiamo far fare cassa alle case farmaceutiche…ma fingiamo che siamo idioti e a questo non ci crediamo. Se sono vaccinato io cosa temo dai vaccinati? Nulla! Quindi perché temerli?
Ah ok mi diranno beoticamente “il vaccino non evita il contagioh (la “h” è d’obbligo) io me lo sono fatto, ho rischiato anche per te(h) perché non si sa cosa ci sia dentro ma ho fatto un gesto altruistico(h) per la società. Quindi dovresti farlo pure tu perché sennò metti al rischio gli altri”.
Ah sì? E invece No! La verità è che così il virus durerà molto, ma molto di più, con molti più morti (The Winter’s Coming bestioline) perché le multinazionali avendo compreso che vi bevete tutto lo spalmeranno (insieme alle museruole e al controllo) per anni e anni. Per non dire che il vaccino così come le restrizioni, modificando le condizioni di partenza e non permettendo che la situazione si cristallizzi si stabilizzi, creeranno varianti sempre più pericolose e proprio per coloro che ora erano immuni al virus.

5) Mi sono sempre battuto per le PMI nonostante le porcate fatte al passaggio lira/euro. Adesso chi guadagnava 4000 se ne guadagna tipo 2500 pensa “meglio il GreenPass sennò poi chiudono tutto”…
Bravi bastardi! E’ molto meglio un anno a 1000 euro e poi cacciare a calci nel sedere questi criminali, ottenendo di nuovo la vera libertà. Siete degli incoscienti.

6) Per i parlamentari: dichiarate ufficialmente che mai, per nessuna ragione, (pseudo)ambientale, (pseudo)sanitaria (da voi creata ed alimentata) imporrete il sistema del credito sociale.

Non aderisco neanche al partito “Ancora Italia” questo è un paese, anzi, un mondo di imbecilli.

Fonte: La Zampata

13 Commenti
  • Mardunolbo
    Inserito alle 22:53h, 09 Settembre Rispondi

    Ottime analisi ! Aggiungo qui un discorso molto chiaro, di Putin, che , ancora una volta, stupisce nel fare analisi di Storia estremamente vere ! https://www.maurizioblondet.it/putin-ci-hanno-destabilizzato-per-distruggere-la-nostra-crescita-demografica/
    Ovviamente la sua allusione è chiara per chiunque abbia un minimo di senso critico e di conoscenza della storia recente; gli altri vadano pure a giocare a bocce o vaccincularsi….

    • atlas
      Inserito alle 03:11h, 10 Settembre Rispondi

      asilo politico in Russia. O andarsene magari in Tunisia. Perchè. No, sono siciliano e vivo nella mia Nazione, le Due Sicilie. E ci devo vivere BENE

  • Nicholas
    Inserito alle 22:55h, 09 Settembre Rispondi

    Monsignor Viganò, interceda per noi per fare finire questa dictatures .
    Ormai, per noi lei è l’unica speranza.

  • atlas
    Inserito alle 23:18h, 09 Settembre Rispondi

    OTTIMO articolo, ma la VERA questione è: in EU ad es., non solo Grecia e Ungheria accettano lo Sputnik russo, ma S.Marino lo ha sempre proposto, e io mi fido di quello. Se con la forza mi ficcano un siero americ ano, dicono che è violenza carnale. Allora la resistenza non è+un diritto ma un’obbligo

  • Manente
    Inserito alle 23:33h, 09 Settembre Rispondi

    Eccellente analisi ed un grazie a Mardunobo per aver messo il link dell’importante articolo di Blondet su Putin che mi era sfuggito. Tutta la stima, l’affetto e la riconoscenza all’immenso Monsignor Viganò che può contare sulla nostra mente, sul nostro cuore e sul nostro braccio, qualunque cosa succeda, Che Dio lo aiuti e lo protegga e dia a lui ed a tutti noi la forza necessaria per affrontare la battaglia finale.

  • Manente
    Inserito alle 23:36h, 09 Settembre Rispondi

    Correggo e mi scuso: “Mardunolbo”

  • Giorgio
    Inserito alle 09:33h, 10 Settembre Rispondi

    La resistenza armata è l’ultima possibilità per tentare di sopravvivere al suicidio di massa impostoci ……

    • Hannibal7
      Inserito alle 13:25h, 10 Settembre Rispondi

      GIORGIO quello che scrivi è giusto
      Intanto però si cominci un po’ tutti quanti e tutti i sabato a scendere in piazza della propria città a manifestare
      Anche 2 o 3 persone in più è sempre un numero
      E poi nelle manifestazioni si sviluppa sempre qualche “buona” conoscenza
      Ci sono tanti che la pensano come noi
      Quindi,scendere in piazza, MANIFESTARE e conoscere gente…e fare gruppo
      Io domani sarò di nuovo a Torino…..
      Buona fortuna a tutti

      • Giorgio
        Inserito alle 13:34h, 10 Settembre Rispondi

        Assolutamente d’accordo Hannibal7 …… è necessario usare tutte le forme di protesta e lotta …… senza curarsi di quanti siamo …..

  • Teoclimeno
    Inserito alle 12:11h, 10 Settembre Rispondi

    Monsignor Viganò predica bene, ma è la classica vox clamantis in deserto. Purtroppo, la quasi totalità del clero ha scelto la vita comoda, dimenticando l’umana pietà mettendo in soffitta l’insegnamento di Cristo. Ma la categoria che ha dato il peggio di sé stessa è quella dei merdiconzoli, che non ha esitato a mandare al macello intere folle di cittadini orgoglioni, facendo strame del “Giuramento di Ippocrate”. Spiace dirlo, ma i “covidioti” sono parte del problema, ed è bene che se ne vadano al più presto. Infatti è proprio a causa loro se oggi ci ritroviamo in questa situazione, a dir poco sgradevole. Hanno scelto la tranquillità ed avranno la pace eterna. Per i sopravvissuti non rimarrà che lottare per la sopravvivenza. D’altronde, si sa: vivere militare est.

  • Sandro
    Inserito alle 17:57h, 10 Settembre Rispondi

    Ho deciso, mi hanno convinto. Mi vaccino (per la Patria) pardon, mi faccio sperimentare. Si, però…………………Un momento, sto pensando. Dunque, vediamo; se mi accade uno di quegli effetti collaterali che sembra non ci siano ma sembra possano esserci, poi tanto rari – per chi non è informato – , (domanda) :chi mi cura, o chi me lo sa curare – l’effetto – se molti di essi sono una novità (rari) alla scienza che non sa come affrontarli? In caso di ricovero, troverò posto in uno di quei nosocomi pubblici rimasti ancora aperti e privi del necessario dal momento che ne hanno chiuso la maggior parte? Potrò attendere qualche anno per farmi controllare da un medico esperto, sempreché riesca a sopravvivere alla malattia cagionata dalla puntura che mi permetterà di andare al cinema o sfamare la mia famiglia ? Non potrò neppure adire a cure private per aver sempre pagato i contributi e, per il medesimo motivo, non potrò neppure presentare il modulo compilato* per ottenere il rimborso se non visitato entro i termini legali in quanto non posso anticipare la somma dovuta alla struttura medica privata. MMMMM, mi sa tanto che mi conviene, se mi capita, di curarmi con la terapia vietata che ha salvato migliaia di vite umane e che ho già a disposizione nel mio armadietto dei medicinali acquistato per pochi euro e consigliati dalla formazione medico scientifica di “ippocrateorg.org” composta da 59 medici che se sono di zona ti vengono a casa o , se impossibilitati , ti curano telefonicamente.

    ISTANZA PER LA PRESTAZIONE IN REGIME DI ATTIVITÀ LIBERO-PROFESSIONALE

    Egr. Dir. Gen. dell’Azienda Sanitaria ________________________________

    Oggetto: istanza per usufruire di prestazioni in regime di attività libero-professionale

    Io sottoscritto ___________ nato a ___________ il _____________ e residente in _______________
    via ___________________ n. __ (C.F.: _____________________)
    Premesso che
    – in data _________ il medico dott. _________ mi ha prescritto il seguente accertamento _______;
    – in data __________, dopo aver tentato di prenotare il predetto accertamento, mi è stata comunicata
    l’impossibilità di procedere alla prenotazione prima del _________;
    – il predetto accertamento è tuttavia urgente e non può essere differito così a lungo;
    – in forza del d.lgs. n. 124/1998 è mio diritto conoscere i tempi massimi intercorrenti tra la richiesta di
    prestazioni e la loro erogazione e usufruire, nel caso di impossibilità di rispettare i predetti tempi, di
    attività libero-professionali in regime intramoenia.
    Tutto ciò premesso, chiedo
    che la prestazione da me richiesta sia resa in regime di attività libero-professionale intramuraria con
    onere a carico del servizio sanitario nazionale e che mi venga fornita tempestiva comunicazione in
    merito, avvisando che in difetto, la predetta prestazione verrà effettuata privatamente con successiva
    richiesta di rimborso a carico di codesta azienda.
    Luogo, data Firma
    Allegati:
    Copia richiesta di prestazione
    Copia comunicazione CUP

    • Giorgio
      Inserito alle 19:08h, 10 Settembre Rispondi

      Va bene tutto Sandro …… bisogna combattere su tutti i fronti …… e con tutti i mezzi leciti e non ……
      dalle manifestazioni di piazza, alle vie legali, ai ricorsi, all’uso della forza ….. bisogna fermarli con ogni mezzo ……
      con tutto ciò che li ostacola ….. li rallenta ….. evidenzia le contraddizioni ….
      un piccolo granello di sabbia può fermare un grande e complesso ingranaggio ……

      • Sandro
        Inserito alle 20:28h, 10 Settembre Rispondi

        per GIORGIO
        “…… e con tutti i mezzi leciti e non ……” Mi risulta che i “non leciti” siano ad appannaggio solo delle istituzioni che non mi permettono di usare la maiuscola nel rispetto delle normative appartenenti alla nostra Carta costituzionale per non parlare degli ordinamenti di altri Stati che anche l’Italia ha sottoscritto.

        In merito al passe-partout (paspartù), per i distratti “green-pas”, che altro non mi ricorda che la chiave del ferroviere che gli permetteva di aprire tutti i cessi dei vagoni per scovare i non paganti che si nascondevano nella latrina al fine di evitare i controlli, posso solo dire che, se risulta corretto il fatto che occorre anche per entrare in ospedale per un qualsiasi motivo, pretenderò, a chi me lo chiede, di presentarmi il suo “passi” e , a fronte delle ultimi accertamenti scientifici, anche un tampone negativo effettuato, come da legge, almeno 48 ore prima e se negativo.
        Non solo ma pretenderò che, in caso di negatività di ambedue i tamponi che effettuerò anch’io SOLO a tali condizioni, costui SOLO possa accompagnarmi presso il reparto in cui mi attende il medico assegnatomi, che anch’egli, se deve visitarmi, deve effettuare la medesima trafila del mio accompagnatore. Troppo farraginoso? Forse, ma tutto nel rispetto della “legge” che deve garantire dal contagio anche l’utente.

Inserisci un Commento