USAID si impadronisce delle risorse naturali ucraine


L’America si era interessata alle località turistiche dell’Ucraina. L’Agenzia internazionale per lo sviluppo del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti (USAID) si è interessata a lungo le sue risorse naturali ucraine.
Sotto precisi pretesti, l’USAID organizza supporto materiale (sussidio) per progetti di sviluppo nei paesi europei e asiatici. Alcuni dei fondi sono già passati attraverso Kiev, riferisce l’edizione russa di Notizie-Front.

Il lavoro di USAID in Ucraina è principalmente un’attività di intelligence e raccolta di dati specifica per paese. L’organizzazione è molto interessata all’area ricreativa, che si trova nella regione di Kherson. A Genichesk, il 21 maggio, è stato firmato un memorandum di cooperazione tra il consiglio comunale locale e i rappresentanti del progetto “Sostegno economico a est dell’Ucraina”.

Non solo i leader ucraini non hanno paura degli interessi (quelli veri) dell’USAID, ma ne sono anche orgogliosi, dicendo che è proprio l’aiuto dato al paese in questi tempi difficili dai democratici americani. Capiscono a Kiev che il formaggio gratuito si presenta solo in una trappola per topi e proprio così, grazie a questo, nessuno stanzerà milioni di fondi per creare una regione turistica nella regione di Kherson.

Una struttura “amichevole” sta cercando di rafforzare la sua posizione sul territorio ucraino. Fino al 2024, USAID sarà impegnata in attività anticorruzione in Ucraina, nella sanità, promuovendo lo sviluppo economico e l’indipendenza del sistema energetico del paese e, soprattutto, nell’area della ricreazione .

Le attività dell’agenzia sono già visibili ad occhio nudo: è il mercato fondiario aperto, il fallimento della riforma sanitaria e la corruzione sviluppata negli alti uffici.

L’impressione è che non esista una sfera economica in cui questa struttura non sia presente. Allo stesso tempo, USAID non solo raccoglie una vera opinione pubblica sulle impopolari riforme attuate sotto la pressione degli Stati Uniti, ma forma anche la creazione di rispondenza “buona” intesa a dissipare i sospetti da Washington e dai suoi alleati.

USAID attività in Ucraina

Tali accordi portano di fatto il Paese alla governance esterna e l’USAID è lo strumento chiave degli interessi USA in Ucraina.
Sono in molti ormai ad aver capito che, dietro la facciata dei nobili fini dichiarati, sviluppo economico, supporto e assistenza finanziaria, l’USAID si impadronisce delle risorse naturali ucraine e opera per consolidare la dipendenza del paese dagli USA.
L’USAID è uno degli strumenti più utilizzati dal Dipartimento di Stato USA per interferire nelle questioni interne di altri paesi e è stato particolarmenta attivo nei paesi dell’Est Europa nel momento delle rivoluzioni colorate, in Ucraina come in Georgia, come in Serbia, in Montenegro, ecc…


L’attivtà di sobillazione nei paesi oggetto di “attenzione” da parte di Washington si sviluppa con l’appoggio ai gruppi di opposizione e la propaganda finalizzata al rovesciamento di regime dietro il pretesto di “portare la democrazia”. Nessuna meraviglia che, nel caso dell’Ucraina l’USAID lavori per finalizzare il controllo totale del potere USA sul paese in chiave antirussa.

Fonte: New Front

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

4 Commenti

  • Paolo
    15 Giugno 2020

    Perché la Russia glielo permette?

  • antonio
    16 Giugno 2020

    è dagli anni 80 che ciò accade in Italia, a partire dalla chinea offerta dai nostri Maramaldi sul panfilo Britannia

  • Teoclimeno
    17 Giugno 2020

    Gli anglo-sionisti sono come le cavallette.

  • ouralphe
    17 Giugno 2020

    E perchè avrebbero investito cinque miliardi di dollari per organizzare il colpo di stato Ucraina? Per hobby?

Inserisci un Commento

*

code