USA-NATO preparano la scena? Problemi interni in Ucraina suggeriscono che l’escalation nel Donbass è imminente

I tentativi sono in corso per mescolare il piatto nell’est dell’Ucraina, ancora una volta.

Secondo quanto riferito, la comunità dell’intelligence statunitense sta preparando il terreno, avvertendo i suoi alleati europei che la Russia sta pianificando un’incursione in Ucraina, e la possibilità che ciò accada è aumentata con l’arrivo del clima più freddo.

Il portavoce della NATO, il Consiglio Atlantico, ha avvertito che il presidente russo Vladimir Putin sta “procedendo silenziosamente con l’annessione al rallentatore dell’Ucraina orientale”.
Si tratta di un decreto presidenziale che rimuove le barriere commerciali tra la Russia e le sedicenti repubbliche dell’Ucraina orientale.

Gli Stati Uniti ei loro alleati occidentali considerano questa “una minaccia alla futura integrità territoriale dell’Ucraina” quanto la presunta presenza intenzionale di “truppe corazzate d’élite” russe lungo il confine.
Tuttavia, la realtà della questione sembra un po’ diversa. Verso la metà di novembre, la pressione politica interna sul presidente dell’Ucraina si è intensificata. Gli oligarchi locali hanno lanciato una campagna informativa accusando Zelensky di inefficace gestione del governo.

Non è azzardato considerare che questo è molto probabilmente uno scenario orchestrato da Washington, nel tentativo di costringere il governo di Kiev a un’escalation per creare un diversivo dai suoi problemi interni.

Ciò suona ancora più vero se si considera che il 21 novembre e le prime ore del 22 novembre Gorlovka e le aree circostanti furono bombardate dall’artiglieria.

Una situazione simile è nell’area dell’insediamento Yasinovataya. Nella LPR, le forze ucraine hanno sparato dall’artiglieria di grosso calibro sul villaggio di Kalinovo-Borshchevatoe.

Il presidente Volodymyr Zelensky si è congratulato con gli ucraini per il “giorno della dignità e della libertà”, che si celebra nel paese il 21 novembre, e il bombardamento delle case di coloro che vivono nella DPR e nella LPR è probabilmente parte dei festeggiamenti.

Artiglieria Ucraina

Il presidente ucraino ha chiesto un cambiamento nel modo di pensare del popolo ucraino: liberarsi della psicologia della vittima e diventare intelligente e coraggioso. Un modo per farlo è evidentemente concentrarsi verso l’esterno, verso Donetsk e Lugansk e tentare di iniziare una guerra.

In particolare, le forze armate dell’Ucraina hanno utilizzato per la prima volta il sistema missilistico anticarro americano Javelin durante i combattimenti nell’Ucraina orientale. Il capo della direzione principale dell’intelligence del ministero della Difesa dell’Ucraina Kirill Budanov ha annunciato che il Javelin era stato usato con orgoglio.

Se questo corso continua, ulteriori ostilità sono inevitabili nell’Ucraina orientale, ed è probabile che Kiev si ritrovi a mordere più di quanto possa masticare sotto la guida di Washington.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

5 Commenti
  • Idea3online
    Inserito alle 23:46h, 23 Novembre Rispondi

    Da quando esistono i Regni sulla terra, è logico che un Regno, in questo caso la Russia, decida di mettere al sicuro il suo territorio mentre un altro Regno, gli USA, avanza da decenni pronto a sferrare l’attacco. Per la Russia arginare tutti i territori filorussi dell’Ucraina, è offrire protezione al suo Impero. Lo stesso farebbero gli USA se la Russia decidesse di stazionare in Messico organizzando manovre militari. Non resta che tenere la Verità sulla mano destra, ed la Falsità sulla mano sinistra. Ognuno di noi è libero di innalzare una delle due e quali delle due gettare nel cestino. Ma la verità irradia più della menzogna, ed ecco perchè il Cristo è più potente dell’Anticristo.

  • Giggi251
    Inserito alle 08:53h, 24 Novembre Rispondi

    Nevica. l’Ucraina è fallita e gli USA non hanno soldi da buttare a Kiev. Attaccheranno sicuro, non hanno più nulla da perdere. Stanno solo cercando di dare la colpa alla Russia. mi dispiace per quei poveri giovani esaltati dalla propaganda che moriranno senza motivo

  • antonio
    Inserito alle 12:58h, 24 Novembre Rispondi

    poveretti servitori satana – l’ arte di creare frodi e falsità – l’ arte di Satana – nel regno di satana – il Gelo dell’ Inverno li farà pentire

    • Mariateresa Marotta
      Inserito alle 06:32h, 25 Novembre Rispondi

      Condivido pienamente. Una cosa pero, SPERO di sbagliarmi, se iniziera li sarà Al livello globale è come sappiamo già ne risponderenno anche tantissimi innocenti

  • Antonio Iacona
    Inserito alle 16:24h, 25 Novembre Rispondi

    Sembra che ci si sia dimenticati del colpo di stato organizzato con cinque miliardi di dollari, cifra vantata dalla Nuland, dagli USA che ha dato inizio ai problemi in Ucraina. Ci si è dimenticati anche degli accordi di Minsk che il governo ucraino non rispetta cercando di addossare la responsabilità alla Russia. Gli USA, per loro interessi, sono alla ricerca di un conflitto con la Russia e saremo noi europei a pagarne per primi le conseguenze. Mi chiedo quando l’Unione Europea smetterà di essere serva degli USA e deciderà di difendere i propri interessi

Inserisci un Commento