USA e Regno Unito negano ogni loro responsabilità per la distruzione totale e le vittime di Raqqa (Siria)

SIRIA: A UN ANNO DALLA BATTAGLIA PER RAQQA E STATI UNITI E REGNO UNITO RIFIUTANO DI ACCETTARE LA RESPONSABILITÀ PER LE MORTI CIVILI

Un anno fa gli Stati Uniti guidarono la Coalizione a svolgere un ruolo di primo piano nella battaglia per la conquista della città siriana di Raqqa. Le forze della coalizione hanno effettuato migliaia di attacchi aerei e di artiglieria sulla città che hanno causato centinaia di morti e contribuito a distruggere l’80% della città. Un anno dopo questa guerra di annientamento, i governi degli Stati Uniti e del Regno Unito hanno completamente negato i crimini di guerra commessi nella battaglia per Raqqa.

Il 10 settembre il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha inviato la sua “risposta finale” ad Amnesty International affermando che gli Stati Uniti si rifiutano di accettare qualsiasi responsabilità per le morti civili causate dai suoi attacchi aerei / artiglieria e che non compenseranno le famiglie dei defunti o dei sopravvissuti. Né gli Stati Uniti sarebbero disposti a indagare sulla massiccia perdita di vite civili causata dal loro sistema di bombardamento  massiccio e indiscriminato  della città.

Il Regno Unito, la cui aeronautica afferma che ha colpito 216 obiettivi ISIS a Raqqa, ha anche emesso le stesse allegre dichiarazioni negando ogni colpevolezza per la morte di civili. Il 15 ottobre Amnesty International ha osservato che al Ministero della Difesa britannico (MoD) * stanno ancora “, ripetendo” incredibile “che i loro attacchi aerei su Raqqa hanno ucciso zero civili .

Il 24 settembre Airwars, fondato dal giornalista investigativo Chris Woods , ha pubblicato un rapporto schiacciante sulle affermazioni del governo britannico secondo cui la loro aviazione non avrebbe ucciso alcun civile a Raqqa oa Mosul:

” È opinione di Airwars che il Ministero delle Difesa rivendichi zero danni civili dalle sue azioni a Mosul e Raqqa rappresenti un’impossibilità statistica data l’intensità dei combattimenti, l’uso estensivo di armi esplosive e le significative popolazioni civili note per essere rimaste  intrappolato in entrambe le città ”

Il nuovo segretario generale di Amnesty International, Kumi Naidoo , è appena tornato da una visita sul campo a Raqqa. Egli ha risposto alle dichiarazioni mendaci dei governi degli Stati Uniti e del Regno Unito dichiarano :

“In modo preoccupante, il Pentagono non sembra nemmeno disposto a offrire scuse per le centinaia di civili uccisi nella sua” guerra di annientamento “su Raqqa. Questo è un insulto per le famiglie che – dopo aver sofferto la brutalità del dominio ISIS – hanno perso i propri cari nel cataclisma di raffiche di fuoco e di bombe della Coalizione . ”

Ha inoltre aggiunto che:

” Un anno dopo la fine della battaglia, gli ostacoli alla giustizia sono ancora insormontabili per le vittime e le loro famiglie. È completamente riprovevole che la Coalizione si rifiuta di riconoscere il suo ruolo nella maggior parte delle vittime civili che ha causato, e ripugnante che, anche quando ha ammesso la sua responsabilità, non accetta alcun obbligo verso le sue vittime “.

Il popolo di Raqqa, la cui città è stata distrutta dagli attacchi di precisione delle forze armate della Coalizione, è stata in gran parte abbandonata a se stessa. Gli Stati Uniti e il suo partner britannico nella coalizione dell’uccisione sembrano non voler aiutare a ricostruire l’infrastruttura di base di una città di cui hanno svolto un ruolo così importante nella sua distruzione . L’acqua, l’elettricità, i servizi medici e telefonici devono essere completamente ripristinati, per non parlare delle decine di migliaia di case, scuole, ospedali e edifici governativi che devono essere ricostruiti.

Journalist Patrick Coburn , che ha coperto il conflitto in Siria sin dal suo inizio, ha visitato Raqqa nel giugno di quest’anno e ha osservato:

” L’affermazione della coalizione secondo cui i suoi attacchi aerei e il tiro dell’artiglieria erano puntati in modo preciso contro i combattenti dell’ISIS e le loro posizioni si sono rivelate un mito non appena si entra in città. L’ho visitato all’inizio dell’anno e non ho mai visto una tale distruzione. Ci sono quartieri di Mosul, Damasco e Aleppo che sono altrettanto distrutti, ma qui tutta la città se n’è andata. ”

Raqqua città distrutta

Secondo le stime dell’ Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari , OCHA, c’è stata , “distruzione su larga scala in tutta la città, un livello critico di contaminazione rischio di esplosione in mezzo a risorse insufficienti per la rilevazione e la rimozione dei rischi di esplosione, così come un carenza di servizi pubblici “.

I civili devono fare i conti con grandi quantità di ordigni della Coalizione inesplosi e mine lasciate dai combattenti dell’ISIS che hanno ucciso o ferito oltre 1.000 civili da quando la battaglia per Raqqa è finita.

Il saccheggio diffuso da truppe curde e elementi criminali insieme alla disoccupazione di massa sono i maggiori problemi che la popolazione locale deve affrontare.

Mentre ci avviciniamo al centenario della Prima Guerra Mondiale politici aziendali negli Stati Uniti e nel Regno Unito sarà versato croc o lacrime dile e lamentare la tragica perdita di vite umane coinvolte in quel conflitto. Questo sarà accompagnato da pie dichiarazioni che non dovremmo mai permettere che questo massacro abbia luogo di nuovo. Certamente, tali sentimenti ipocriti non si applicano al massacro di civili quando viene portato avanti da America e Gran Bretagna all’estero nella finalità  di mantenere i loro cittadini “al riparo dalla minaccia del terrorismo”.

Nota

* Ho contattato il Ministero della Difesa per un commento e mi è stato detto dal suo portavoce che il Regno Unito non era responsabile per eventuali morti civili a Raqqa. Mi ha assicurato che avrei ricevuto una dichiarazione sulla posizione del MOD via email ma non si è concretizzata.

Scritto dal Dr. Leon Tressell ; Originariamente apparso a Global Research

2 Commenti

  • atlas
    19 ottobre 2018

    possono giocare a prendere in giro quelli del pd, ma non possono fare i furbi con DIO con cui non avranno scuse (leggo su questo sito art.li di giudei e ameri cani che sarebbero in dissenso su governi e fatti…non credo a nulla provenga da loro, tutto è per alterare le verità in un modo o in un altro, ma non ci riusciranno alla fine. Devono essere messi solo in condizione di non nuocere, TUTTI, ho molta fiducia in un Uomo, Vladimir Putin)

  • amadeus
    19 ottobre 2018

    L’augurio che che si fa a questa gente sopravvissuta, e che un giorno non lontano possano giustiziare con le proprie mani, chi é stato il mandante e l’esecutore di tanta ferocia e mancanza di pietà per questi esseri umani senza colpa alcuna per quanto subito.

Inserisci un Commento

*

code