URGENTE: Siria. Le forze aerospaziali russe vengono alzate in aria, l’esercito del paese della NATO sta preparando un’offensiva insieme alle forze dei miliziani

Veicoli aerei senza equipaggio delle forze aerospaziali russe sono stati fatti decollare e stanno osservando il trasferimento di grandi forze di militanti e armi pesanti dell’esercito turco al fronte (vedi filmato sotto). L’esercito russo è pronto a rispondere secondo la situazione; nei giorni scorsi alcuni terroristi di alto rango hanno già ricevuto ciò che si meritano .

A proposito di questo nel nuovo rapporto di “Primavera russa” dalla Repubblica araba siriana.

Continuano ad arrivare notizie allarmanti dal nord-ovest della Siria sulla decisione della Turchia di sostenere il gruppo terroristico Hayat Tahrir al-Sham* e lanciare un’offensiva contro le truppe governative, in violazione di tutti gli obblighi assunti, in conformità con il Memorandum russo-turco sulla stabilizzazione della situazione in la zona di de-escalation di Idlib … La politica di occupazione di Erdogan in Siria spinge le forze armate turche a intensificare il conflitto e diventa un ostacolo insormontabile al ripristino della pace nel Paese.

Sono state confermate le informazioni sulla preparazione di un’offensiva da parte delle truppe turche e delle formazioni di banditi filo-turchi dalle posizioni nell’area di El-Gab in direzione della provincia di Hama, nonché un’offensiva su Damu e Nazhi nella provincia di Latakia. Informazioni simili stanno ora arrivando da altre direzioni.

In preparazione per l’offensiva, i turchi hanno intensificato il trasporto militare per fornire munizioni alle posizioni avanzate. Quindi, 12 camion con proiettili e missili per MLRS sono stati consegnati dalla Turchia attraverso Kafer Losin ad Al-Bara (vedi l’immagine dell’UAV sotto) . A quanto pare, per giustificare l’offensiva, i militanti filo-turchi ricorreranno a varie provocazioni contro le forze governative.

Terroristi a Idlib

Contemporaneamente ai turchi, anche i terroristi di Hayat Tahrir al-Sham stanno rafforzando le loro unità in prima linea. I gruppi di bande stanno concentrando le forze in molte aree di prima linea. Ad esempio, fino a 50 militanti sono stati trasferiti a Basynkul, nella regione di Erich, e 3 carri armati e fino a 40 militanti sono stati trasferiti nell’insediamento di Ain vicino a Mukhambal.

Tutto ciò testimonia la preparazione di un’offensiva terroristica su larga scala con il sostegno dell’esercito turco.

Le forze aerospaziali russe sono in servizio in modalità potenziata e sono pronte a rispondere all’aggressione in base alla situazione. Il 10 e il 12 giugno sono già stati eliminati alcuni capi terroristi .
Situazione in sviluppo….

Fonte: Rusvesna.ru

Traduzione: Sergei Leonov

21 Commenti
  • Eugenio Orso
    Inserito alle 08:33h, 13 Giugno Rispondi

    Le vili bestie turche sono al servizio dell’élite finanz-globalista-giudaica, esattamente come l’entità ebrea in Palestina e i decapitatori sauditi e del Golfo, o le milizie uktonazi nei Balcani profondi.
    Mentre gli usa fingono di abbandonare al suo destino l’Afghanistan (dopo averlo distrutto), continuano le aggressioni ai Paesi Liberi, per ora con i mercenari.
    Il boia erdogan doveva essere ucciso finché si era in tempo e la Russia e l’Iran hanno drammaticamente sbagliato – sperando di spaccare la nato- ad adottare un atteggiamento morbido.

    Cari saluti

    • atlas
      Inserito alle 06:07h, 14 Giugno Rispondi

      alla bontà di questo credette solo questa redazione. Per la Russia fare la guerra alla Turchia vuole dire alla nato. Si è preferita la via diplomatica, per ora, più o meno ufficiale e la guerra non ufficiosa. Gl’iraniani sciiti in certe cose sono falsi … come giuda

  • Enriquelosroques
    Inserito alle 09:00h, 13 Giugno Rispondi

    Perché non i Russi non hanno distrutti i convogli militari? Ovvio che lasciare campo libero a questi criminali la guerra non finirà mai. La Russia si può permettere tutto visto che domina la situazione.

    • Arditi, a difesa del confine
      Inserito alle 11:06h, 13 Giugno Rispondi

      lei è sicuro che i russi vogliano la pace in Siria ?
      o magari vogliono tenere in vita il bubbone mussulmano tagliagole per tenere stretto per le palle Assad ?
      non pensa che se davvero avessero voluto, con tutte le armi di cui dispongono, avrebbero già spazzato via l’isis ?

      è come per il Donbass, alla russia conviene tenere aperta la questione in modo da non permettere l’entrata nella nato dell’ucraina.

      • Fratello Marcus
        Inserito alle 16:54h, 13 Giugno Rispondi

        non capisco Arditi, crede che Putin tradirebbe Assad?…lei non crede che un “Uomo” possa saper dimostrare il proprio onore mantenendo la parola, qualunque costo abbia per lui il farlo?

        In una vecchia intervista Enzo Biagi chiese a Luciano Leggio se fosse stato mai tradito in vita sua….si rispose lui, qualche volta…ma solo da donne, mai da Uomini.

        • Arditi, a difesa del confine
          Inserito alle 19:09h, 13 Giugno Rispondi

          non si tratta di tradire, altrimenti Assad non sarebbe più al suo posto, ma mantenendo una situazione non di pace la Siria si vede costretta a continuare a chiedere aiuto a Putin
          la Siria per i russi è essenziale visto che è l’unico sbocco diretto che hanno sul mediterrano con la base di Tartus ed una Siria pacificata magari potrebbe fare come il Sudan che recentemente ha impedito la costruzione di una nuova base russa
          ne parlava thesaker tempo fa nel suo blog e lui non è di certo un filo americano, ma una persona che analizza obiettivamente le varie situazioni geopolitiche anzichè fare propaganda verso questa o quella fazione.

        • atlas
          Inserito alle 06:15h, 14 Giugno Rispondi

          fratello Marcus …… se segui le mezze verità dell’ardito finisci nella merda democratica. E’ un poveretto che si arrangia a boccheggiare facendo il gioco delle tre carte. alla stazione, ma Imbroglia solo qualche viaggiatore di passaggio; e continua a campare. Ma da miserabile meschino. Non c’è nemmeno da sputargli addosso, lo si onorerebbe con tracce del nostro DNA Socialista

          • Fratello Marcus
            Inserito alle 16:13h, 14 Giugno

            Salute ad Atlas e ai suoi amici citando….
            ” in qualsiasi evenienza, ciò che potrà esser fatto sarà fatto e apparterremo a quella Patria che da nessun nemico potrà mai essere ne occupata ne distrutta “

        • Hannibal7
          Inserito alle 11:03h, 14 Giugno Rispondi

          Infatti Fratello Marcus
          Non credo che Putin possa mai tradire Assad
          Per la Russia la Siria è un avamposto strategico troppo importante
          Saluti né

      • Giorgio
        Inserito alle 19:38h, 13 Giugno Rispondi

        Veramente sono gli usa che tengono in vita i tagliagole per cercare di rovesciare Assad ……. e nel frattempo rimanere in Siria …… con il pretesto di combattere il “terrorismo” …. cioè i mercenari da loro tenuti in piedi con questo scopo …..
        E’ così lampante questo concetto ….. molto più che due più due faccia quattro …..
        sostenere che è Putin che alimenta l’ISIS per costringere Assad a non poter fare a meno della Russia e relative basi ……
        è degno della migliore (volevo dire peggiore) propaganda di Cia Nato e Pentagono ……
        e chi gli corre dietro come dovrei chiamarlo se non filo anglo sionista …….

        • Hannibal7
          Inserito alle 12:05h, 14 Giugno Rispondi

          Giorgio non bisogna nemmeno dimenticare che gli ameri-CANI sono interessati al petrolio della Siria ed è anche per questo che sono lì
          Trump lo dichiarò senza vergogna

  • Riccardo
    Inserito alle 10:45h, 13 Giugno Rispondi

    Nessuno sporco e ipocrita giornale Italiano parla minimamente di questo dramma della Siria, in più questa classe politica mediocre si è già prostata al comando Nato e al diktat anglo sionista. Europa ipocrita asservita alla finanza e alle multinazionali ha perso la sua coscienza ed è direttamente responsabile dei crimini in Siria, Iraq, Yemen, Afghanistan e Palestina.

  • ARMIN
    Inserito alle 11:16h, 13 Giugno Rispondi

    Riconfermo che le “élite” IGNOBILI e JELLATE NON HANNO MAI AVUTO UNA CHANCE DI VINCERE IN SIRIA.
    La Siria è una Potenza. Gli ILLUSI IMBECILLI occidentali del Sistema terminale credevano in una vittoria …………………………… di merda.
    La Legge di Murphy: le FIGUREMMERDA SI RIPETONO IN CONTINUAZIONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Le cosiddette élite devono solo morire.
    Auguri.

    • mario
      Inserito alle 13:31h, 13 Giugno Rispondi

      concordo……………………………………

  • mario
    Inserito alle 13:30h, 13 Giugno Rispondi

    la russia fara” piazza pulita di questi animali assassini…………………………………………
    forza russia…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

  • Pietro
    Inserito alle 16:33h, 13 Giugno Rispondi

    si sta avverando quanto predetto dal monaco Paisios del monte athos, spero che erdogan si rompa le corna, ha fatto male Putin a salvarlo ed a sostenerlo, a quest’ora la guerra in siria sarebbe già finita, s Putin non avesse fermato le truppe Siriane, con quel suo accordo di merda con il serpente, se sperava in un minimo di riconoscenza si è sbagliato, ad ha sbagliato a fare il turkish stream in turchia ed anche le centrali nucleari, va bene che erdogan passerà e la turchia rimarrà, un po ridimensionata, ai serpenti si schiaccia la testa

    • Niko
      Inserito alle 17:14h, 13 Giugno Rispondi

      un proverbio dice: “la guerra che si vince e’ quella che non si combatte con le armi”.

  • antonio
    Inserito alle 19:37h, 13 Giugno Rispondi

    gli ebbri di giuda e i dementi atlantidi non dormono mai

Inserisci un Commento