Urgente: scacciati e respinti i militari Usa in Siria dalla popolazione civile (VIDEO)


Gli abitanti del villaggio di Farfara hanno affrontato la pattuglia di occupazione statunitense e li hanno scacciati dal loro villaggio.

I residenti di un villaggio siriano nel nord della provincia di Hasaka hanno fermato un convoglio militare americano che cercava di attraversare il territorio del loro villaggio. I civili siriani hanno bloccato la strada, hanno scandito slogan antiamericani e hanno letteralmente cacciato gli occupanti dal loro insediamento.

Il filmato di SANA News mostra chiaramente come i residenti disarmati locali spingano via senza paura l’esercito americano, impedendo loro di passare.

L’insediamento di Farfara si trova ora nel territorio occupato dalle forze democratiche siriane filoamericane. Messaggi sulle azioni di protesta provengono regolarmente da questo come da altri villaggi siriani.

Nell’aprile 2020, i manifestanti del villaggio avevano chiesto il ritiro delle truppe statunitensi e turche dal territorio della Repubblica araba siriana. I manifestanti hanno condannato le nuove sanzioni statunitensi imposte ai sensi del Caesar Act, nonché l’estrazione e l’esportazione illegale del petrolio siriano, opponendosi allo sfruttamento delle risorse naturali del Paese. In segno di protesta, i siriani hanno bruciato la bandiera americana.

E nel luglio dello stesso anno, gli abitanti di questo insediamento hanno lanciato pietre contro un convoglio militare americano.
In precedenza le pattuglie statunitensi erano state fermate dai militari russi quando hanno cercato di attraversare la zona e spostarsi a sud di Hasaka. I russi hanno circondato la zona con i blindati ed hanno fatto intervenire elicotteri da combattimenti in segno di avvertenza. I tentativi di allargare la presenza delle truppe di occupazione USA in Siria sono stati bloccati.

Le forze di occupazione USA saccheggiano il petrolio in Siria


La presenza di truppe USA nel paese è del tutto illegale, non avendo questi alcuna autorizzazione dal Governo di Damasco e tanto meno un mandato da parte dell’ONU, a differenza delle forze russe il cui aiuto è stato richiesto ufficialmente dal governo di Damasco in sostegno della lotta contro gruppi terroristi armati e sostenuti dalle potenze occidentali e regionali.

Fonte: Rusvesna.ru

Traduzione e sintesi: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM