Uno dei tradizionali alleati degli Stati Uniti in Medio Oriente si congratula con Putin per la sua vittoria

Mohammed bin Salman al Saud ha espresso la sua disponibilità a sviluppare ulteriormente attivamente “legami amichevoli e cooperazione reciprocamente vantaggiosa” tra Russia e Arabia Saudita.

Il principe ereditario dell’Arabia Saudita, Mohammed bin Salmán al Saud, si è congratulato questo lunedì con il presidente russo Vladimir Putin per la sua vittoria alle elezioni presidenziali.

In una conversazione telefonica il principe ereditario e il leader russo hanno espresso la volontà di continuare a sviluppare attivamente “legami amichevoli e cooperazione reciprocamente vantaggiosa” tra i due paesi . Allo stesso tempo entrambi hanno sottolineato l’efficacia del loro coordinamento nel quadro dell’OPEC+.

Putin ha approfittato della conversazione per congratularsi con il popolo saudita in occasione del mese sacro musulmano del Ramadan e ha chiesto al principe di esprimere i suoi migliori auguri al re saudita.

Modi (India) con Putin

Nota: Messaggi simili di congratulazioni sono arrivati al presidente Putin per la sua vittoria anche dal premier indiano Modi, dal presidente della Repubblica Popolare cinese, Xi Jinping, dal premier del Venezuela, Maduro e dai premier di Bolivia, Cuba, Nicaragua. Allo stesso modo si erano congratualti con Putin il presidente turco Erdogan, quello siriano Bashar al-Assad, quello sudafricano Cyril Ramaphosa e altri leader da altri stati africani. I messaggi di congratulazioni a Putin continuano ad arrivare.
Sorge una domanda: ma non avevano detto in occidente che la Russia di Putin, a seguito delle sanzioni, sarebbe rimasta isolata sulla scena internazionale?

Avevamo scritto su questo sito un pò di tempo fa che “soltanto gli imbecilli credono alla propaganda di guerra di Washington”.
Forse avevamo visto giusto

Fonte: RT Actualidad

Traduzione e nota: Luciano Lago

7 commenti su “Uno dei tradizionali alleati degli Stati Uniti in Medio Oriente si congratula con Putin per la sua vittoria

  1. Bene il popolo russo unito difende la propria sovranità e libertà ed è al fianco dei suoi soldati e del loro presidente Putin auguri.

  2. Il popolo russo ha vissuto l’epoca di Gorbatchev e Eltsin, la miseria, il mercato nero, le guerre di secessione interne….credete che, oggi che l’economia gira, che le pensioni aumentano, che non manca la merce nei negozi, voglia tornare a quei tempi ??? Piuttosto combattere fino alla fine……

  3. La “élite” americana e i vassalli e lecchini …………….. hanno un orizzonte a 2 metri di distanza. Sono di origini miserabili, per questo hanno un’avidità insaziabile….. detto in altre parole, NON SONO SIGNORI, sono poveracci, quando sono arrivati in America, i puritani erano perseguitati e miserabili in Europa. E la loro miseria di antica data li condiziona ……………….. perché vogliono le ricchezze degli altri ……….. non sanno vivere in pace, sono invidiosi e banditi. Detto questo, dato che sono antipatici e odiosi col loro fare……………….. mentre i Russi e Cinesi, ecc. sono simpatici e non si intromettono negli affari interni di un paese ….. ecco il successo dell’Est. Volevano isolare la Russia ………….. ma hanno studiato geografia i genioni americani ?

  4. Dovremmo essere tutti grati a quest’ uomo!! L’ unico che s’ oppone all’ egemonia americosionista nel mondo! W Putin!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM