Uniti contro gli Stati Uniti: la nave mercantile russa attracca nel porto iraniano dopo 21 anni

Un massiccio mercantile russo attracca in un porto iraniano per la prima volta in 21 anni, rivelando come entrambi siano decisi a rafforzare i legami di fronte agli embarghi statunitensi.

La Kompozitor Gasanov , una nave mercantile ro-ro russa, ha attraccato nel porto iraniano di Noshahr (nord) il 2 maggio, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa locale Mehr News .

Come indica la fonte, la nave aveva scaricato 66 camion a Noshahr per il transito su strada attraverso l’Iran negli Emirati Arabi Uniti (EAU).

Kompozitor Gasanov, con 6.894 tonnellate e 125,9 metri, che è uno dei più grandi del suo genere, sta attualmente tornando al porto di Olya nella regione russa di Astrakhan, dove ha iniziato il suo viaggio nel Paese persiano poche settimane fa.

Navi da carico russe

L’ultima volta che una nave russa del genere ha attraccato nel porto di Noshahr è stato nel 1991, quando la Mercury sbarcò nel porto situato sulla costa centrale del Mar Caspio.

La Russia e l’Iran hanno ampliato i loro legami commerciali negli ultimi anni nel tentativo di compensare l’impatto economico delle sanzioni imposte loro dal governo degli Stati Uniti.

Secondo gli esperti, la Russia sta cercando più aiuto iraniano per combattere le nuove sanzioni occidentali imposte nei suoi confronti , a causa dell’operazione militare che sta portando avanti in territorio ucraino dal 24 febbraio.

In effetti, si dice che il transito delle merci attraverso l’Iran sia la chiave degli sforzi della Russia per mantenere i legami commerciali con i partner nel Golfo Persico e in Asia ora che le normali rotte commerciali sono bloccate dagli embarghi.

Fonte: HispanTv

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM