Un’immensa manipolazione passata sotto silenzio

di Strategia 51.

1 – Gli eventi tra il 15 marzo 2020 e il 15 marzo 2021 sono ufficialmente classificati come atti su larga scala di guerra ibrida di generazione B, che sfruttano un vettore biologico diffuso e soggetti a frequenti mutazioni.

2 – Questa guerra non dichiarata costituisce un episodio inedito di un conflitto dai contorni molto vaghi che oppone oligarchie ad attori statali ma anche tra multinazionali. Questo conflitto ha confermato l’ascesa dei giganti di Internet e il loro controllo assoluto sulla creazione di opinioni e sulla formattazione delle informazioni. Questo controllo conferisce loro ora un ruolo politico più importante al punto da censurare i capi di Stato o influenzare pesantemente le scelte elettorali.

3 – SARS-CoV è un virus a RNA a polarità positiva appartenente al Betacoronavirus che è oggetto di molte ricerche da parte di laboratori medici ma anche da parte dei militari per le sue potenzialità e il suo lungo genoma. SARS-CoV-2, reso pubblico e non apparso nel 2019, è un nuovo ceppo genetico virale con RNA a filamento singolo che causa una forma di epidemia stagionale nei casi di bassa immunità di gregge come i coronavirus responsabili di raffreddori semplici (H-CoV- 229E o HCoV-OC-43). Questo vettore complesso aveva il potenziale per diventare un’arma biologica distruttiva mirata a bassa intensità o letale cronica. Tuttavia i misteri del sistema immunitario umano sono tutt’altro che chiari e le cose non sono andate come previsto.

4 – SARS-CoV-2 ha dimostrato di essere un virus estremamente instabile. La prima mutazione ha potenziato la capacità infettiva di questo vettore e si ritiene che provenga da un laboratorio britannico. Inoltre, la comparsa della variante inglese nel dicembre 2020 solleva molti interrogativi sull’esistenza di un deliberato desiderio di modificare il genoma di questo vettore. Con più di 17 mutazioni incluse le delezioni, un record, questa variante poteva uscire solo da un laboratorio di livello militare. Le varianti sudafricane e brasiliane che condividono con la variante inglese un’importante mutazione, migliorando il legame con il recettore cellulare ACE2 (enzima di conversione dell’angiotensina 2) necessario per l’ingresso del virus nelle cellule dell’ospite, indeboliscono l’efficacia degli anticorpi e favoriscono la reinfezione .

Crisi sanitarie provocate

5 – La Cina ha avuto un ruolo nella guerra psicologica iniziale quando il virus è stato annunciato facendo trapelare immagini e video di persone che cadevano per strada o pazienti affetti da crisi tonico-cloniche. Questa guerra psicologica è stata aggravata dalla propaganda anti-cinese trasmessa dai servizi di intelligence occidentali.
A quanto pare, le due iniziative contrapposte hanno contribuito a un unico risultato: diffondere un movimento di panico che ha permesso alle autorità pubbliche in un numero crescente di paesi di adottare misure senza precedenti in termini di restrizione delle libertà di movimento e movimento, chiusura delle frontiere, chiusura di interi settori dell’economia, confinamenti e quarantene.

6 – Questa guerra ibrida ha trasformato le strutture dell’economia mondiale e messo a nudo la manipolazione dei risultati macroeconomici da parte di tutti i paesi del mondo. Ha anche permesso l’emergere di una nicchia commerciale ad alto rendimento nel settore medico e farmaceutico ( Big Pharma), pesantemente criticato per la sua sempre più palese subordinazione all’ideologia e al politicamente corretto. La guerra dei vaccini ha certamente una connotazione geostrategica nella continuità del divario strategico esistente, ma rappresenta un importante interesse commerciale per le aziende farmaceutiche che conoscono il potenziale dei vaccini esistenti per generare nuove sindromi autoimmuni nel quadro di ciò che chiamano internamente, lo sviluppo sostenibile di patologie (e il loro mantenimento). Cosa che è la garanzia di un ritorno a lungo termine.
Questo approccio cinico non è nuovo. Costituisce una delle basi dell’economia postmoderna. Gli esseri umani possono essere un prodotto con obsolescenza programmata. Da questa grande crisi la medicina esce screditata. Un medico antico come Galeno potrebbe essere uno dei migliori medici del 21° secolo.

7 – La vaccinazione è una questione puramente economica. I tentativi di estenderlo a bambini e adolescenti riflettono una pura logica commerciale che non tiene conto delle necessità biologiche o di eventuali profilassi. A differenza di altri vaccini come la poliomielite o il morbillo, l’efficacia dei vaccini anti-NcoV-2 è tutt’altro che dimostrata. L’opacità che circonda i costituenti di questi vaccini e il rifiuto della trasparenza su questo argomento è abbastanza sintomatico del sistema consumistico che crea falsi bisogni / falsi problemi per più profitto.

Il comune raffreddore uccide le persone fin dall’antichità. NCoV-2 anche se sei indebolito, depresso o hai altre condizioni che possono peggiorare l’impatto di una risposta immunitaria a un’infezione virale. L’idea di un pass per la salute è nella migliore delle ipotesi assurda e riflette solo un’ossessione per un maggiore controllo sociale, interazioni sociali meno reali tra gli individui e restrizioni di movimento.
L’aumento dei prezzi dei trasporti riflette questo desiderio di rendere ogni viaggio molto doloroso. Come in un racconto surreale, i governi hanno imposto permessi di uscita e museruole umane patogene basate su grossolane manipolazioni sullo sfondo di un conflitto globale tra Cina e Stati Uniti. La posta in gioco è l’egemonia mondiale e la paura del declassamento per un impero.

Questa è la più grande manipolazione dalla fine degli anni ’60 e certamente non l’ultima. La censura non cambierà questo.

fonte: https://strategika51.org

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM