Unicef: “Gaza è diventata un cimitero dei bambini”

“I nostri timori più profondi sul numero di bambini uccisi, che sono diventati dozzine, poi centinaia e infine migliaia, sono diventati realtà in soli 15 giorni”, ha detto martedì il portavoce dell’agenzia.
La Striscia di Gaza è diventata un “cimitero” per i bambini, poiché migliaia di loro sono morti a causa dei bombardamenti israeliani, mentre più di un milione devono affrontare gravi carenze di prodotti di base, si legge in una dichiarazione del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef) questo martedì .

” I nostri timori più profondi sul numero dei bambini uccisi, che sono diventati dozzine, poi centinaia e infine migliaia, si sono avverati in soli 15 giorni “, ha detto il portavoce dell’agenzia James Elder in una conferenza stampa a Ginevra.

Si afferma che le cifre sono “spaventose” dato che sono stati assassinati più di 3.400 bambini e, ogni giorno, questa cifra aumenta notevolmente. “Gaza è diventata un cimitero per migliaia di bambini . È un inferno per tutti gli altri”, ha detto Elder.

Onu: “L’intera popolazione palestinese viene disumanizzata, mentre l’umanità sprofonda nella sua ora più buia”
Il portavoce sottolinea che le minacce ai minori vanno oltre le bombe. “Più di un milione di bambini a Gaza soffrono anche di una crisi idrica”, ha detto, aggiungendo che le morti infantili (soprattutto infantili) dovute alla disidratazione rappresentano un pericolo crescente.

Il portavoce del Ministero della Sanità di Gaza, Ashraf Al Qudra, in una dichiarazione alla stampa, ha annunciato martedì che l’aggressione israeliana contro la Striscia di Gaza è già costata la vita a 8.525 persone , tra cui 3.542 bambini e 2.187 donne.

“Mi si spezza il cuore vedere i bambini intorno a me lottare per un bicchiere di acqua pulita e non riuscire a trovarlo”, ha citato Elder una delle sue colleghe dell’Unicef.

“E poi c’è il trauma “, ha avvertito il portavoce dell’agenzia, sostenendo che quando i combattimenti finiranno, il costo per i bambini e le loro comunità influenzerà le generazioni a venire.

“Abbiamo bisogno di un cessate il fuoco umanitario immediato”, esorta Elder, pur affermando che più di un milione di bambini a Gaza vivono un “incubo ” .

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha annunciato che la sua operazione militare nella Striscia di Gaza è entrata nella terza fase, che prevede l’espansione delle operazioni di terra da parte delle Forze di difesa israeliane (IDF). Inoltre ha precisato che “la seconda fase, il bombardamento aereo, continua incessantemente”.

Fonte: RT Actualidad

Traduzione: Luciano Lago

2 commenti su “Unicef: “Gaza è diventata un cimitero dei bambini”

  1. Diciamocelo: bambini, donne, fanciulli, uomini, vecchi…pardon, secondo gli ebrei sono tutti animali parlanti (goym). Esseri sacrificabili per chissà quali disegni.

  2. Questo è un genocidio. Israele si comporta come gli aguzzini dei suoi antenati. E’ governato da una banda di briganti che hanno completamente perso la ragione. Possibile che il governo italiano non alzi una voce forte e chiara contro lo sterminio in atto? Ha paura di essere tacciato di “antisemitismo”? Non sono “semiti” anche i palestinesi, che parlano lingue arabe? E dunque il massacro di Gaza non è anche questo “antisemitismo”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM