Ungheria: le sanzioni causano più danni all’Europa che alla Russia

La cancelliera ungherese critica la politica di sanzioni dell’Unione europea (Ue) contro Mosca, assicurando che gli embarghi “causano più danni all’Europa che alla Russia”.

Se analizziamo le sanzioni da un punto di vista pragmatico, vediamo che causano più danni all’Europa che alla Russia “, ha sottolineato Peter Szijjarto in un’intervista all’agenzia di stampa russa TASS questo sabato.

Politica fallita: “L’Europa sta soffrendo a causa delle sanzioni contro la Russia”
Il cancelliere ungherese si è dichiarato convinto che non siano necessari “nuovi pacchetti di sanzioni” da parte dell’Unione europea (UE) contro la Russia.

Ungheria: il mondo ride dell’UE per aver sanzionato la Russia
“Speriamo che un giorno si possa tornare alla cooperazione civile tra Oriente e Occidente, perché ciò corrisponde ai nostri interessi”, ha affermato Szijjarto.
Queste dichiarazioni arrivano dopo che il portale americano Bloomberg ha riferito lunedì che l’UE è pronta a discutere in ottobre il dodicesimo pacchetto di sanzioni contro la Russia che comprende il divieto del commercio di diamanti, con l’intento di isolare Mosca e indebolirla nella guerra totale con Ucraina.

Nave trasporto cereali

Intanto la Russia ha affermato che non cederà alle pressioni dell’Occidente e ha promesso di continuare a sviluppare la propria economia con il sostegno dei suoi “amici”, mentre, secondo il Cremlino, le ostilità contro Mosca hanno conseguenze catastrofiche sull’economia mondiale. In particolare sui paesi del sud del mondo dove è aumentata la miseria e la fame per la carenza di beni alimentari come grano e fertilizzanti di cui la Russia è principale esportatore.

Fonte: Hispantv

Traduzione: Luciano Lago

4 commenti su “Ungheria: le sanzioni causano più danni all’Europa che alla Russia

  1. Ma perché il sud del mondo non fa come l’occidente collettivo e semplicemente comincia a non rispettare più gli accordi seppure scritti con europei e americani? D’altronde l’occidente non ha risorse naturali dalle quali dipende per continuare ad esistere. Vive di parassitismo. Che ognuno si riprenda la sua ricchezza con le buone o con le cattive altrimenti il giogo imperialista non si spezzera e andremo davvero incontro alla catastrofe

  2. L’Europa, spinta a chiudersi nel servilismo verso lo stato canaglia USA da dirigenti venduti, è sulla via di non rappresentare più nulla nè nella cultura nè nell’economia ancor meno nella politica : poveri nipoti !

  3. La UE prepara il dodicesimo pacchetto di sanzioni contro la RUSSIA ???
    Se non fosse che sanzioni, miliardi buttati per gli ucro-nato e per i clandestini, ci stanno portando alla fame … ci sarebbe da ridere !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM