Una regia esterna dietro la Crisi ?


di Luciano Lago

Le situazioni cambiano ma i gruppi di potere occulto che sono dietro alle narrazioni ufficiali non hanno sostanzialmente mutato il loro interesse per l’assetto politico in Italia. Troppo importante questo paese nell’ambito europeo, per gli equilibri internazionali e per la delicata sitazione della UE in questo momento.

La strategia dei potentati finanziari e delle oligarchie di Bruxelles nei confronti della situazione politica italiana, possiamo immaginarci che non si andrà a discostare di molto da quello che è il loro modus operandi abituale.
L’obiettivo sarà quello di far cadere un Governo democraticamente eletto (quello giallo/verde) pasticcione e contraddittorio ma comunque non gradito alle centrali finanziarie. Occorre evitare le elezioni in questo frangente e consentire alla sinistra globalista, collegata con le oligarchie di Bruxelles, di riorganizzarsi e far salire nei posti chiave i fiduciari della finanza e di Bruxelles in modo da imporre le proprie decisioni per attuare le scelte irreversibili.
Basta rifarsi alle esperienze storiche precedenti, quando entrò il Governo Prodi nel 1996 e potè procedere alla campagna di privatizzazioni e svendita del patrimonio industriale italiano, con lo smembramento dell’IRI, con le privatizzazioni delle banche pubbliche, degli enti pubblici e successivamente con l’adesione a vincoli europei, aprendo la strada all’euro.
La strategia non cambia. In primis: evitare le elezioni, le masse sono troppo ignoranti e inavvedute, ragionano con la pancia, come sostiene il vecchio Scalfari. Meglio proporre un Governo di tecnocrati che non potrebbe avere il voto dei cittadini ma avrà senza meno il plauso della UE, prima fra tutte la Ursula van der Leyen, della Merkel e di Macron. Aprire la strada ai saccheggiatori dell’economia italiana ed all’invasione di nuova mano d’opera a basso costo dall’Africa, senza barriere per motivi “umanitari”.

Non è improbabile che, in questa delicata fase, qualche “telefonatina” sia arrivata al Quirinale tanto dalla Leyen quanto dalla Merkel. Naturalmente tutto strettamente riservato.
Allora, ai tempi di Prodi, l’obiettivo si chiamava svendita degli asset italiani al capitale straniero.
Attualmente lo scenario è cambiato, piuttosto l’interesse è favorire l’entrata del capitale estero ad acquisire il patrimonio pubblico italiano a garanzia del debito, in forma analoga a quanto avvenuto in Grecia. Naturalmente con una fase propiziatoria di cartorizzazione di questi beni, pur sempre appetibili per gli investitori esteri, dagli immobili, alle bellezze artistiche, alle infrastrutture, alle società partecipate, ecc..

Renzi e Boschi -Riforma costituzionale

Non per caso è uscito allo scoperto anche Matteo Renzi, come un jolly che viene tirato fuori al momento opportuno e ancora una volta il fiorentino ha detto il contrario di quello che aveva dichiarato in precedenza: un accordo con i 5 Stelle per fare andare avanti la legislatura, con questa affermazione ha spiazzato anche il segretario del suo partito e molti dei suoi sodali. Non c’è da meravigliarsi, bisogna ricordarsi che Renzi era stato invitato all’ultima riunione del Bilderberg e non è improbabile che, in quella presigiosa sede, gli siano stati dati i giusti consigli. Qualche cosa di analogo a quando la grande banca, la Morgan Stanley suggerì di cambiare la costituzione di alcuni paesi fra cui l’Italia, considerata ancora “troppo socialista” e Renzi, allora premier al governo di Roma, si affrettò a proporre le modifiche costituzionali ma gli andò male.

Se Renzi e i suoi sodali riusciranno a evitare le elezioni, spingendo il suo partito ad una grande ammucchiata con 5 Stelle e formazioni della sinistra, questo consentirà di fare quella finanziaria lacrime e sangue che Bruxelles ci impone e mettere fuori gioco Salvini logorandolo poco a poco. Chi favorirà l’esecuzione di questo piano, otterrà la riconoscenza della Elite di potere transnazionale e gli verranno assicurate carriera e favori. Per questo Renzi sgomita per evitare le elezioni e mobilita i suoi fedelissimi.

Privo della poltrona di Ministro e vice premier, Salvini, relegato all’opposizione, se lo “lavoreranno” le procure giudiziarie. Ci sarà solo da scegliere fra il sequestro dei migranti, abuso d’ufficio e finanziamenti dalla Russia; basta ed avanza per neutralizzare Salvini per un bel pò di tempo. Salvini è un periciolo anche per la Magistratura visto che si proponeva i riformare la Giustizia e separare funzioni e carriere. Una cosa insopportabile per la casta dei magistrati che ridurrebbe il loro potere e le prerogative. Glie la faranno pagare.

Palazzo di Giustizia, Corte di Cassazione, Roma

Potremmo sbagliare ma si profila all’orizzonte un governo “Conte Bis” senza la Lega ed appoggiato da una coalizione di “responsabili”, con l’appoggio di 5 Stelle e PD e con la benedizione di Bruxelles, della Merkel e di Macron. Per il voto gli italiani possono aspettare, gli daranno in pasto la necessità di tagliare i parlamentari. Tagliare uno spreco di soldi pubblici, visto che non contavano nulla, le leggi le fanno a Strasburgo e le decisioni le prende la Commissione Europea, dietro suggerimento di Berlino e Parigi. A che serivvano tutti questi onorevoli scalda poltrone? Gli italiani volevano votare? Ma in fondo in fondo, a che serve votare? Loro, quelli della Elite sanno decidere per il “nostro bene”.

15 Commenti

  • William
    18 Agosto 2019

    D’accordo su tutto ma salvini non è esattamente il poverino che dipingete, leccaculo degli ebrei e anche di macron ( vedi tav ) cosi che alla fine si va sempre dalla stessa parte perché non comandano ne il popolo ne chi è eletto ma le elite di potere…

  • amadeus
    18 Agosto 2019

    La salvezza dell’Italia e la sua autonomia politica é legata all’uscita dalla u.e, finché resteremo dentro saremo soggetti al loro comando, bisogna uscire ad ogni costo !!! L’Italia é in condizioni disastrose, ci stanno distruggendo lentamente, io non riconosco più il mio paese tanto che é ridotto male, quà comandano tutti fuorché gli italiani, ma cosa aspettiamo, di questo passo saremo meno di niente, bisogna sostenere Salvini con manifestazioni popolari di grande partecipazione, ci stiamo giocando la nostra esistenza e il futuro dei nostri figli, SVEGLIATEVI !!!

    • atlas
      18 Agosto 2019

      ci diano la ‘macroregione’ per iniziare; e a breve le Due Sicilie escono dall’italia. Poi dalla nato e poi dalla ue

      se non sarà così esco io

      a Damasco, a Damasco !

    • Anonimo
      18 Agosto 2019

      Salvini, marionetta di verdini, più compromesso di così non si può.
      I veri ostacoli alla narrativa sono il mv 5* corpo estraneo alla dinamiche menzionate, strano che l’articolo sta non lo abbia rilevato, che anche lui sia della banda?

  • Eugenio Orso
    18 Agosto 2019

    Avevamo già chiaro tutti, o lameno lo spero, che le finalità del “sogno europeo”/ euro che sono le seguenti:

    1) perpetuare il ricatto del debito pubblico (schiavitù per debiti del crematismo attuale),
    2) occupare con i collaborazionisti le istituzioni e il governo,
    3) evitare sommosse popolari con governicchi falsi rivoluzionari in carica per brevi periodi,
    4) impossessarsi del risparmio privato e popolare, che in Italia è ancora elevato,
    5) mettere le mani sul manifatturiero nazionale (a favore, soprattutto, della germania),
    6) disporre del patrimonio immobilare nazionale ,
    7) utilizzare l’italia come “discarica” per milioni di migranti forzati, con i quali meticciare e progressivamente sostituire la popolazione autoctona.
    8) costringere a migrare altrove, nel nord Europa o altrove, i giovani e gli elementi dotati di titoli di studio.

    Dopo la parentesi giallo-verde, che non ha minimamente inciso sulle politiche economiche ultraliberiste e sulle “alleanze internazionali” italiane, hanno deciso di cambiare governicchio, per proseguire l’azione a nostro danno, tanto che fra poco spunterà un nuovo Quisling troika, che forse farà rimpiangere il primo, cioè il criminale Monti.

    Inoltre, il piddì è stato tenuto in vita, suo malgrado, perché soldato che scappa è buono per un altra occasione …

    Cari saluti

    • Sandro
      18 Agosto 2019

      9 + per l’ottima analisi. Mi son fermato a tale valutazione per l’errore, non da poco, costituito dalla seguente frase: “Avevamo già chiaro tutti……..” Neppure per idea, tra gli italiani, di allocchi ve ne sono molti, troppi e i risultati si vedono. Ti avrei dato 10 e lode se nella tua analisi avessi aggiunto che l’Italia è stata posta in vendita. L’acquirente? Non lo so, ma di sicuro è stata posta in vendita.

      • Eugenio Orso
        18 Agosto 2019

        Ringrazio per l’apprezzamente e preciso che l’esoressione ““Avevamo già chiaro tutti……..” è da intendersi con ironia.

        Cari saluti

    • Niko
      19 Agosto 2019

      Che siamo una “DEMOCRAZIA ASSISTITA” questo e’ ormai palese ed innegabile., per non dire che simo solamente un colonia o un semplice Protettorato. degli Merdicani che controllano i nostri politici come semplici marionette.

      A Renzi, ……..al Grillo, al M5S………, e ora a Salvini, lo hanno fatto arrivare alla cresta dell’onda, e adesso gli hanno fatto credere di poter andare da Berlucono per potersi alleare a fare un governo indipendente dai SINISTRI….
      Invece probabilmente il Berlusconi ……… (anch’esso oramai marionetta degli stessi Merdicani, …non e’ lo stesso Berlusca di allora che si oppose all’aggressione della Libia…..) sotto comando Merdicano gli avra dato picche, facendo cosi crollare l’umore e la popolarita di Salvini….

      Se aggiungiamo adesso che pure nell’eserzcizio delle sue funzioni da Ministro dell’interno, e’ in balia delle aaccuse di Sequestro di persona, resta chiaro che ormai i Sinistri locali, sotto comandi dei sinistri Merdicano, hanno disarcionatola Lega e il suo popolo…….riducendola ad una fiammella in spegnimento, come hanno fatto precedentemente con il M5S.

      • atlas
        19 Agosto 2019

        BerLuxCohen è sempre lo stesso: una creazione delle multinazionali ameri cane, cioè giudei

  • MONDO FALSO
    18 Agosto 2019

    Giusto che vado a finire così perché sono proprio i tanti soldi che ci hanno fatto diventare senza popolo .senza appartenenza .Senza identità , siamo persone morte

  • demetrio
    18 Agosto 2019

    concordo su molta parte dell’articolo ma non darei salvini così facilmente neutralizzato con le procure, certo dovrebbe fare ora il salto di qualità insieme a fratelli d’italia e casapound proponendo l’uscita dalla UE, allora sì che lo spartiacque sarà definito ed in caso positivo la UE imploderebbe mandando la germania nella sua più grossa crisi dal dopoguerra ad oggi…

  • Gianni
    18 Agosto 2019

    “Le masse sono ignoranti, ragionano con la pancia”..
    Eccolo qua, il vero razzismo della nostra epoca; ben più diffuso di quello razziale millantato da qualcuno.
    Le persone comuni descritte come massa informe, come striscianti vermi allo stato embrionale di coscienza, ammassati sul fondo di una ideale caverna platonica.
    Ingannati dalle ombre che sfilano ininterrottamente sulla parete e scambiate per la realtà. Ed invece loro, sarebbero gli illuminati.
    A me pare che, sono senz’altro bravi, cinici, scaltri a muoversi
    nei mondi barbarici e sotterranei della società di ogni epoca. Dopodiché, al di là
    della logica delle ombre che li vede primeggiare, c’è ben altro, ed di questo non sanno un cazzo!

  • Eugenio Orso
    18 Agosto 2019

    Se salvini-Tweet non ha posto con forza l’uscita dall’eurolager quando era al governo, lo farà sicuramente nella prossima campagna elettorale per le politiche – quando e se l’élite finanz-globalista-giudaica lo permetterà – per rastrellare voti come ha fatto in precedenza.
    Poi, se arriverà ancora al governo prima di sgonfiarsi del tutto come un pupazzetto, tirerà un altro bidone al popolo bue, promettendo di cambiare l’eurolager “stando all’interno”.
    Gli imbroglioni si dovrebbero già conoscere, se è rimasto in questo paese un minimo di senno … Cosa di cui dubito fortemente!
    Così continerà il dominio europoide-globalista sull’Italia …

    Cari saluti

    • Silvia
      30 Agosto 2019

      Uscire dall’Eurolager a me piacerebbe molto, ma e’ anche molto difficile, pure per motivi tecnici. Vedete che lo e’ anche per la Gran Bretagna, che pure ha mantenuto la sterlina.

  • giuseppe sartori
    18 Agosto 2019

    fin quando una fetta di popolo, la più cosciente e la più matura, non saprà organizzarsi e predisporre un progetto per il paese, e continuerà a correre dietro ai vari burattini che il POTERE di volta in volta ci propone per CAMBIARE (ricordiamo saragat, la malfa, pannella, bossi, berlusconi, mortadella, il grillo mannaro e i suoi leccapiedi) è inutile continuare a fare analisi e a lamentarsi..

Inserisci un Commento

*

code