Una potente esplosione ha scosso la fabbrica missilistica israeliana

Una potente esplosione ha scosso una fabbrica missilistica israeliana mercoledì, secondo quanto riportato dai media locali.

L’incidente è avvenuto durante un test di routine presso la fabbrica di armi avanzate di Tomer, che sviluppa motori a razzo e ospita vari tipi di missili.
La fabbrica si trova nel centro di Israele e in prossimità di aree residenziali. I civili hanno documentato il fungo atomico che si è sprigionato. Preoccupazione fra i residenti delle zone circostanti.
Gli alti funzionari della difesa stanno ora indagando su cosa sia andato storto e se le linee guida siano state rispettate. Non ci sono ancora notizie di vittime.
La gente del posto nella città di Ramla, situata al centro dei territori palestinesi occupati, afferma di aver sentito una forte esplosione e di aver visto un fungo atomico.

I funzionari potrebbero aver sottovalutato il danno collaterale del test, che ha causato l’esplosione, hanno aggiunto i media.

Nota: Non si conoscono le cause di questa esplosione ma non è escluso che le autorità israeliane possano denunciare un sabotaggio quale causa dell’ esplosione nella fabbrica di missili. L’interrogativo che si pone è quello di prevedere se le autorità israeliane accuseranno qualcuno di questo incidente e possiamo scommettere che, in questo caso, accuseranno l’Iran o Hezbollah. In questo momento ogni pretesto può essere utilizzato da Israele per far interrompere i negoziati in corso a Vienna sull’eventuale rinnovo dell’accordo sul nucleare con l’Iran.

Fonti: Hispan Tv South Front

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus