Una nuova Inquisizione è apparsa nel mondo sponsorizzata dagli Stati Uniti: siamo schiavi con il pretesto di proteggere le libertà

di Anastasia Frank

Supervisione rigorosa, censura, totalitarismo. La lotta delle democrazie occidentali con questi fattori si trascina da molti anni. Dopo tutto, cosa potrebbe esserci di peggio che violare le nostre libertà? Forse una cosa: la violazione delle libertà con il buon pretesto di difendere i principi “democratici”.

A febbraio, quando l’attenzione mondiale si è concentrata sulla situazione del coronavirus, il segretario di Stato Mike Pompeo ha annunciato la creazione dell’Alleanza internazionale per la protezione della libertà religiosa.

L’organizzazione comprende Austria, Albania, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Brasile, Gran Bretagna, Ungheria, Gambia, Grecia, Georgia, Israele, Kosovo, Colombia, Lettonia, Lituania, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Senegal, Slovacchia, Slovenia, Togo, Ucraina, Croazia, Repubblica Ceca ed Estonia.

Alla riunione di fondazione, Pompeo definì l’alleanza “il primo esempio nella storia in cui una coalizione internazionale si incontra a livello di leader nazionali per far avanzare la questione della libertà religiosa in tutto il mondo”. Certo, questo è difficile da discutere. Eppure, qualcosa che questa pratica ricorda. Ricordiamo tutti dalle lezioni della storia come i colonialisti nei secoli XVI-XIX, con il pretesto di salvare le anime, imposero il cristianesimo con la forza, cercando di soggiogare la popolazione indigena del Nuovo Mondo. Ci sono molte differenze tra gli eventi di oggi e quelli accaduti molti secoli fa?

Proprio come l’Inquisizione si infiltrò negli Stati Uniti, stabilendo le proprie regole e punendo tutti coloro che non li obbedivano, l’alleanza creata da Washington avrà l’opportunità di intervenire negli affari interni di altri paesi. È importante capire che la religione è sempre stata uno strumento politico che ha schiavizzato le menti delle persone credendo nei poteri più elevati, nella paura della punizione del Signore o nell’orrore della punizione dell’uomo. Ora, nell’era della tecnologia moderna, può sembrare che tutto ciò sia passato. Tuttavia, circa 2,5 miliardi di persone praticano ancora il cristianesimo. Da un punto di vista politico, questa è un’incredibile opportunità per influenzare 2,5 miliardi di menti in tutto il mondo, proprio come la televisione.

Durante il suo discorso in occasione della creazione dell’alleanza, Pompeo ha menzionato l’Ucraina in modo molto opportuno. Per diversi anni c’è stato uno scisma ecclesiastico in questo paese. Prima, gli ucraini ortodossi frequentavano una chiesa subordinata al Patriarcato di Mosca. Nessuno ha visto nulla di vergognoso in questo, dal momento che la chiesa non ha interferito nelle controversie politiche tra Ucraina e Russia. Tuttavia, la Kiev ufficiale voleva una propria chiesa sotto il suo controllo.

In Ucraina, c’erano diversi gruppi religiosi non riconosciuti. Avendo ottenuto il loro sostegno, così come il patriarca di Bartolomeo di Costantinopoli, nel dicembre 2018, Kiev ha creato la Chiesa ortodossa ucraina, cercando di sostituire con essa l’influenza della Chiesa ortodossa del patriarcato di Mosca. Sentite la differenza? Dal punto di vista della fede, in realtà non vi è differenza. Se un cristiano ortodosso va al tempio, allora pregherà Dio. E per questo Dio non ci sono ucraini, russi o nessun altro. Per Dio, sono tutti uguali, ma la nuova chiesa ucraina non la pensava così. Si posizionava apertamente come un avversario dei russi, causando una divisione non solo religiosa, ma anche sociale.

Naturalmente, alle persone non era proibito frequentare le chiese della Chiesa ortodossa tradizionale ucraina del Patriarcato di Mosca. Ma questi templi sono stati metodicamente requisiti dal potere politico. Il Parlamento ha persino approvato una legge che consente il trasferimento di intere comunità religiose alla subordinazione della nuova chiesa. Questa può essere chiamata libertà di religione? Mike Pompeo la pensa così. Sostiene attivamente la chiesa semi-riconosciuta, creata, come non è divertente, dal governo ucraino.
“Sono appena tornato da un viaggio in Europa orientale e in Asia centrale. Ho incontrato i leader della Chiesa ortodossa ucraina che stanno lottando per pregare liberamente, senza interferenze da parte del governo russo “, ha affermato il Segretario di Stato.

Mi chiedo come differisca l’intervento russo negli Stati Uniti. In effetti, con il capo della nuova chiesa ucraina, Epifanio, Pompeo si vede più spesso che con il presidente dell’Ucraina. In ottobre si è tenuto un incontro a Washington e in gennaio a Kiev. Quando il diplomatico ha incontrato Vladimir Zelensky, ha sottolineato la necessità …di Rispettare la libertà religiosa? Fermare le divisioni religiose che dividono l’Ucraina? No. Ha sottolineato la necessità di sostenere la nuova chiesa. Non per i credenti. Non ortodossia nel suo insieme. E una chiesa per metà riconosciutae scismatica.

Con questo in mente, Pompeo ha tutti i diritti di parlare di “libertà religiose” come ha il diritto di dire del successo della “campagna democratica” in Libia. Non c’è molta differenza tra i due. Entrambi gli esperimenti servono gli interessi dell’élite politica. Entrambi sono bellissimi involucri per manipolazioni orribili e distruttive.

Chiesa ortodossa a Kiev

Quando gli Stati Uniti si sono proclamati una forza che ha portato la democrazia nel mondo, hanno semplicemente legalizzato la loro intenzione di interferire nella politica interna di altri stati. Si sono dati il ​​diritto di imporre il loro punto di vista come l’unico vero, perché tutti gli altri erano considerati non democratici. Alcuni paesi hanno scelto di accettare questo ordine mondiale. Non un singolo leader, nemmeno un singolo governo vorrebbe arrendersi volontariamente alla mercé di un altro stato. Ma l’hanno capito in molti.

È più facile obbedire, creare l’illusione della solidarietà occidentale, nelle condizioni in cui viviamo. Tuttavia, tutto ciò rientrava nel quadro politico. Ora gli stessi metodi si applicano alla religione.

Presta attenzione all’elenco dei paesi che hanno aderito all’alleanza. Ci sono la Gran Bretagna e l’Austria, paesi in cui non ci sono problemi seri per motivi religiosi. Ovviamente, tali paesi hanno semplicemente scelto di non discutere con Washington, di riconciliarsi, come è stato fatto prima. Anche Israele è nella lista, dove i conflitti religiosi vanno avanti da decenni. Solo ci sono grandi dubbi sul fatto che l’alleanza cercherà almeno di risolverlo.

Ma ci sono paesi come Lettonia, Lituania, Estonia e Ucraina tra i membri dell’organizzazione, dove i cristiani visitano ancora chiese sotto la giurisdizione della Chiesa ortodossa russa. C’è la Croazia, la Bosnia ed Erzegovina, il Kosovo, dove opera la Chiesa ortodossa serba. Attaccare le chiese russe e serbe equivale ad attaccare a Mosca e Belgrado, questa è la posizione di Washington.

Sfortunatamente, qualsiasi manipolazione politica e la creazione dell’alleanza non è altro, ha effetti collaterali. Non influenzeranno il governo russo o altre forze che non hanno gradito le intromissioni di Washington. Interesseranno la gente comune. Ma queste persone non hanno bisogno della politica nella religione. Vogliono pregare nella chiesa a cui sono abituati, di cui si fidano. Perché Washington dovrebbe dire loro quale chiesa è giusta e quale no? Non sembrano quest crociate insanguinate nel nome del Signore o l’imposizione del cristianesimo agli indios?

L’alleanza, creata con un bellissimo pretesto, non proteggerà la libertà religiosa. Diventerà uno strumento di censura e controllo totale. È vero che non è il primo o l’ultimo. La libertà è schiavitù, ha scritto George Orwell. È ironico che ci rendano schiavi del governo, “difendendo la nostra libertà”.

Fonte: The Duran

Traduzione: Luciano Lago

7 Commenti

  • Teoclimeno
    19 Maggio 2020

    Il 16 Aprile 2020 avevo inserito un commento, che trattava proprio la questione politico-religiosa. Lo rimetto tale e quale:
    Considerando che nell’articolo si fa riferimento alla Pasqua. Coglierei l’occasione per approfondire l’argomento, sia politico che religioso.
    Per capire appieno il “Potere” in tutte le sue diverse forme: politico, economico, religioso, è necessario pensare in periodi temporali che spazino nei millenni. Invece la gente cosi detta “comune”, ha delle visioni che non vanno oltre l’arco della propria esistenza, che per quanto lunga possa essere, è comunque breve. È per questo motivo, che queste brave persone, hanno delle visioni anguste. Sono nate in un periodo storico, in un qualche modo “democratico”, e pensano che sarà sempre così, e che nulla potrà mai cambiare questa realtà. La stessa cosa dicasi per quanto riguarda il mondo della religione. Sono nati cattolici, o con qualsiasi altra fede, e credono fermamente che questo sia il punto d’arrivo. Grave errore. La storia è in continuo movimento, e non si ferma mai. Le religioni, come tutte le cose di questo mondo, seguono un comune destino: nascono, vivono, e poi muoiono. Sostituite col passare del tempo da altre credenze. Niente è per sempre a questo mondo. Così come il potere politico, qualunque esso sia, è comunque una forma più o meno dittatoriale, allo stesso modo, le religioni sono la dittatura dell’anima. Tutti gli dei sono falsi e bugiardi. Sono pochi gli spiriti liberi da false credenze politiche, o superstizioni religiose. Il potere è allo stesso tempo uno e trino. Di cui la religione è una delle sue numerose cinghie di trasmissione. Oltre a quella militare ed economica. Tutti questi poteri concorrono in diversa misura a formare il potere per antonomasia, e vivono normalmente in simbiosi fra loro. Insomma, è un do ut des. Chi invece deve pagare sempre e comunque il conto, è appunto il popolo delle “brave persone”. La gente cosi detta “comune”. Dico tutte queste cose, mentre all’orizzonte vedo apparire una nuova religione, che come tutte quelle, che l’hanno preceduta verrà imposta con la violenza. Povera umanità. Gli uomini non hanno bisogno di nuove religioni. Hanno bisogno di Civiltà.

  • andrearossi
    19 Maggio 2020

    “TEOCLIMENO” spiegherebbe che, per quanto riguarda potere politico – economico – religioso, sarebbe necessario pensare in periodi temporali che spazino nei millenni. Forse non e’ cosi’! Infatti Anatolij Fomenko, noto per essere (essere stato?) matematico fisico presso l’Universita’ di Mosca membro dell’Accademia russa delle scienze, e’ autore di libri che spiegherebbero che l’intera cronologia della storia mondiale sarebbe fondamentalmente sbagliata.

    • Teoclimeno
      20 Maggio 2020

      Egregio Signor ANDREAROSSI, non c’è nessuna contraddizione fra quello che ho scritto io, e quello che sostiene Anatolij Fomenko, in quanto la storia di volta in volta la scrivono i vincitori. In Italia i vincitori di turno dicono di averci liberato, ma in realtà ci hanno occupato, e a quanto pare non se ne vogliono più andare. Eppure la gente “comune” continua a festeggiare la sconfitta dell’Italia come una Vittoria. Proprio come vuole il suo Padrone. Tanti cordiali Saluti. TEOCLIMENO

  • Mardunolbo
    19 Maggio 2020

    leggendo l’articolo non sapecvo se ridere o piangere dalle caxate scritte.
    Poi ho letto pure la declamazione teoclimenica(mi sembrava di vederlo pure col dito indice alzato) e le palle mi sono cadute giù ed ho dovuto raccoglierle e risistemarle nel sacco. Tutto qui,ma per me non è poco !
    Ultima domanda: ma A. Frank ha lo tesso cognome di una Anna Frank di cui ho dovuto sciropparmi storia e diario ed altre menate durante la scuola ?
    Comprensibilissima la venatura anticristiana dell’articolo…

    • Teoclimeno
      20 Maggio 2020

      Egregio Signor MARDUNOLBO, il suo commento mi ha richiamato alla mente un celebre aforisma del Mahatma Gandhi: “Mi piace il vostro Cristo, non mi piacciono i vostri cristiani. I vostri cristiani sono così diversi dal vostro Cristo”. E pensare che durante i miei viaggi in India non ho visto solo la Tomba di Gandhi, sono pure andato a Srinagar capitale del Kashmir per visitare quella, che loro dicono essere la tomba di Gesù. In realtà il mio voleva essere un grido d’allarme proprio per quelli come Lei. Passo dopo passo la Chiesa sta tradendo i suoi stessi fedeli, ma forse Lei non se n’è accorto. In ogni caso sono davvero dispiaciuto di averle fatto cascare i gioielli di famiglia. Per essere sicuro di non urtare, per una ragione o per l’altra, la sensibilità di nessuno dovrei evitare di fare qualsiasi commento, ma anche in quel caso non avrei la certezza di salvarmi, perché potrei sempre essere accusato di ignavia. Insomma, non c’è modo di farla franca qualsiasi cosa tu faccia o dica. Io vorrei solo, che nel limite della decenza ognuno di noi fosse libero di esprimere liberamente il proprio pensiero. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

  • eusebio
    19 Maggio 2020

    Fa restare basiti a leggere l’intervento di Pompeo contro la Russia, così pieno di rabbia, livore ed odio, e si nota subito come le pretese profferte di amicizia di Trump verso la Russia siano completamente false ed ipocrite, in pieno stile sionista.
    La Russia e la Cina non si possono nè si devono fidare nè degli USA nè del loro piccolo padrone, Israele, il burattinaio di Zelenski e Pompeo, ispiratore di odio verso tutto ciò che è cristiano ed europeo, e Pompeo ci fa la figura dell’evangelico shabbot goy traditore della sua stirpe e della sua religione.
    La Cina e la Russia sanno che contro questo implacabile e mortale nemico (basti pensare all’ambasciatore cinese in Israele misteriosamente assassinato dal mossad) non possono avere debolezze, devono continuare la guerra economica contro gli USA fino al loro default per eccesso di spesa militare e contrastare militarmente l’entità sionista in Siria, lasciando mano libera all’Iran.

  • atlas
    20 Maggio 2020

    per chi ha un profilo facebook se vuole se lo guardi, spiega molte cose che ad alcuni sono sfuggite: ad es. che a Odessa qualche cosa sta cambiando, la polizia rifiuta di agire contro i concittadini, Russia in attesa ? Confesso a Dio Onnipotente e a voi commentatori che sono molto svogliato a leggere telomeno, meglio i video. Meglio sed max (almeno mi faceva ridere, il mondo di telomeno è molto squallido, altro che Squallor, che almeno facevano divertire)

    https://www.facebook.com/politicallyincorrec/videos/1088035004903834/UzpfSTEwMDA0NTgxOTE3MDA5MzoxNTcwMjE3NTkxNjg0NjI/

Inserisci un Commento

*

code