Una grande base militare russa in Siria è sorta direttamente dietro le linee statunitensi.

L’esercito russo ha iniziato a spostare intensamente le forze americane dalla Siria, posizionando una delle più grandi basi militari nella parte posteriore dell’area occupata dall’esercito americano. Grazie alle azioni del comando militare russo, l’esercito statunitense è stato in grado di essere sospinto ad avanzare in direzione occidentale, mentre qui è previsto anche il dispiegamento di sistemi di difesa aerea a corto e medio raggio, che consentiranno all’esercito russo di prendere definitivamente il controllo dell’intero spazio aereo della Siria.

Le immagini satellitari mostrano una base militare russa situata vicino alla città di Kobani (provincia di Aleppo), dove si può vedere che la struttura militare è attivamente rinforzata da personale militare russo. Oltre all’equipaggiamento militare di terra, qui vengono dispiegati anche elicotteri polivalenti e da combattimento delle forze aerospaziali russe, il che consente non solo di garantire la protezione della regione, ma consente anche di pattugliare aree remote.

Veduta aerea della nuova base russa

“Adesso le suddivisioni della polizia militare russa e delle forze aerospaziali russe si trovano vicino a Kobani. Lì hanno sede gli elicotteri Mi-8 e Mi-35, che forniscono copertura aerea alle pattuglie militari che viaggiano lungo le strade della Siria in veicoli blindati.

Va notato che nel tempo passato la zona di influenza degli Stati Uniti in Siria è notevolmente diminuita. Prima dell’inizio dell’operazione militare turca “Spring of Peace” nell’ottobre 2019, più di un terzo della Siria era sotto il controllo americano. Ora controllano la base di Al-Tanf nella provincia di Homs, nel sud-est della Siria, non lontano dal confine con Iraq e Giordania, così come il territorio del cosiddetto Kurdistan occidentale, adiacente al confine iracheno nel nord-est e nell’est della Siria ” , a proposito di questo, come ha riportato la pubblicazione “Reporter”, dopo l’abbandono USA di alcune basi in Siria si è verificata una immediata espansione della presenza miltare russa nelle stesse aree .

Veduta aerea 2 nuova base russa

Va notato che in precedenza gli Stati Uniti hanno cercato attivamente di impedire l’espansione russa ad est, tuttavia, tali tentativi si sono conclusi con un fallimento a causa della significativa superiorità della Russia in questa regione.
Nota: Da notare che le forze russe sono in Siria da molti anni e la loro presenza è stata richiesta espressamente dal governo siriano per contrastare l’aggressione e l’infiltrazione nel paese di gruppi terroristici, prevalentemente composti da mercenari stranieri e sostenuti ed armati da potenze esterne (Stati Uniti, Arabia Saudita e Turchia).
Al contrario la presenza di forze USA è del tutto illegittima in quanto non autorizzata dal governo di Damasco e tanto meno dalle Nazioni Unite. Le truppe USA sono a tutti gli effetti forze occupanti.

Fonte: Avia Pro.ru

Traduzione e nota: Sergei Leonov

2 Commenti

  • armin
    14 Settembre 2020

    Gli anglosassoni non sono così intelligenti e superiori come loro si ritengono. Il loro QI reale è tra i più bassi in Europa.
    Sono pieni di peccati. Hanno fatto del male ai Popoli.
    I loro imperi sono di breve durata.

    • atlas
      14 Settembre 2020

      sicuro. E fra gli arabi nemmeno ci sono angeli: uno come Haniyeh ad esempio, fa parte della stessa fratellanza salafita di merdogan, quando questa redazione ha riconosciuto, compreso in questo articolo, che la Turchia ha da sempre armato ed appoggiato la guerriglia in Siria contro Assad; e c’è un post successivo tutto dedicato ad Haniyeh. E meno male che mi sono fatto Musulmano (SUNNITA), perchè la fede è veramente un mistero

Inserisci un Commento

*

code